FEMMINICIDIO DARWIN GENDER 666

ragazzi, noi abbiamo un nuovo tiranno nazista Erdogan Hitler sharia! anche se Hitler non è stato mai così infame da pugnalarti alle spalle con i jihdisti terroristi! Il primo ministro iracheno Haider al Abadi ha avvertito che potrebbe rivolgersi al Consiglio di Sicurezza dell'Onu se i militari turchi non si ritireranno entro 48 ore dall'Iraq. In un comunicato, Abadi ha detto che il dispiegamento di centinaia di soldati turchi in territorio iracheno, vicino alla città di Mosul controllata dall'Isis, è avvenuto senza l'approvazione del governo iracheno e costituisce una violazione della sua sovranità.
i wahhabiti salafiti sono rivelati perfettamente in ISIS, 6 DIC. Duro attacco del governo tedesco all'Arabia Saudita sul fronte della lotta al terrorismo, che arriva dal vicecancelliere Sigmar Gabriel: "Deve essere chiaro all'Arabia Saudita che il tempo di guardare lontano è finito, le moschee wahabite sono finanziate in tutto il mondo dai sauditi ed in Germania, molti islamisti che rappresentano una minaccia per la sicurezza vengono da quelle comunità", ha detto il n.2 della cancelleria in un'intervista alla Bild.
L'esclusione della Russia dal G8 non è stata una decisione troppo lungimirante, ritiene il vice cancelliere tedesco Sigmar Gabriel. E' intervenuto a favore della "fine del periodo di raffreddamento nei rapporti con la Russia."
Sigmar Gabriel, ministro dell'Economia e dell'Energia e vice cancelliere della Germania, si è espresso a favore del "disgelo" delle relazioni con la Federazione Russa.
"Sono per la fine del periodo di raffreddamento nei rapporti con la Russia", — ha detto il politico in un'intervista al giornale "Bild am Sonntag": http://it.sputniknews.com/politica/20151206/1673930/G8-Gabriel-Steinmeier-Diplomazia-Siria-Ucraina-Donbass.html#ixzz3tYrptp3D
Ecco perchè la guerra al Daesh non è una priorità. 11:31 06.12.2015. Dopo la strage di Parigi in molti sono tornati a scoprire l’orrore dello Stato Islamico (Daesh) con Hollande che giura di volerlo annientare e Obama che gli promette supporto incondizionato. Eppure gli Usa e i loro alleati continuano a rimanere alleati di paesi come la Turchia e l’Arabia Saudita che finanziano lo stesso Isis (Daesh), al punto che combattere lo Stato Islamico (Daesh) senza rompere con i suoi finanziatori suona come una autentica presa in giro. Se come dicono Hollande e Obama sconfiggere l'abominio del Daesh dovrebbe essere la priorità, allora come è possibile che non venga presa alcuna misura nei confronti dei paesi che continuano ad avvantaggiarlo sul campo? La cosa a ben guardare sembra più semplice e paesi come gli Stati Uniti che tendono a essere chiamati in causa come il paese riferimento globale cominciano a coprirsi di ridicolo nel sostenere di voler fare una guerra senza quartiere all'Isis (Daesh) e nel contempo a sostenere che il governo di Assad e la Russia rafforzano l'Isis (Daesh) combattendo contro i ribelli. Si tratta di affermazioni prive di ogni logica anche perchè tra i ribelli siriani si trovano anche i membri della branca siriana di Al Qaeda, Al-Nusra, che ha ricevuto armi e appoggio proprio da quei paesi come Arabia Saudita e Turchia che sulla carta sono nostri alleati. La cosa incredibile è che a Washington decidono gli amici e i nemici e tutti i media si allineano di conseguenza, con la realtà che finisce come sempre in secondo piano. Così dobbiamo sentirci dire quotidianamente che la Russia è un paese aggressivo e dittatoriale quando siamo alleati di paesi come la Turchia che arrestano sistematicamente membri dell'opposizione, opprimono minoranze (vedi i curdi) e nemmeno riconoscono il genocidio degli armeni. Per non parlare del comportamento scandaloso tenuto nei confronti dell'Isis (Daesh), con migliaia di foreign fighters che hanno attraversato in lungo e in largo la Turchia potendola utilizzare come una sorta di porto franco e di porta girevole per entrare in Siria. Per non parlare dell'Arabia Saudita che governa i suoi cittadini, o forse sarebbe meglio dire sudditi, applicando le rigide regole della Sharia islamica. Di fronte all'enormità di queste ingiustizie Obama e soci continuano a parlare di Assad scaricando su di lui la colpa della nascita dello Stato Islamico (Daesh).
Eppure ora ne parlano tutti, lo Stato Islamico (Daesh) come ha potuto controllare in pochi mesi mezzo Iraq conquistando anche una città di due milioni di abitanti come Mosul? Chi ha continuato a comprare il petrolio all'Isis (Daesh)?
Si può veramente credere alle follie di Erdogan per cui sarebbe Assad a comperare il petrolio dallo Stato Islamico (Daesh)? E se anche così fosse, come mai nessuno gli chiede conto del perchè si sia sentito autorizzato a favorire in ogni modo attività ostili in un paese sovrano senza aver ricevuto alcuna autorizzazione dalle Nazioni Unite? Come si può combattere e distruggere lo Stato Islamico (Daesh) se si disconoscono il 70% delle forze che lo combattono sul terreno (Hezbollah, esercito siriano, milizie sciite)?
Insomma il Re è nudo, ancora una volta, e questa volta sarà davvero difficile per costoro lavarsi la coscienza. Lo stesso Hollande che ha l'obbligo di dare delle risposte al suo popolo ferito dall'abominio del terrorismo, potrà continuare a lungo ad allinearsi alle politiche Usa? In che modo si potranno giustificare al popolo francese ed europeo le sanzioni commerciali contro la Russia e il permanere di ottimi rapporti con un paese come la Turchia che da mesi (anni) offre un solido retroterra all'Isis (Daesh) impegnandosi invece a bombardare i curdi? http://it.sputniknews.com/mondo/20151206/1674019/lotta-al-Daesh-non-priorita.html#ixzz3tYtVw4m9
tutta la politica guerrafondaia della NATO! “Schieramento di armi nucleari USA e NATO peggiorerà rapporti tra Russia e Polonia” 06.12.2015. Le autorità polacche dovrebbero considerare ancora una volta la possibilità di dispiegare armi nucleari nel suo territorio, perché questa decisione può influire negativamente sulla sicurezza nazionale della Polonia e trasformarsi in una tragedia, ritiene il senatore russo Franz Klintsevich. Il possibile dislocamento di armi nucleari americane sul territorio della Polonia peggiorerà le relazioni tra Varsavia e Mosca, oltre che influenzare negativamente la sicurezza nazionale di questo Paese europeo, ha riferito a "RIA Novosti" Franz Klintsevich, vicepresidente della commissione Sicurezza e Difesa del Consiglio della Federazione (camera alta del Parlamento russo). Il vice ministro della Difesa della Polonia Tomasz Shatkowski aveva detto in precedenza che le autorità del Paese stavano prendendo in considerazione la possibilità di partecipazione al programma della NATO per la condivisione di armi nucleari: http://it.sputniknews.com/mondo/20151206/1676247/Sicurezza-Difesa-Geopolitica-Klintsevich-Shatkowski.html#ixzz3tYuTULBM
06.12.2015. Poco a poco la NATO sta acquisendo il possesso della penisola balcanica: Washington ha intenzione di inserire nell'orbita dell'influenza occidentale non solo il Montenegro, ma anche la Croazia e la Serbia, scrive la rivista “Politico”. L'invito al Montenegro di aderire dell'Alleanza Atlantica ha dimostrato che gli Stati Uniti sono passati all'offensiva nella lotta per il controllo dei Balcani con la Russia, scrive la rivista "Politico". "Lo stato delle relazioni con i Paesi dei Balcani sta diventando sempre più favorevole agli Stati Uniti, la regione è particolarmente importante sullo sfondo degli sviluppi più ampi in ambito internazionale… Le contraddizioni emergono nei Paesi in cui gli interessi di Mosca e Washington sono gli stessi, come ad esempio la Serbia e il Montenegro", — ritiene l'analista militare Igor Tabak.  protagonisti dell'ultima fase di espansione dell'Alleanza Atlantica sono stati la Croazia e l'Albania, invitati nella NATO nel 2008, aggiunge la rivista: http://it.sputniknews.com/mondo/20151206/1675627/NATO-Montenegro-Serbia-Geopolitica-Gas-Sicurezza-Difesa-TAP-Gasdotto.html#ixzz3tYvLh9wc
06.12.2015. Una fonte turca su Twitter parlava dei piani futuri di Ankara di abbattere un aereo militare russo 6 settimane prima dell'incidente del bombardiere Su-24 in Siria, segnala il portale WikiLeaks. Il portale WikiLeaks, noto per rivelare materiali e articoli segreti, ha diffuso, con riferimento ad una fonte "insider", che le autorità turche avrebbero pianificato l'attacco contro un aereo militare russo già ad ottobre. WikiLeaks ha ricevuto l'informazione resa pubblica da Fuat Avni, pseudonimo di un personaggio influente nel governo turco che scrive su Twitter. "Il 10 ottobre, 6 settimane prima che fosse abbattuto l'aereo russo, la "gola profonda" turca su Twitter comunicava dei piani futuri di Tayip Erdogan per abbattere l'aereo," — si legge in un tweet di WikiLeaks: http://it.sputniknews.com/mondo/20151206/1675844/Su24-Russia-Erdogan-Siria.html#ixzz3tYw0DS1A
Il figlio di Erdogan viene chiamato il “ministro del Petrolio del Daesh”. 06.12.2015. L'Occidente si rifiuta di credere che la Turchia sia coinvolta nel business con il Daesh, tuttavia anche se si chiudono gli occhi di fronte a prove evidenti, la reputazione del figlio del presidente Erdogan parla da sola, scrive l'edizione tedesca “Handelsblatt”. Anche se sulla carta Bilal Erdogan, figlio del presidente della Turchia, abbia cercato di mantenere un curriculum impeccabile, la sua biografia è ricca di macchie molto scure, quasi a dire che le accuse russe contro di lui non sono infondate, scrive "Handelsblatt". Nel 2013 la Procura sospettava Bilal Erdogan del riciclaggio del denaro di suo padre. L'accusa era basata su un dossier, che includeva foto ed intercettazioni telefoniche tra Bilal e Recep Tayyip Erdogan. L'allora primo ministro intimava al figlio di "sbarazzarsi di tutti i soldi a casa", scrive il giornale. Nei primi mesi del 2014 è apparsa un'altra intercettazione telefonica sul pagamento di 10 milioni di dollari. Non è stato chiarito da chi provenisse il denaro. Tuttavia i media hanno ipotizzato che si trattava di tangenti in relazione alla costruzione di un gasdotto. Erdogan si era difeso dicendo che l'audio era un montaggio e "un falso sporco." A novembre il ministro dell'Informazione siriano Omran al-Zoubi aveva detto che il petrolio contrabbandato dal Daesh viene trasportato si autocisterne di proprietà di Bilal Erdogan. Secondo il ministro siriano, il figlio del presidente acquistava dai jihadisti petrolio e manufatti storici. Secondo altre accuse, Bilal spediva nei Paesi asiatici il petrolio contrabbandato dalle zone occupate dai fondamentalisti in Iraq, fatto per cui i media locali lo hanno chiamato il "ministro del petrolio del Daesh." La pubblicazione fa notare che i giornali turchi ripetutamente si sono interrogati sul perchè le navi di Bilal si trovassero nelle coste siriane: http://it.sputniknews.com/mondo/20151206/1676113/Turchia-Contrabbando-Isis-Terrorismo-Asia.html#ixzz3tYwjHqJq
my JHWH ] tu lo sai che, io odio la violenza! perché, il NWO insiste a fare pressione contro di me, se non ha una speranza di potermi vicere? IO NON SONO RESPONSABILE PER MIGLIAIA DI CRIMINALI CHE FINIRANNO NELL'ABISSO, PRIMA DEL TEMPO, ANCHE QUESTA VOLTA!
========================
I SAUDITI SHARIA, PAGANO BENE ISIS SHARIA ] I terroristi del Daesh avanzano per conquistare l'Afghanistan. 06.12.2015 I fondamentalisti islamici hanno preso il controllo della parte orientale dell'Afghanistan, agendo sul modello Siria e Iraq, scrive il “Times”. Le autorità afghane affermano che i terroristi ricevono buoni finanziamenti e presto potrebbero diventare una seria minaccia. I terroristi del Daesh (denominazione araba di ISIS) hanno conquistato diversi territori nell'Afghanistan orientale, riferisce il "Times". Circa 1.600 combattenti che hanno giurato fedeltà al Daesh hanno ottenuto il controllo di gran parte di 4 distretti situati a sud di Jalalabad. Il corrispondente del Times osserva che in Afghanistan il Daesh agisce con la stessa strategia adottata in Iraq e in Siria: inizialmente fa entrare nella regione pochi militanti, dopodichè conquista territori. Si segnala che i terroristi agiscono con estrema crudeltà, ricorrendo alla tortura e alle esecuzioni di massa per chi non si sottomette: migliaia di persone sono state costrette a lasciare le proprie case. I tentativi dell'esercito afghano per frenare l'avanzata dei radicali islamici pagano un pesante tributo di sangue: fino a 500 soldati uccisi al mese.
L'avanzata del Daesh viene legata alle spaccature all'interno del movimento dei talebani e al ritiro delle truppe occidentali dall'Afghanistan. E' possibile che ex talebani, che si sono di recente uniti al Daesh, siano i responsabili della morte del nuovo leader dei talebani, il Mullah Mansour, scrive "Daily Mail". Tuttavia gli stessi talebani hanno diffuso un comunicato in cui negano la morte del loro leader: nella smentita affermano che la notizia della morte di Mullah Mansour, recentemente eletto a capo del movimento in Afghanistan, è falsa. "L'unione con il Daesh è conveniente per i talebani delusi, i talebani pakistani, oltre che per alcuni combattenti ceceni e uzbeki. Al momento non sono una minaccia internazionale come in Medio Oriente, ma possono diventarlo in tre-cinque anni," — ha detto al "Times" un diplomatico a Kabul. "Per ragioni che non comprendiamo pienamente, qui il Daesh dispone di molti soldi, molti di più dei talebani", — ha aggiunto: http://it.sputniknews.com/mondo/20151206/1674502/Terrorismo-Talebani.html#ixzz3tYyuvkd2
La Turchia ha iniziato a parlare con la Cina col linguaggio degli USA ] GLI USA HANNO IMPEDITO ALLA TURCHIA DI DIPENDERE MILITARMENTE DALLA CINA! MA, QUESTA POSIZIONE DISINTEGRERà LA LEGA ARABA CHE LA CINA, nella sua avidità, AVREBBE POTUTO PROTEGGERE! "Oggi gli Stati Uniti e l'Occidente si ritrovano in una situazione in cui di fatto sono in stato di guerra fredda con l'asse di cooperazione tra Russia e Cina. Naturalmente, in queste condizioni, l'acquisto di tecnologia cinese da parte di Ankara avrebbe messo a rischio il dominio americano nella regione turca, sul versante meridionale della NATO. Per gli americani si tratta di uno scenario altamente indesiderabile. Se, sulla base della tecnologia cinese, i turchi fossero riusciti a sviluppare il proprio sistema di difesa missilistica, non avrebbero avuto più bisogno della protezione degli Stati Uniti e a riguardo il sistema di difesa missilistico degli Stati Uniti avrebbero potuto prendere le distanze dagli americani. Gli Stati Uniti stanno ora perseguendo una politica che obblighi la Turchia a vincolarsi a loro. Sono riusciti a far saltare l'accordo con la Cina per l'acquisto di questa tecnologia": http://it.sputniknews.com/politica/20151206/1674759/Turchia-Cina-USA-difesa-missilistica.html#ixzz3tZ0PTA3B
02 dicembre 2015 Francia: scuola cattolica cancella il presepe vivente
Saint-GillesChe all’istituto “Garofani” di Rozzano – con un migliaio di alunni, dall’asilo alle superiori – abbiano cancellato il S.Natale per rimpiazzarlo con una «festa dell’inverno», è certamente sbagliato. Persino mons. Nunzio Galantino, Segretario della Cei, ha bollato la scelta come «pretestuosa e tristemente ideologica». Così come sbagliato è il fatto che alla scuola materna “Peter Pan” di Fonte Nuova si sia deciso di fare il presepe, ma senza Gesù Bambino e coi re Magi travestiti da migranti. Allo stesso modo, che alla scuola media “Montegrappa” di Romano d’Ezzelino ai canti natalizi tradizionali si sia preferito un concerto “multietnico” con prevalenza di musiche arabe ed africane, relegando soltanto a brano conclusivo «Tu scendi dalle stelle», è sicuramente un grave errore. Ovunque è la bandiera della “laicità” didattica a venir sbandierata. Ma che tutto questo avvenga in un istituto cattolico, è davvero il colmo!
Invece è accaduto, presso la scuola diocesana «Li Cigaloun» di Saint-Gilles, in Francia, come riferito da L’Observatoire de la Christianophobie. Accoglie 270 alunni in tutto, dalla materna alla primaria. E’ tradizione che qui ogni anno, prima del S. Natale, si organizzi un presepe vivente estremamente apprezzato dalla popolazione (nella foto, l’edizione 2014). Infatti, anche quest’anno era stato programmato, per il 20 dicembre. Ma, secondo quanto riportato dal giornale on line locale ObjectifGard, il direttore dell’istituto ha informato personalmente il Sindaco, Eddy Valadier, di aver annullato tutto, a seguito dei sanguinosi attentati avvenuti a Parigi. Una motivazione risibile per un provvedimento invece drastico. Il primo cittadino, del partito Les Républicains, si è detto, infatti, «rammaricato» della decisione. Al punto da promettere che, per l’occasione, avrebbe disposto un sistema di sicurezza «significativamente rafforzato», essendo stata questa – almeno formalmente – la causa dell’annullamento. Dal canto suo, «lo Stato non ha esercitato alcuna pressione», ha dichiarato il Sindaco. Ma non c’è stato alcunché da fare. Irremovibile il direttore della scuola.
Da tener presente che il Comune, per l’organizzazione dell’importante manifestazione, aveva già stanziato un contributo eccezionale di 5 mila euro, oltre a garantire le strutture, la vigilanza e le pulizie, tutte a proprie spese: «Speriamo che almeno l’anno prossimo ci sia consentito di poter condividere questo appuntamento, tanto atteso tra la nostra gente». Forte il malumore tra i docenti ed i genitori degli alunni. Di certo, è questa l’ennesima, inattesa, clamorosa vittoria regalata agli jihadisti ed al clima del terrore da loro imposto. Oltre tutto da parte di una scuola, che si dice cattolica (fonte: No Cristianofobia).
http://www.corrispondenzaromana.it/notizie-dalla-rete/francia-scuola-cattolica-cancella-il-presepe-vivente/
03 dicembre 2015 ‘Nozze’ gay: trappola Ue sventata da Polonia e Ungheria. Se non ci fossero state Polonia e Ungheria, la frittata sarebbe fatta ed ancora una volta l’Ue avrebbe tradito le radici ed i Valori, su cui per millenni il Continente è stato costruito. Come riferito dal quotidiano spagnolo Abc, grazie al loro intervento, invece, è stato bloccato il 3 dicembre l’accordo all’esame del consiglio dei ministri dell’Interno europei, accordo che avrebbe permesso di riconoscere i diritti patrimoniali di tutte le unioni registrate, comprese quindi le cosiddette “nozze” gay e le coppie di fatto, affidando al giudice la decisione ultima, caso per caso, anche di fronte a divorzi tra partner di diverse nazionalità. Ovviamente, col vincolo di riconoscere poi in qualunque Stato europeo, le sentenze emesse. Chi ha proposto tutto questo, sapeva bene come ciò sforasse rispetto alle competenze dell’Unione, ma ha sperato di farla franca, contando sulla compiacente complicità di tutti e rassicurando i dubbiosi, suggerendone, a parole, un’applicazione «ampia e volontaria». E invece no: c’è chi nel tranello non è cascato, ha alzato la mano ed ha eccepito come tale provvedimento violi il principio fondamentale di sussidiarietà, interferisca con le identità nazionali e calpesti il diritto di famiglia dei singoli Stati membri, andando contro le loro «tradizioni ed i loro valori» in materia. E’ stato facile, per Polonia ed Ungheria, smontare il giocattolo, ma tanto di cappello per avere avuto il coraggio di farlo in aula. Così il ministro di Giustizia del Lussemburgo, Felix Braz, ha commentato, sconsolato: «Oggi non ci resta che constatare il fallimento dei negoziati. Non c’è un accordo politico unanime». Da cinque anni tra i 28 Paesi dell’Ue le trattative erano in corso, infischiandosene delle regole essenziali: ma le due delegazioni polacca e ungherese han rimesso le cose a posto, incoraggiando anche i perplessi a dir la loro, come han fatto Portogallo, Lettonia e Slovacchia, i quali han dichiarato di aver accettato per buone le rassicurazioni avute, pur nutrendo perplessità sui provvedimenti, essendo, la loro, una legislazione ancora «tradizionale», come l’han definita. Il ministro di Giustizia svedese, Amdres Ygeman, ha già promesso guerra, ritenendo la linea pro-family «discriminatoria». Sulla stessa linea la sua collega francese, Christiane Taubira, esponente del partito Walwari, sezione in Guyana del Partito Radicale di Sinistra. Così già si stanno studiando le prossime mosse da compiere per trovare l’inghippo e forzare le regole. Pur di far passare i nuovi regolamenti, ad esempio, pare si sia pronti a sacrificare il voto unanime ad una sorta di “maggioranza qualificata” di 9 Stati membri soltanto; il che, tuttavia, significherebbe tradire quella condivisione di «valori comuni», su cui si è sempre preteso retoricamente di voler fondare la “nuova” Europa. Lo scontro è solo rinviato (fonte: Osservatorio Gender). http://www.corrispondenzaromana.it/notizie-dalla-rete/nozze-gay-trappola-ue-sventata-da-polonia-e-ungheria/
03 dicembre 2015. Il trapianto di utero in un corpo maschile, l’ultima follia di una scienza anti umana. http://www.corrispondenzaromana.it/notizie-dalla-rete/il-trapianto-di-utero-in-un-corpo-maschile-lultima-follia-di-una-scienza-anti-umana/
Erdogan IRAN Salman ] tutte le anime maledette e predestinate all'inferno? loro non conosceranno mai Dio personalmente nella loro vita! si sono Vescovi, Papi, ecc.. ma, non c'è nessuna speranza per loro! e questi scellerati non pensano mai, almeno poco prima di cadere nell'abisso dell'inferno: "io non sono santo come: San Antonio, Santo Francesco o come Santa Chiara: e quindi non è possibile per un peccatore ipocrita come me, di poter avere una relazione con Dio!" poi, nella loro bestialità dicono sempre: "io non conosco Dio, soltanto perché Dio non esiste!"
lorenzoALLAH
Erdogan IRAN Salman ] concorderete adesso con me che, tutti quelli che dicono: "Dio non esiste!" perché, loro non lo hanno conosciuto, poi, andranno all'inferno, insieme con tutti quelli che dicono: "Dio esiste!" ma, ugualmente non lo hanno conosciuto! Ora nessuno può incontrare Dio, al fuori degli ebrei: ecco perché Gesù, Maria, e tutti gli Apostoli loro erano degli ebrei, perché, tutto questo è nella alleanza tra Dio JHWH ed Abramo! ed anche se i Farisei hanno distrutto le genealogia paterne agli ebrei per spingerli sempre nella shoah? Dio che tutti sanno: essere misericordioso, mi ha detto che: non si lascerà inibire da una storia squallida e infame, di questo tipo di massoni del talmud, che soltanto per i Rothschild sarà una storia infame!
lorenzoALLAH
Erdogan IRAN Salman ] ascoltatemi attentamente [ cosa significa che: Dio ha creato l'uomo a sua immagine ed a sua somiglianza, se poi, tutti gli uomini non erano chiamati ad avere una relazione personale con Dio? POI, QUESTE PAROLE: "Sua Immagine ed a Sua Somiglianza"? NON AVREBBERO NESSUN SIGNIFICATO! ECCO PERCHé, non potrebbe mai esistere una religione che possa essere salvifica! e poiché Maometto è all'inferno, proprio perché, Maometto non ha mai avuto una relazione personale con Dio, poi, è impossibile che non possiate andare all'inferno anche voi, insieme con lui, che siete i suoi seguaci! tutte le vostre opere buone saranno dimenticate, perché non avere una personale relazione con Dio è il massimo di tutti i peccati di tradimento che un uomo possa commettere!
lorenzoALLAH
Erdogan IRAN Salman ] ascoltatemi attentamente [ non c'è nessuno al mondo che può salvare la religione islamica al di fuori di me! [ ovviamente, a motivo della congiura Rothschild Salman: per disintegrare: Europa Russia Cina ed Israele, noi Possiamo, anche, ammettere che ISLAM possa sopravvivere ad una terza guerra mondiale, ma, certo non potrebbe mai sopravvivere ad una quarta guerra mondiale, dove i cristiani saranno stati, già tutti uccisi e non ci sarà nessuno che abbia la divina natura e potenza spirituale: per poter essere in grado di fermare la invasione aliena del nostro pianeta, no! non potrà essere fermata da voi e da nessuno! perché, soltanto i cristiani biblici fondamentalisti, e nati di nuovo, come me, possono fermare i demoni! i vostri figli? se li mangeranno perché tutti gli alieni sono cannibali!
lorenzoALLAH
Erdogan IRAN Salman ] ascoltatemi attentamente [ se, io mi vendicassi contro di voi, che siete venuti da me con lealtà: POI, IO NON POTREI MAI ESSERE UNIUS REI! PERCHé, SE IO NON TROVASSI IL MODO DI DARE UNA AMNISTIA ASSOLUTA universale, contro, TUTTI I CRIMINI COMMESSI FUORI DEL MIO REGNO, e se, io non avessi una via di Redenzione per tutti: verso il Paradiso: al di fuori della RELIGIONE? POI, la guerra mondiale nucleare sarebbe la giusta ed inevitabile punizione per tutti!
lorenzoALLAH
i massoni ucraini hanno tradito la MAMMA Russia e si sono venduti a Satana nella NATO, ora se non vogliono morire di fame? LORO DEVONO TUTTI MORIRE TUTTI IN GUERRA!
Filorussi denunciano bombardamenti esercito ucraino su Donetsk e aeroporto
USA si rifiutano di garantire debito Ucraina, Russia pronta a dichiarare default Kiev
lorenzoALLAH
KERRY 322 DI CAZZATE, nella sua vita, NE HA DETTE TANTE, MA, QUESTA è LA PIù GROSSA BESTIALITà CHE IO GLI HO SENTITO USCIRE DALLA SUA BOCCA! USA, Kerry lega forza terroristi del Daesh con permanenza al potere di Assad: ] lui dice così soltanto perché, lui KERRY non è riuscito ad ottenere il genocidio di tutti gli sciiti [ PERò IN COMPENSO è riuscito ad ottene il GENOCIDIO DI TUTTI I CRISTIANI!
lorenzoALLAH
SIAMO ONESTI: COME I PAKISTANI POSSONO SOPRAVVIVERE SE NON LEGGONO I COMMENTI DI UNIUS REI? ISLAMABAD, 6 DIC - Il social network YouTube è di nuovo visibile in Pakistan dopo tre anni di censura imposta a causa della diffusione di un video anti-islamico. Lo ha verificato l'ANSA a Islamabad. Il sito era stato oscurato a tempo indefinito dopo il suo rifiuto di rimuovere i contenuti offensivi per la religione islamica. La decisione era stata presa dopo la diffusione sui social del video amatoriale 'L'Innocenza dei musulmani' prodotto da un misterioso copto egiziano negli Usa in cui si insulta Maometto.
lorenzoALLAH
CAZZO! io ho visto SUA SANTITà PAPA FRANCESCO che sputava nell'unico occhio: triangolo piramide massonica di LUCIFERO OBAMA NWO, e da quel momento Rothschild SPA TALMUD FED non ha mai visto più la luce! E QUESTO è UN MIRACOLO VERAMENTE POTENTE!
lorenzoALLAH
NIENTE PAURA! i Pravy Sector sono soltanto uno dei tanti pogrom della NATO! il pogrom sharia? è soltanto iniziato, e il meglio deve ancora arrivare!
lorenzoALLAH
NESSUNO si dovrebbe troppo spaventare per un fenomeno naturale ciclico, che si ripete ogni 60 anni, cioè, di una guerra mondiale nucleare 322 NWO il gufo, perché SHOAH è soltanto un altro 666 SPA ROTHSCHILD, cioè, un altro Olocausto mondiale: quindi, voi non siate spaventati più di tanto: perché Saudita MECCA CABA allah akbar ha detto che si può fare!
lorenzoALLAH
I MIEI FRATELLI PALESTINESI HANNO, MOLTI CRIMINI SHARIA NAZISTI, VIOLAZIONE DI TUTTI I DIRITTI UMANI, ECC.. ECC.. MA, IN COMPENSO, LORO HANNO UNA ARMA SEGRETA ED INVINCIBILE, CHE NON CONOSCONO, E NON SANNO NEANCHE DI AVERE! che presunzione possono avere, SIA i palestinesi, CHe gli israeliani entrambi ABUSIVI, di stare nel Regno di Dio, TERRA SANTA, se, entrambi comprano ad interesse: il loro denaro: dal satanista FARISEO Rothschild? Ma, se usano questa arma SEGRETA CHE IO HO DATO LORO? lol. poi, SARANNO entrambi cacciati da Dio! MA, IO CREDO CHE A MOTIVO DEL LORO AMORE SHARIA GENOCIDIO A TUTTI GLI INFEDELI ALLAH AKBAR CALIFFATO MONDIALE, POICHé, LORO SONO PIù SANTI? POI, DOVREBBERO ESSERE LORO A TOGLIERE IL DISTURBO!
lorenzoALLAH
circa gli alieni abductions nei dischi volanti? ] [ SPA FED FMI DARWIN SODOMA GENDER, ecco come la TUA fede negativa plasma MERDA intorno a te ] quello che più genera repulsione dei demoni alieni Gmos CIA MOSSAD NWO Talmud GOLEM agenda Rothschild Kabbalah magia nera: biologia sintetica A.I. google i cannibali? è che sono asessuati: quindi non te li puoi nenche sbattere come potresti fare con una troia! e se, tu nomini a loro, per tua protezione: il nome di Maometto o di Allah Akbar? loro, gli alieni, ti uccidono subito! Ma se tu nomini loro il nome di Gesù di Betlemme? sono loro che muoiono subito: invece!
lorenzoALLAH
GENDER BILDENBERG ROTHSCHILD USURA, sono tutti gli Stati SPA Banche Centrali, culto: talmud DARWIN SONO TUTTI STATI a sovranità sospesa: "castrati" infatti, SENZA SOVRANITà MONETARIA è IMPOSSIBILE ottenere una vera SOVRANITà POLITICA, QUINDI I POLITICI SONO TUTTI DEI TRADITORI DEL POPOLO: che fanno gli esattori di Rothschild! PREPARATEVI! STA PER GIUNGERE UN MASSACRO COLOSSALE
lorenzoALLAH
è OTTIMO IL DISCORSO DEL LADRO ASSASSINO TRADITORE STROZZINO: "ALLORA, TU OBAMA, TU RESTITUISCI LA SOVRANITà MONETARIA AL TUO POPOLO!" STRAGE in California. VOI VI STATE RADICALIZZAND IN UNA IDEOLOGIA GENDER DARWIN LE SCIMMIE SENZA NESSUN SUPPORTO SCIENTIFICO! Obama: "Pericolo radicalizzazione" "Minaccia su cui ci concentriamo da anni: il pericolo di persone che soccombono a ideologie estremiste violente". Oggi discorso di Obama alla nazione
lorenzoALLAH
MA, I SUOI MANDANTI SONO IN ARABIA SAUDITA! ISIS SHARIA RISPETTA TUTTA LA LEGISLAZIONE SAUDITA SHARIA IN TEMPO DI GUERRA! QUESTA è SEMPRE LA STESSA STORIA DA 1400 ANNI! E' stata torturata per cinque giorni l'avvocatessa e attivista per i diritti delle donne e delle minoranze, Samira al Nuaimy, 'giustiziata' in pubblico a Mosul, nel nord dell'Iraq. Lo riferisce l'Onu a Baghdad. I miliziani dell'Isis volevano che si "pentisse" per le critiche allo Stato islamico via Facebook. La donna ha rifiutato.  L'episodio è avvenuto il 22 settembre, ma senza precisare le modalità dell'esecuzione. Il responsabile della missione dell'Onu a Baghdad, Nikolay Mladenov, ha definito l'uccisione dell'avvocatessa "un crimine rivoltante". Samira al Nuaimy era particolarmente attiva sui social network, con interventi in cui promuoveva i diritti delle donne e delle minoranze e criticava le azioni dell'Isis, in particolare la distruzione dei siti storici e religiosi considerati eretici nella visione dei fondamentalisti sunniti. L'avvocatessa era stata arrestata il 17 settembre, ma si era rifiutata di fare atto di pentimento per le opinioni espresse. Una Corte islamica dei jihadisti l'ha quindi condannata a morte. Mladenov ha rivolto un appello al governo iracheno e alla comunita' internazionale perche' "facciano fronte al pericolo che minaccia la vita, la pace e la sicurezza dell'Iraq e degli iracheni" e perche' "facciano tutto il possibile per assicurare alla giustizia gli autori di questi crimini".
lorenzoALLAH
IL GOVERNO DEI MASSONI FARISEI ROTHSCHILD BILDENBERG CI HA TRADITI, ORA DOBBIAMO TUTTI BADARE A NOI STESSI! ARMATEVI! in America il dibattito sul controllo delle armi continua a tenere banco soprattutto dopo la strage di San Bernardino, Michele Fiore, deputata repubblicana italoamericana del Parlamento del Nevada, sceglie un modo insolito per inviare gli auguri di Natale ai suoi elettori. La bionda parlamentare compare in una foto-cartolina, postata anche su Facebook, insieme alla famiglia, davanti all'albero, tutti vestiti di rosso e tutti armati con pistole, fucili e armi d'assalto: il marito, la madre e le due figlie, Sheena e Savanah. Nella foto anche i nipotini, Jake, Jayden, Mara e Morrigan, ma l'unico a tenere in mano un'arma e' Jake, 5 anni, probabilmente perche' gli altri sono ancora piccoli. Nel messaggio la deputata scrive: "Tocca agli americani difendere l'America. Buon Natale dalla mia famiglia alle vostre famiglie". Fiore e' nota in America per la sua campagna a difesa delle armi e la sua pagina Facebook e' piena di sue immagini mentre posa con pistole. Lo scorso anno, il suo nome balzo' sulle cronache per i commenti durante una situazione di stallo tra un allevatore armato del Nevada e l'Fbi. "Non venite qui armati aspettandovi che il popolo americano non risponda al fuoco", disse all'epoca. http://www.ansa.it/webimages/img_457x/2015/12/5/e3490c861d0223c27b7d0b29856bc37d.jpg
lorenzoALLAH
questo è un dolore ed una ingiustia sconfinati che assolutamente dobbiamo scaricare contro la ARABIA SAUDITA e contro il suo maledetto profeta Rothschild! ] [ Iniziano ad emergere le identita' e le storie delle 14 vittime della strage al centro per disabili di San Bernardino, in California. Tra le persone uccise da Syed Rizwan Farook e dalla moglie Tashfeen Malik ci sono anche un parente di un giocatore dei Giants, la squadra newyorchese di baseball, e un padre di sei figli.
"Ho appena saputo che mio cugino è tra le vittime, sto così male in questo momento", ha scritto su Twitter il giocatore Nat Behre. Un'altra delle persone uccise, invece, si chiama Michael Wetzel, 37 anni, specialista sanitario della contea e padre di sei figli. Immediatamente e' partita una gara di solidarietà online per raccogliere fondi per la famiglia dell'uomo. Dopo la sparatoria, la moglie Renee aveva mandato un messaggio disperato agli amici per sapere se avevano notizie del marito che era al lavoro nel centro. Poi, otto ore dopo, ha ricevuto la notizia che anche lui era morto.
E ancora tra le vittime c'è Nicholas Thalasinos, 52 anni, per dieci anni impiegato come ispettore sanitario in New Jersey prima di trasferirsi in California. http://www.ansa.it/webimages/img_457x/2015/12/4/cdb3bf5282c5795f46f176fd9a2a187c.jpg
lorenzoALLAH
tu non puoi, non stimare, i satanisti: qualche volta! ] [ SI è VERO, I LEADER USA SARANNO ANCHE TUTTI FARISEI MALIGNI ASSASSINI LADRI USURAI, COMPLOTTISTI golpisti, terroristi islamici culto, E STERMINATORI DI POPOLI, SPREGEVOLI GENDER DARWIN SCIMMIE: LE BESTIE DI SATANA DEL TALMUD MASSONI E SATANISTI CORROTTI TRADITORI BILDENBERG TUTTA LA FECCIA è NELLA 322 DI KERRY E BUSH (CHE LORO HANNO IL TESCHIO CON TUTTE LE OSSA: I PIRATI ASSASSINI), MA, tuttavia, RIMANGONO SEMPRE DELLE PERSONE CON IL SENSO PRATICO DEGLI AFFARI SPA! LO SANNO TUTTI ADESSO, CHE, SENZA DISINTEGRARE MECCA CABA E TUTTA LA LEGA ARABA? QUESTO TERRORISMO SHARIA NON POTRà MAI TERMINARE! NEW YORK - Poste di fronte a un evolversi della minaccia di attacchi mortali da estremisti interni, le autorita' Usa rivedono la strategia nel combattere il terrorismo dopo la strage di San Bernardino. Lo afferma il segretario per la sicurezza nazionale, Jeh Johnson, in un'intervista al New York Times. ''Siamo passati ad una nuova fase nella minaccia del terrorismo globale e negli sforzi per garantire la sicurezza interna. E' necessario un nuovo approccio'', ha detto.
lorenzoALLAH
06.12.2015, SE, TUTTI I MEDIA OCCIDENTALI, PAGATI DALL'UNICO: SISTEMA MASSONICO: SENZA SOVRANITà MONETARIA, USURA: UNICO SPA FMI, NWO 322: NETWORK SATELLITE TV, SONO A DISPOSIZIONE DI BILDENBERG ROTHSCHILD SPA NATO FED CIA I SACERDOTI DI SATANA? QUESTI SONO I RISULTATI! PERCHé: 1. SE ONU NON ERA UN GENDER; 2. SE I MEDIA FUNZIONAVANO, E SE, 3. ERA VERA LA DEMOCRAZIA? VOI NON AVRESTE MAI POTUTO INVADERE LA SIRIA CON LA GALASSIA JIHADISTA TERRORISTA TURCO SHARIA SAUDITA IL NAZISMO. ALLORA COSA L'OCCIDENTE STA FACENDO IN SIRIA: SE NON ESISTE UN MODELLO DI DIRITTI UMANI IN TUTTA LA LEGA ARABA? QUESTA CLASSE POLITICA OCCIDENTALE? DEVE ESSERE TUTTA FUCILATA: PER ALTRO TRADIMENTO COSTITUZIONALE, DA UN TRIBUNALE MILITARE POPOLARE, E NON C'è NESSUNA SPERANZA DI POTERLI SALVARE! Con un machete un uomo ha attaccato i passeggeri della metropolitana alla stazione Leytonstone. Come riferito, prima di scagliarsi contro la gente l'aggressore ha gridato "per la Siria." L'uomo è stato arrestato: http://it.sputniknews.com/mondo/20151206/1673375/UK-Aggressione-Machete.html#ixzz3tWEQtbHb

 canonizzazione di goym chierichetto ministrante: Santo Simonino di Trento, non è più valida, per la Chiesa Cattolica dei Bildenberg massoni Vescovi, perché, erano stati i rabbini farisei del TALMUD: di SpA usurai, che la avevano celabrata: ecco perché, è stata dichiarata una canonizzazione non valida!!
funny, il mio arcivescovo? lui non sa neanche chi è simonino di trento, e non sa cosa è il signoraggio bancario che lo trasformerà in un musulmano nei prossimi 30 anni! una persona così ignorante? era normale che togliesse l'Accolitato a me, invece di cacciare il direttore dell'ufficio scuola per calunnie!
=================
ASSAD oggi è vivo, perché io e ISRAELE gli abbiamo salvato la vita! ] non lo avremmo aiutato se lui non avesse tentato di proteggere con tutte le sue forze i martiri cristiani siriani! Assad non è riuscito a proteggere i cristiani, perché i sauditi e la CIA li hanno voluti vedere morire tutti! [ ma, tutta la disgrazia che si è abbattuta contro di lui e che sta per abbattersi contro la LEGA ARABA, si chiama: "Sharia"
INDIA ] [ tu la devi smettere di vessare la ITALIA, soltanto perché, tu non hai le palle per fucilare tutto il governo mafioso e terrorista del KERALA!
non esiste nessuna norma che può tenere in cattività un uomo ( simbolo di uno STATO ) per così tanto tempo, senza essere stato giudicato colpevole! in questa situazione ci sono tutti gli estremi per dichiare guerra all'INDIA! Marò: Girone, terzo Natale in India. l'atteggiamento dell'INDIA può essere giustificato, soltanto dal fatto che, sono proprio loro sono gli assassini ed i pirati! E TUTTO IL GOVERNO DEL KERALA, SECONDO LE LORO LEGGI DOVREBBERO ESSERE TUTTI FUCILATI!
======================
è PERCHé ISLAMICO leader laburista Jeremy Corbyn SHARIA, LUI DOVREBBE BOMBARDARE ISIS SHARIA? FATEGLI GIURARE LA ABIURA ALLA SHARIA... PER DIRE IO SONO LA DEMOCRAZIA? LUI LO DEVE DIMOSTRARE! Londra si unisce ai raid contro l'Isis in Siria. I cieli della Siria si aprono dai prossimi giorni anche ai bombardieri della Raf, dopo la sfida all'ultimo voto di David Cameron al leader laburista Jeremy Corbyn
=====================
IL CONGRESSO DOVREBBE ARRESTRASI E CONDANNARSI A MORTE, PER ALTO TRADIMENTO MASSONICO! NON ESISTE UNA BASE GIURIDICA LEGALE SENZA SOVRANITà MONETARIA! Strage in California. 14 morti. Ucciso un killer, ferito un altro. E' caccia al terzo. L'obiettivo dell'attacco è stato un centro di servizi sociali. Hanno agito con maschere. Chiuse scuole ed edifici. Obama: 'Troppe sparatorie, Congresso agisca'. LA LORO SOCIETà USA, è L'IMMAGINE SPECULARE DEL SATANISMO DEL LORO GOVERNO! QUINDI, PER LO PIù, TUTTI I GOVERNI ISLAMICI E MASSONICI DEL MONDO, OGGI SONO DIVENTATI UNA MINACCIA PER I LORO POPOLI!
=========================
gli FED SpA USA sfruttano tutto il mondo: non hanno amici! ] [ GLI USA NON RIESCONO A FERMARE LA LORO INFAMIA PER DISTORCERE I DATI DELLA REALTà, PERCHé è NEL TORBIDO CHE SI NASCONDE L'ASSASSINO, OCCULTATORE, DEPISTAGGIO, predone, bandito e INSINUATORE DELATORE di persone innocenti, tutte le sue vittime ] e poiché tutti pagano il denaro di Rothschild ad interesse, come schiavi? poi, anche i suoi complici alleti di USA sono le sue vittime. MA SE VOI VOLETE SOPRAVVIVERE AL SATANISMO, VOI DOVETE TUTTI VENIRE DA ME, PRIMA I MIEI NEMICI E POI, I MIEI AMICI, PERCHé, IO NON HO UN DOPPIO STANDARD, AL DI FUORI DELLA MIA LEGGE METAFISICA CHE è SEMPRE UGUALE PER TUTTI! [ NEW YORK, 2 DIC - "Se i russi sono preoccupati per il petrolio dell'Isis, dovrebbero prendersela con Assad, il più largo consumatore". Lo ha detto il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, dopo le accuse di Mosca secondo cui Erdogan "e la sua famiglia" sono coinvolti "nel traffico illecito di petrolio" con lo Stato islamico.
=====================
ecco, la struttura umana e divina del Tempio EBRAiCO! il Tempio Ebraico è un plastico tridimensionale, dei più grandi misteri dell'universo, e poiché l'uomo è uno solo, anche Dio è uno solo: pur essendo entrambi una triunità (tre in uno) ] Nel Nuovo Testamento la distinzione tra: 1. corpo, 2. anima e 3. spirito appare solo una volta. Nella prima Lettera ai Tessalonicesi, San Paolo dice: “Il Dio della pace vi santifichi fino alla perfezione, e tutto quello che è vostro, spirito, anima e corpo, si conservi irreprensibile per la venuta del Signore nostro Gesù Cristo” (5, 23).
humanumgenus
COLUI che non riesce a distaccare/ distinguere lo spirito dall'anima, lo vedrà distaccarsi all'inferno il suo spirito, affinche possa soffrire la disperazione in modo quasi infinito, come, con lo spirito morto e collassato sull'anima, lui non è stato capace di amare Dio e tutte le sue creature con un amore quasi infinito! Mentre, in realtà, JHWH lo ha creato: perché sia l'amore e la generosità altruistica, quella potenza che può distaccare l'anima dallo spirito: per poter essere ad immagine e somiglianza di Dio, cioè poter essere amore universale! e solo così, tu potrai essere ammesso nel Regno di Dio! DA QUESTO PUNTO DI VISTA OGNI RELIGIONE è DEMONE INSIDIOSO, UN IPOCRITA INGANNO DRAMMATICO, SE DIVENTA NON LO STRUMENTO, MA, IL FINE DELLA PROPRIA RICERCA SPIRITUALE! ecco perché nessuna religione può essere salvifica! Chi non conosce e non si relaziona a Dio personalmente, come persona a persona: non potrà entrare nella vita eterna!
humanumgenus
quindi lo spirito incomincia dove finisce l'anima ] L’anima come un tutt’uno con il corpo, è responsabile di varie cose: intelligenza, volontà, memoria, fantasie, emozioni, intuizioni, ecc., ma non tutto questo: automaticamente: è il luogo in cui abita Dio. Questo luogo psichico è il posto più profondo dell’uomo, dove lui è se stesso! ma se viene attivata la vita divina, lo spirito si distingue dall'anima, a tal punto che non è più lui da solo, ma Dio vive in lui per messo dello Spirito SANTO: è questo il momento in cui muore ogni religione, e vive la vera FEDE SPERANZA E CARITà, che è la stessa sorgente dell'amore oblativo, in cui tu vivi per essere un dono gratuito a tutti! e se tu non hai questo amore oblativo di Dio per tutti? tu sei ancora una creatura carnale, quindi la tua religione è una superbia, e la tua salvezza non può mai essere scontata! SE LA TUA RELIGIONE ti fa diventare qualcuno che fa del male agli altri, un ipocrita un razzista? L'INFERNO SOLTANTO PUò ESSERE IL POSTO GIUSTO PER TE!
humanumgenus
L'UOMO E LA DONNA non sono stati abbandonati da Dio, come vittime del peccato originale: e quindi NON: sono stati abbandonati, ad una paura senza speranza! Tuttavia non è indolore vincere i terribili ambigui legami del peccato, per non trovarsi distrutti all'inferno! [ IL COMBATTIMENTO CONTRO IL PECCATO è SEMPRE UN COMBATTIMENTO DRAMMATICO E MORTALE ] ED INFATTI, Non sono molti quelli che entrano nella vita di Dio dopo la morte, perché Dio è una natura pura e se noi non rinasciamo nello Spirito SANTO, come Figli di Dio: divinizzati, noi rimarremo sempre all'interno di una natura impura, e non ha nessuna importanza circa come potrebbe essere impegnativa e piena di norme la nostra vita religiosa! Quindi, certo nell'uomo esiste una natura soprannaturale: l'anima, dove vive e regna il peccato sovrumano che non può essere vinto da una semplice logica razionale umana: INFATTI LA LOGICA SOVRUMANA DEL PECCATO SARà SEMPRE PIù INTELLIGENTE DI NOI! SE NOI avremo il coraggio di NEGARE NOI STESSI, FINO A SUBIRE UNA PERDITA CIRCA LA MENTALITà DI QUESTO MONDO! Ma, un’altra natura, è anche: nel nostro spirito, dove può essere viva la presenza di Dio: se non siamo morti spiritualmente, a motivo del peccato mortale. e quindi siamo morti alla logica del mondo per essere viventi nella logica di Dio! In verità tutti in Cristo metafisicamente e non religiosamente siamo chiamati ad essere il Tempio ebraico dello Spirito Santo. Perché tutto quello che rappresenta graficamente il Tempio Ebraico proprio quello è l'uomo!
**************************
BULLISMO ED INTIMIDAZIONI, ANCHE MINACCE DI MORTE CONTRO I DIFENSORI DELLA FAMIGLIA NATURALE! QUESTA è LA DEMOCRAZIA DEI ROTHSCHILD FED BCE E DEI BILDENBERG! Zombie nazisti e attentati incendiari. La dura vita dei difensori della famiglia in Germania
Si tenta di fermare con qualsiasi mezzo chi è impegnato in una battaglia di civiltà. L'ultima trovata è un tetro spettacolo teatrale. Nel teatro Schaubühne di Berlino, va in scena uno spettacolo intitolato Fear (“Paura”). Sul palcoscenico appaiono degli zombie di nazisti le cui facce sono quelle di cinque personaggi pubblici che in Germania si battono contro la ridefinizione del matrimonio e della sessualità umana. Mentre vengono cavati gli occhi alle sagome si sente una voce dire: «Gli zombie muoiono solo quando gli spari direttamente nel cervello e il loro cervello muore. Questo è l’unico modo» (Tempi.it, 1 dicembre).
I DIFENSORI DELLA FAMIGLIA
Gli “zombie nazisti” rappresentati nello spettacolo sono Beatrix von Storch, membro del parlamento europeo e del partito “Alternativa per la Germania” (Afd), Hedwig von Beverfoerde, tra i leader dell’organizzazione “Demo für Alle” che si batte contro l’indottrinamento gender nelle scuole (è lei il bersaglio del 3 novembre), Frauke Petry, dirigente di Afd, e la giornalista Birgit Kelle. La quinta “zombie” è infine Gabriele Kuby, sociologa, critica letteraria, scrittrice, ex femminista sessantottina convertita al cristianesimo. «La battaglia si sta spostando da un piano verbale a uno fisico», dice Kuby, confessando di temere ripercussioni violente, ma «non per questo smetterò di difendere l’uomo e la famiglia».
AUTO IN FIAMME
La difesa della famiglia in Germania è ormai un vero e proprio problema. Proclamarla pubblicamente fa esporre a pericolose intimidazioni come dimostrano altri episodi che si sono susseguiti nelle ultime settimane. Tutto è iniziato con l’incendio all’auto di Beatrix von Storch. Poi, alcuni giorni fa, è successo lo stesso all’auto di Hedwig von Beverfoerde (Notizie Pro Vita, 30 novembre).
MINACCE E LETTERE ANONIME
Dopo quest’ultimo atto vandalico e intimidatorio, sul web è apparsa una lettera anonima in cui era scritto che la scelta dell’ultima vittima si doveva al fatto che è l’organizzatrice delle manifestazioni di Stoccarda contro la realizzazione dei programmi scolastici LGBT.
È finito sotto attacco anche il filosofo e blogger cattolico Josef Bordat, reo di aver osato riportare e commentare l’episodio: ha dovuto subire minacce di morte talmente insistenti e violente che ha deciso di sospendere temporaneamente il suo blog.
INTOLLERANZA E’ SEGNO DI PAURA
Le intimidazioni violente e gli attacchi incendiari avvenuti nelle ultime settimane in Germania, scrive Osservatorio Gender (1 dicembre), rappresentano un emblematico campanello d’allarme di quello che è il clima culturale in Europa nei confronti dei difensori della vita e della famiglia. Un’atmosfera totalitaria e intollerante che ha “paura”, per riprendere il titolo della piece teatrale, solamente di utilizzare la ragione e di riconoscere l’esistenza di una legge naturale.
humanumgenus
Etiopia: "Dio ha cambiato la mia vita!" ] chi fa del male a persone pacifiche e buone? poi, il suo Dio Allah Brama? è la BESTIA! ] tutti i musulmani che non giurano sul Corano di condannare la sharia, devono essere arrestati ed espulsi! [ Sintesi: la cristiana etiope Belen testimonia che Dio ha cambiato la sua vita attraverso un nostro progetto di microcredito che le ha permesso di aprire una caffetteria e sostenere così la sua famiglia. Il sorriso sul volto di Belen è molto cordiale quando ci fermiamo nel suo piccolo bar. L'aria è piena dell'aroma del caffè appena tostato e il piccolo negozio è pieno di clienti. L'Etiopia è il luogo di nascita del caffè e ad esso è associato un vero e proprio cerimoniale che fa parte della cultura locale. E' proprio l'amore della sua società per il caffè, che ha dato l'opportunità a Belen di mantenere la sua giovane famiglia. E' difficile credere alla trasformazione di questa 35enne, madre di Dawit (8), Solomon (6) e Ataklti (4). Ne ha passate così tante! Belen proviene da una zona rurale nel nord dell'Etiopia, dove la Chiesa protestante ha dovuto affrontare una crescente pressione. I cristiani evangelici hanno affrontato isolamento, negazione di eredità, aggressioni, divorzi, false accuse e distruzione di chiese. Non è stato diverso per Belen. A causa della sua decisione di seguire Cristo, suo marito ha lasciato lei e i suoi tre figli, la sua famiglia l'ha respinta e il fratello maggiore l'ha punita per la sua scelta creandole gravi problemi finanziari (privandola tra le altre cose dell'eredità paterna). Anche se il costo dell'essere discepola di Gesù è molto alto per Belen, il costo di tornare alla sua vecchia religione sarebbe insopportabile. Prima di conoscere Gesù, la sua vita era un disastro. "La mia vita era in rovina", ci ha detto. Abbiamo aiutato Belen a mantenere la sua famiglia avviando una piccola caffetteria, là dove l'abbiamo visitata. Gli aiuti le hanno permesso di avviare l'attività partendo da zero, fornendole il locale, tutti i prodotti e le attrezzature. Belen è grata perché ora può occuparsi del sostentamento dei suoi figli. "Il vostro ministero mi ha aiutato in modo significativo. Con il vostro supporto, sono stata in grado di pagare i debiti che avevo contratto. Sarei finita in carcere e i miei figli avrebbero vagato elemosinando per le strade, se non mi aveste raggiunto. Per non parlare del fatto che, se non avessi la mia attività, ora non avremmo nulla da mangiare". "Dio ha cambiato la mia vita!" testimonia Belen. Afferma inoltre che le persecuzioni che ha subito l'hanno aiutata a camminare più vicina a Dio. "Ho deciso di accettare la volontà di Dio sulla mia vita, e non la mia. Pregate per me".
humanumgenus
Incredible archaeological discovery brings Bible to life. Archaeologists digging just south of Jerusalem's Temple Mount have made a historic discovery, unearthing the first-ever seal impression of an Israelite or Judean king ever exposed in situ in a scientific archaeological excavation. The discovery, made during Ophel excavations at the foot of the southern wall of the Temple Mount, is an impression of the royal seal of the Biblical King Hezekiah, who reigned between 727–698 BCE. Measuring 9.7 X 8.6 mm, the oval impression was imprinted on a 3 mm thick soft bulla (piece of inscribed clay) measuring 13 X 12 mm. Around the impression is the depression left by the frame of the ring in which the seal was set. The impression bears an insc‎ription in ancient Hebrew sc‎ript reading: "לחזקיהו [בן] אחז מלך יהדה"//"Belonging to Hezekiah [son of] Ahaz king of Judah." The sc‎ript is accompanied by a two-winged sun, with wings turned downward, flanked by two ankh symbols symbolizing life. Watch Here. Experts identified several other subtle details about the artifact, surmising that it was originally used to seal a document written on a papyrus scroll which was then rolled and tied with thin cords, leaving their mark on the reverse of the bulla. The bulla was discovered in a refuse dump dated to the time of King Hezekiah or shortly after, and originated in the Royal Building that stood next to it and appears to have been used to store foodstuffs. The building, one of a series of structures that also included a gatehouse and towers, was constructed in the second half of the 10th century BCE (the time of King Solomon) as part of the fortifications of the Ophel - the new governmental quarter that was built in the area that connects the City of David with the Temple Mount. The bulla was found together with 33 additional bullae imprinted from other seals, some bearing Hebrew names, their reverse also showing marks of coarse fabric and thick cords that probably sealed sacks containing foodstuffs. "Although seal impressions bearing King Hezekiah's name have already been known from the antiquities market since the middle of the 1990s, some with a winged scarab (dung beetle) symbol and others with a winged sun, this is the first time that a seal impression of an Israelite or Judean king has ever come to light in a scientific archaeological excavation," said Dr. Eilat Mazar, a leading Jerusalem archaeologist whose landmark discoveries include an ancient golden treasure at the foot of the Temple Mount.
humanumgenus
SOLTANTO UNO STUPIDO PUò NEGARE A TUTTI GLI EBREI DEL MONDO (che sono i primi che hanno sputato su Israele, perché usurai Enlightened banchieri massoni, ecc..  non vogliono avere una patria e come parassiti vogliono vivere nelle Nazioni, ma tanti ebrei santi, la maggioranza, loro non vanno in Israele, per paura di terrorismo e per mancanza di spazio! ) LA LORO PATRIA, PER DARE AI SATANISTI FARISEI ENLIGHTENED SPA FED UN PRETESTO PER UCCIDERLO, disintegrarlo: INSIEME ALLA SUA PATRIA! ECCO PERCHé, TU SEI DIVENTATO UNO SCHIAVO, senza speranza, CHE PAGA IL SUO DENARO AD INTERESSE! The wave of terror attacks against Jews in Israel receives broad support from the Palestinian street, and is fueled by daily incitement by the Palestinian leadership. Their goal: annihilate the Jewish State. By: Bassam Tawil, The Gatestone Institute. As the current Palestinian campaign of terrorism against Israel is about to enter its third month, it is still not clear to many what the Palestinians are trying to achieve. The Palestinians cannot even agree on a name for their campaign. Some are referring to it as an “intifada,” while others are describing it as a “Habba Jamahiriya” [“popular puff,” or “flurry”]. The Palestinians also have not been able to agree on the motives behind the stabbing, shooting, firebombing and car-ramming attacks. Palestinian Authority (PA) leader Mahmoud Abbas has repeatedly claimed during the past few weeks that the terrorists are setting out to kill Jews out of “despair and frustration” and the lack of a “political horizon.” But Abbas seems intentionally to be ignoring that it is he and his Palestinian Authority who are responsible — together with Hamas, Islamic Jihad and other Palestinian factions — for the violence, as a result of their daily incitement against Israel. This is yet another instance in which anyone could have predicted what was going to happen. Throughout the past year, Abbas has been telling his people that Israel was planning to destroy the Al-Aqsa Mosque and “change the Arab and Islamic character and identity” of Jerusalem. He condemned Jews for “defiling the Aqsa Mosque with their filthy feet.” Abbas, his spokesmen and PA-controlled media outlets also have also repeatedly been telling Palestinians that Israel is committing “war crimes” and “summary executions” of innocent Palestinians. Palestinian Authority head Mahmoud Abbas. This is, as Abbas knows, exactly the type of incitement that prompts Palestinian teenagers to grab a knife, run out into the street and murder the first Jew they see. Those young Palestinians are also tragic victims of the poisonous campaign of the inflammatory anti-Israeli language emanating from Palestinian leaders such as Abbas, mosque preachers, news outlets and social media. Contrary to Abbas’s outrage, no one has yet found even one terrorist who claimed to have attacked a Jew out of “despair and frustration” at the “lack of a political horizon.” If you look through the social media accounts of these young terrorists, many have said that they set out to kill Jews to “defend” Al-Aqsa Mosque. They seem to have been influenced by the romantic notion of Abbas’s repeated fictitious claims that Jews were plotting to destroy the mosque, followed by high-flown fantasies of themselves as heroes charging forth to rescue it. A public opinion poll published last week refutes Abbas’s claim that Palestinians are committing terrorist attacks out of “despair and frustration.” The poll, conducted by the Watan Center for Studies and Research, found that 48% of the Palestinians interviewed believe that the real goal of the “intifada” is to “liberate all of Palestine.” In other words, approximately half of Palestinians believe that the goal of the “intifada” should lead to the destruction of Israel. What is notable, is that only 11% of respondents said that the true goal of the “intifada” should be to “liberate” only those territories captured by Israel in 1967. Another 12% of Palestinians said they believe that the goal of the “intifada” was to release prisoners held by Israel. The results of the poll, which covered 1,167 Palestinians above the age of 18, show that a majority of Palestinians continue to seek the destruction of Israel. The poll shows that only a few Palestinians see only the West Bank, Gaza Strip and east Jerusalem as the future Palestinian state. They want the “intifada” to replace Israel with a Palestinian state — preferably, one that now would be ruled by Hamas and jihadi organizations such as Islamic State and Al-Qaeda. These Palestinians do not see a difference between, say, Ma’aleh Adumim, a “settlement” on the outskirts of Jerusalem, and any city inside Israel. One only needs to look at reports in the Palestinian media to see that Tel Aviv, Rishon Lezion, Kiryat Gat and Ra’anana are all considered “settlements.” These reports also show that Palestinians do not see a difference between a Jew living in the West Bank and Israel — instead, they are all depicted as “settlers” and “colonialists.” None of the Palestinians interviewed for the poll complained about “despair and frustration,” or the lack of a “political horizon.” Obviously, they are driven by hatred for Jews and Israel. They do not, however, have a problem with “settlements” or “poor living conditions.” They have a problem with Israel’s existence. A majority believes that Israel can — and should — be destroyed. They are not, as Palestinian leaders claim, seeking a two-state solution. According to the poll, more than 75% of Palestinians support the use of violence against Israel. More than 44% of respondents support the use of firearms against Israel; 18% are in favor of using knives to kill Jews, and another 14% would like to see Palestinians use stones. This contradicts Abbas’s claim that the Palestinians want a “peaceful and popular” uprising. Tapuach terror attack. Site of a recent terror attack at Tapuach junction. (Police spokesman) Another noteworthy finding of the poll is that 72% of Palestinians want the current “intifada” to continue. In other words, an overwhelming majority of Palestinians would like to see their youths carry out more terror attacks against Israeli civilians and soldiers. They want to see more terror attacks because their leaders and journalists are telling them that those who kill Jews are “heroes” and “martyrs” who will have streets, squares, schools and tournaments named after them. U.S. Secretary of State John Kerry, who visited Israel and Ramallah last week in a bid to end the Palestinian terror attacks, was unable to make any progress. Even before he arrived in Ramallah to meet with President Abbas, Kerry was strongly condemned for referring to the Palestinian violence as “terrorism.” Palestinians who demonstrated not far from Abbas’s office shouted slogans condemning the U.S. Administration for its attempt to stop the terror attacks against Israelis and called for boycotting Kerry. The protesters also declared Kerry persona non grata in Ramallah. Kerry and the U.S. Administration should know by now that the Palestinians are waging war on Israel not because of “despair and frustration,” but because they aspire to destroy Israel, as the results of the recent poll show. The goal of the Palestinians is the destruction of Israel. This fact is something that other Western parties need to understand — that the Palestinian “struggle” is mainly aimed at eliminating Israel, and not “the establishment of a Palestinian state that would live in peace and security alongside Israel.” The recent poll should be translated into English and distributed among all those “pro-Palestinian” groups that continue to shout about the conflict being the result of Israeli “occupation” of the West Bank, Gaza Strip and east Jerusalem. Today, it is clear that the Israeli-Palestinian conflict is not really about the “occupation” that began with the creation of Israel in 1948. The last three Palestinian “intifadas” and previous Israeli-Arab wars had (and still have) one goal: to see Israel removed off the map. Bassam Tawil is a scholar based in the Middle East.
========================
non esiste più un diritto internazionale perché, il sistema massonico non è più la democrazia, loro sono gli usurai i sacerdoti di satana! NON ESISTE PIù UNA SPERANZA, PER IL GENERE UMANO. https://www.youtube.com/watch?v=JnwmzCt99LQ Caricato il 15 apr 2008. Regina Waldman, chair of JIMENA (Jews Indigenous to the Middle East and North Africa) addresses the U.N. Human Rights Council in Geneva on the issue of the nearly 1 million Jewish Refugees from the Arab countries. Jewish Refugee's Story at the U.N. Regina Waldman, the chair of JIMENA (Jews Indigenous to the Middle East and North Africa) addressed the UN Human Rights Council about the massive 1948 expulsion of Jews from Arab lands. While the world focuses on and sympathizes with the Palestinian people, the mass expulsion of Middle East Jewry in 1948 – over 800,000 Jews were kicked out of their homes in Arab countries – is virtually ignored by the entire international community. Out of nearly one million Jews, less than 5,000 were still living in their home country at the time this speech was given! What happened to those Jews? A few of the shocking, painful answers are given here.
humanumgenus
TUTTI CHI? CHI TUTTI? IO VOGLIO LA LISTA DEI NOMI DEGLI ASSASSINI COMPLICI DI ERDOGAN: UNO PER UNO: SI FACCIANO AVANTI! ISTANBUL, 2 DIC - "Tutti i Paesi" hanno riconosciuto che la Turchia ha ragione nello scontro sull'abbattimento del jet russo. Lo afferma il presidente turco Recep Tayyip Erdogan prima di lasciare Parigi,
humanumgenus
QUESTO è IL MOMENTO PIù MALEDETTO per il Montenegro! FAR MORIRE IL PROPRIO POPOLO PER INTRONIZZARE ROTHSCHILD E SATANA COME l'UNICO VERO DIO di QUESTO MONDO: QUESTO è L'OBIETTIVO DELLA NATO! Gli uomini non possono più prendere il controllo della loro vita: ADESSO DISTRUGGERE TUTTO IL GENERE UMANO? è ASSAI MEGLIO CHE FARLO VIVERE! premier montenegrino Milo Djukanovic ha parlato di "giornata storica" per il suo Paese dopo l'invito della Nato ad aderire all'Alleanza. "E' il giorno più importante per il Montenegro dopo il referendum del 2006 per l'indipendenza", ha aggiunto il premier. La Russia reagirà all'invito della Nato al Montenegro a diventare membro dell'Alleanza atlantica: lo ha dichiarato il portavoce di Putin, Dmitri Peskov. "La continua espansione della Nato verso est, di certo, non può che portare ad azioni di risposta da parte russa" per motivi di sicurezza.
humanumgenus
questa è una dissimulazione! ] ISIS E AL-NURSA ALQAEDA SONO SUNNITI, E QUì, QUELLI CHE DEVONO SCOMPARIRE SONO GLI SCIITI! FAIDE INTERNE TRA SUNNITI, INDICANO SOLTANTO IL PROFONDO DISPREZZO ER IL VALORE DELLA VITA UMANA, CHE IL DEMONIO ALLAH MECCA CABA PUò ISPIRARE! [ BEIRUT, 2 DIC - Miliziani qaedisti hanno conquistato un altro porto nel sud-est dello Yemen, dopo aver preso il controllo, mesi scorsi, del centro costiero di Mukalla. Lo dice la tv panaraba al Jazira. Secondo fonti locali di Zinjibar i miliziani sono ora padroni della cittadina e del sobborgo di Jaar. Le forze governative, fedeli al presidente filo-saudita Abed Rabbo Hadi, si sono ritirate dopo aver subito imprecisate perdite.
humanumgenus
ISRAELE CINA INDIA RUSSIA ] attacco nucleare immediato! [ NON C'è PIù NESSUNA SPERANZA DI VEDERE TRIONFARE LA GIUSTIZIA SU QUESTO PIANETA: "AUTODISTRUGGIAMOCI!" CON UN ATTACCO NUCLEARE MASSIVO E PREVENTIVO FORSE POTREMO SALVARE LA SPERANZA! NEW YORK, 2 DIC - "Rifiutiamo categoricamente l'idea che la Turchia stia lavorando con l'Isis. E' totalmente assurdo". Così il portavoce del Pentagono Steve Warren reagisce alle accuse di Mosca secondo cui il presidente turco Recep Tayyip Erdogan "e la sua famiglia" sono coinvolti "nel traffico illecito di petrolio" con l'Isis. "La Turchia partecipa attivamente ai raid della coalizione contro i jihadisti", ha detto Warren.
humanumgenus
Rothschild i farisei, talmud kabbalah hanno ucciso Gesù, ed hanno dato la colpa al suo popolo, poi, per sfregio ha conservato soltanto per lui le genealogie paterne! ] LA NATO è LA PIù POTENTE ORGANIZZAZIONE DI CRIMINALI ASSASSINI BUGIARDI, DELLA STORIA DEL GENERE UMANO: QUESTO è IL SISTEMA MASSONICO BANCARIO USUROCRATICO MONDIALE, IO INVOCO LA DISTRUZIONE NUCLEARE DI TUTTO IL GENERE UMANO! [ ISTANBUL, 2 DIC - "Nessuno può lanciare calunnie contro la Turchia sull'acquisto di petrolio dall'organizzazione terroristica Daesh", cioè l'Isis. Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. "Nel momento in cui potranno provarlo mi dimetterò, come dovrebbero fare quelli che non possono provare le loro accuse", ha aggiunto.
humanumgenus
tutti quelli che muoiono nella NATO muoiono per Rothschild, è lui il gufo che ha organizzato ogni shoah contro il suo popolo! ] soltanto Erdogan poteva comprare quel petrolio! e se non lui? lui sa chi è stato! 02 dic. Traffico di petrolio tra Isis e Turchia: le 'prove' del Cremlino 02 dic. Isis: Mosca, Erdogan è coinvolto in traffico petrolio. La Russia sostiene di aver individuato tre percorsi attraverso i quali il petrolio dell'Isis giunge in Turchia. 2 DIC - Il presidente turco Erdogan "e la sua famiglia" nonché "le più alte autorità politiche" della Turchia "sono coinvolti" nel "business criminale" del traffico illecito di petrolio proveniente dai territori occupati dall'Isis in Siria e in Iraq: lo ha dichiarato il vice ministro della Difesa russo, Anatoli Antonov. [ KingxKingdom Unius REI ] said: [ FOR ROTHSCHILD SPA FED 322 NWO? ISRAEL IS use and throws
humanumgenus
QUESTO è UN GIORNO PER LA MIA RABBIA! OBAMA USA FED SPA è LA PUTTANA SATANA DOVE è STATO TROVATO IL SANGUE DEI MARTIRI DI CRISTO VERSATO SU TUTTA LA TERRA! La Sacra Bibbia - Ap17-18 4 La donna era ammantata di porpora e di scarlatto, adorna d'oro, di pietre ... 6 E vidi che quella donna era ebbra del sangue dei santi e del sangue dei martiri di Gesù. .... 24 In lei è stato trovato il sangue dei profeti e dei santi e di tutti quelli che ... hai visto, dove siede la meretrice, sono popoli, moltitudini, nazioni e lingue.
humanumgenus
i massoni sono dei bastardi! DOVE I CRISTIANI NON SONO GIà STATI TUTTI STERMINATI? IN TUTTA LA LEGA ARABA SHARIA, RAPIMENTO STUPRO E CONVERSIONE DI RAGAZZE CRISTIANE (anche di nove anni) ALL'ISLAM è UN FATTO EVIDENTE, INDISCUTIBILE ED EFFETTIVO! QUESTO ISLAM è UN CRIMINALE DEMONIACO OMICIDA STUPRATORE, seguace del blasfemo apostata satanista INDEMONIATO MAOMETTO nazista pedofilo poligamo predone assassino MECCA CABA: IDOLO DELLA GELOSIA, STERMINATORE DI POPOLI PACIFICI ED INNOCENTI! VOI AVETE GETTATO LA VERGOGNA ED IL DISONORE SU TUTTE LE DONNE DEL MONDO, VOI LE AVETE TUTTE CONDANNATE A MORTE CON VOTO DI STERMINIO!
humanumgenus
QUANDO I BOKO HARAM SHARIA HANNO RAPITO CENTINAIA DI RAGAZZE IN NIGERIA? LE HANNO IMMEDIATAMENTE CONVERTITE ALL'ISLAM! E QUESTO delitto rende inutile e dannoso l'Organismo Istituzionale di ONU! perché, è sempre A MOTIVO DELLA SHARIA, che questo crimine avviene anche in TUTTA LA LEGA ARABA, PERCHé C'è LA PENA DI MORTE O LA ESCLUSIONE SOCIALE PER CHI COMMETTE APOSTASIA DALL'ISLAM! TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO, CHE NON PROTESTANO CONTRO LA SHARIA, SONO DEGNE DI ESSERE STERMINATE NELLA GUERRA MONDIALE NUCLEARE INIZIANDO proprio da RUSSIA E ISRAELE!
non sarà possibile evitare la guerra mondiale in questo modo ecco perché la LEGA ARABA compra tante armi perché deve darsi ad importanti anenssioni territoriali durante la guerra mondiale! la LEGA ARABA è sempre stata Hitler perché è sempre stata sharia!
humanumgenus
ERDOGAN & SALMAN SHARIA IRAN ] voi indovinate un poco: "chi è il prossimo che farà la morte di HITLER?" [ QUESTE NAZIONI DEVONO ESSERE BOMBARDATE! ] [ io ordino a ONU e ad ogni Organismo transnazionale, di nominare una commissione internazionale di inchiesta, per verificare la fondatezza di queste accuse gravissime! ABBATTENDO IL BOMBARDIERE RUSSO, Erdogan s’è vendicato per le sue autobotti incendiate ] CHI HA DATO A DAESH UN MILIONE DI DOLLARI AL GIORNO PER I PROVENTI DEL PETROLIO? CHI HA PERMESSO IL LIBERO FLUSSO DI QUESTO DENARO? QUESTE NAZIONI DEVONO ESSERE BOMBARDATE!
===================
IL SATANISTA GOVERNO KIEV CIA NATO in Ucraina: la deve smettere di fare dilaniare il suo popolo per nulla! La unica cosa che quì è illegale? è il Golpe della CIA a Maidan, perché tutte le altre cose, sono state votate dal popolo, e Merkel Hitler Bildenberg hanno detto: "no! tuttoinculo al popolo!" .. un soldato morto e 3 feriti. Kiev, nelle ultime 24 ore
========================
nessuno ha calunniato la TURCHIA dato che ci sono le prove fotografiche! E TUTTI QUELLI CHE HANNO PROVE E NON LE TIRANO FUORI? HANNO DECISO DI ISLAMIZZARE EUROPA E DI FARE DISINTEGRARE ISRAELE! VOI NON AVETE LA MINIMA IDEA DEL PERICOLO E DELLA MINACCIA ISLAMICA MONDIALE! Mosca accusa Erdogan: 'Compra petrolio dall'Isis'. Per Ankara 'solo calunnie'. La Russia sostiene di aver individuato tre percorsi attraverso i quali il petrolio dell'Isis giunge in Turchia. Ma Erdogan replica: "nessuno può calunniarci".
======================
SOLTANTO LO STATO, CIOè I SACERDOTI DI SATANA DELLA CIA, POSSONO ESSERE I MANDANTI DI UN DELITTO COSì ASSURDO! GLI OBIETTIVI SONO EVIDENTI, DISTRUGGERE LA COSTITUZIONE, E REALIZZARE UNO STATO DI POLIZIA! NEW YORK, 3 DIC - Ancora una strage di massa negli Stati Uniti. Ma anche l'incubo di un atto terroristico. Teatro dell'ennesima tragedia San Bernardino, in California, dove tre uomini pesantemente armati e mascherati sono entrati in un centro per disabili aprendo il fuoco e lasciando a terra almeno 14 morti e molti feriti, prima di fuggire a bordo di un Suv. Il bilancio delle vittime, a più di tre ore dalla tragedia, è ancora preliminare.
=========================
Edogan ha reso inevitabile, i loro recenti attentati, dopo un lungo periodo di tregua, con la sua complicità con ISIS e la galassia jihadista mondiale! DISPERAZIONE DI QUESTI CURDI è INFINITA, LORO SONO UN ALTRO POPOLO CHE è STATO ABBANDONATO AL GENOCIDIO TURCO, dalla COMUNITà INTERNAZIONALE. Turchia: bomba Pkk nel sud-est, un morto, Esplosione a passaggio mezzo militare su autostrada, 8 feriti.. SI PUò ESSERE MASSONI MAFIOSI, CORROTTI FARISEI ROTHSCHILD, TUTTO QUELLO CHE VOLETE, MA, QUì VOI STATE RENDENDO INEVITABILE LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE! ECCO PERCHé VOI SIETE I SATANISTI GENDER DARWIN!
===================================
un massone sull'altare di Satana, deve applicare le leggi, che, fa il popolo, non giudicarle! LA SOVRANITà RISIEDE NEL POPOLO E NESSUNO PUò ANNULLAGLI QUALCOSA! UN REFERENDUM PUò ANNULLARE QUALSIASI LEGGE DEL PARLAMENTO, FIGURIAMOCI UNA SENTENZA! qui SI STANNO SCARDINANDO I FONDAMENTI DELLA DEMOCRAZIA COMPLETAMENTE! 2 DIC - La Corte Costituzionale spagnola ha annullato la dichiarazione di indipendenza del Parlamento catalano accogliendo il ricorso del governo di Madrid. La dichiarazione di indipendenza era stata approvata il 9 novembre dai deputati della coalizione Junts pel Sì insieme con i comunisti della Cup, che insieme hanno la maggioranza assoluta al Parlament. La Corte ha accolto positivamente il ricorso presentato l'11 novembre dal premier Mariano Rajoy, con una sentenza tra le più rapide della sua storia.
========================================
NON C'è UNA SOLUZIONE DIPLOMATICA ALLA CRISI, PERCHé è ERDOGAN CHE HA DATO L'ORDINE DI ABBATTERE L'AEREO! QUINDI ERDOGAN DEVE ESSERE UCCISO! Erdogan: la Turchia vuole ripristinare buoni rapporti con la Russia. ERDOGAN E UN INFAME, PERCHé HITLER NON è MAI STATO UN BUGIARDO!
Erdogan pronto a dimettersi se confermati legami con terroristi del Daesh
Il “day after” in Turchia dopo sanzioni: “serve mantenere canali comunicazione con Russia”
Russia, dal 1° gennaio stop a forniture di pollame, frutta e verdura dalla Turchia
http://it.sputniknews.com/politica/20151202/1655911/Erdogan-Putin-Nazarbayev-Kazakistan-Diplomazia.html#ixzz3tETnpAM8
===========================
Chi aiuterà a risolvere il conflitto tra Russia e Turchia? LA NATO NON PUò INTERVENIRE, PERCHé è UNA STRUTTURA DIFENSIVA! E quindi, SOLTANTO UNIUS REI PUò EVITARE LA GUERRA TrA TURCHIA E RUSSIA, e guidare la TURCHIA in Europa: ma, bisogna stare alle sue condizioni: si deve condannata la sharia, insieme al sistema massonico usurocratico SpA Rothschild, e si deve fare un vero stato laico! http://it.sputniknews.com/politica/20151202/1655911/Erdogan-Putin-Nazarbayev-Kazakistan-Diplomazia.html#ixzz3tEUi22XS
la TURCHIA ha dato a Putin il colpo in canna, ed ora spetta a lui sparare! PERò, PUò SEMPRE USCIRE DALLA NATO E DICHIARARSI NEUTRALE! Certo questo atto potrebbe scongiurare la inevitabile guerra tra Russia e Turchia: anche senza scuse formali!
==================
è inevitabile bisogna dichiarare guerra a USA ed ad ARABIA SAudiTA, perché loro hanno sostituito la politica con il terrorismo islamico! IN QUESTO MODO LA EUROPA è STATA ROVINATA! ] al Assad ha denunciato un aumento sensibile delle forniture militari di armi e denaro a Daesh in queste ultime settimane [ Missili americani nelle mani di Al Nusra. I rifornimenti ai gruppi ribelli, fra cui il Fronte al Nusra, frangia di Al Qaeda, comprendono armi pesanti di fabbricazione statunitense tra cui i famigerati Tow in grado di distruggere la blindatura dei carri armati in dotazione all'esercito siriano. I missili anticarro sarebbero stati pagati da finanziatori sauditi e sarebbero giunti in Siria attraverso il confine turco e per ammissione dello stesso Assad stanno avendo un notevole impatto sul campo di battaglia.
 http://it.sputniknews.com/mondo/20151202/1655463/Missili-USA-al-Nusra-Assad.html#ixzz3tEXwcEDmBashar 
===================
TUTTI QUELLI CHE RIMANGONO NELLA NATO, SANNO CHE DOVRANNO FARE LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE CONtro: RUSSIA E CINA E INDIA, ECC.. auguri! allora, perché voi rimanete nella NATO, se sanno tutti che lui è un bullo di bugiardo CIA assassino che va in giro per il mondo a rovinare le Nazioni?  ] [ comando Nato Sud Est si sposta in Romania. http://it.sputniknews.com/mondo/20151202/1655463/Missili-USA-al-Nusra-Assad.html#ixzz3tEZFvtPx
questa è una menzogna evidente! Se ISRAELE AVESSE UN CONFLITTO CONTRO I PALESTINESI LI ANNIENTEREBBE IN MENO DI DUE GIORNI! [ IO PRETENDO DA PUTIN E DALLA RUSSIA DEI CHIARIMENTI A MEZZO STAMPA SPUTNIK ]  La Palestina è coinvolta in un conflitto di lunga data con Israele per non aver riconosciuto l'indipendenza dello Stato palestinese: http://it.sputniknews.com/mondo/20151202/1654669/Medvedev-aiuti-palestina.html#ixzz3tEbuE6m5
SE LA PALESTINA FOSSE UNA DEMOCRAZIA E RISPETTASSE I DIRITTI UMANI UNIVERSALI? ISRAELE SAREBBE FELICE DI VIVERE CON LEI, E SAREBBE FELICE DI POTER AVERE SCAMBI, che sarebbero giuridicamente legittimati dalla reciprocità giuridica, e potrebbero vivere felici, SENZA vincoli di violazione della RECIPROCITà! ] come voi passerete questo denaro ai Palestinesi hamas sharia il nazismo? Unius REI vi abbandonerà: per sempre! [ Il primo ministro russo Dmitry Medvedev ha incaricato il ministero degli Esteri di fornire fino a 5,3 milioni di dollari in aiuti umanitari alla Palestina. È quanto si legge in un documento sul portale giuridico di informazione ufficiale russo. http://it.sputniknews.com/mondo/20151202/1654669/Medvedev-aiuti-palestina.html#ixzz3tEcqOMz1

Russia PUTIN stupidi! ] la sharia ucciderà il mondo! E CERTO NON LASCERà VIVERE LA RUSSIA! SE voi aveste tra di voi uno storico serio e specializzato circa ISLAM? voi non vi sareste condannati al suicidio! Senza reciprocità: di valori e ideali giuridici della reciprocità, e rispetto diritti umani fondamentali, non ci può essere con la LEGA ARABA nessuna relazione diversa, da quella che potrebbe essere la guerra totale! SE VOI FOSTE I CRISTIANI, ma, questa è la verità voi siete soltanto un altra forma MALEFICA dei massoni di merda! ADDIO!
RUSSIA PUTIN ] tu non mi puoi rimproverare, perché, io abbandono te, e non abbandono anche ISRAELE, soltanto perché, ISRAELE ha dato, anche lei, i soldi ad Hamas, perché Israele è una bambina che oggi è costretta a farsi stuprare da Rothschild e da Maometto, Israele è la vostra vittima: ed io vi punirò tutti con la morte, per questo delitto di pedofilia istituzionale sharia NWO FED SPA culto Gufo MECCA CABA, contro ISRAELE!
=================
Io propongo di stampare una moneta di proprietà del portatore, che portò alla morte JFK con il suo ordine esecutivo 11110 firmato da j.f.kennedy, così, come fu felice la iniziativa dello Scienziato Giacinto Auriti, che creò il SIMEC e che salvò la economia di Guardiagrele, e salvò dal suicidio i suoi imprenditori! Come politici non possiamo essere gli amministratori dei debiti e delle cambiali, il sistema massonicco e bancario deve finire in galera! circa la ideologia del GENDER? loro i comunisti dimostrino che i loro genitori erano GENDER! al massimo possono dimostrare che i loro genitori uno era il cornuto e l'altra era la puttana!
===============
dame premiere ISRAEL SPA NWO use and throws? ROTHSCHILD SE LA è FOTTUTA COME UNA TROIA, E POI, LA HA BUTTATA VIA, COME UN PANNO IMMONDO AI CANI SHARIA ERDOGAN E SALMAN IRAN: IL NAZISMO! ERDOGAN ed i suoi complici sharia NATO CIA, hanno il sangue di tutti i siriani sulle loro mani. Constitution IS ALL 666 toutes SHARIA NAZISM Banque Italie SPA SCAM MASONIC Italiens
SIGNORAGGIO PRIMARIO SECONDARIO ILLICEITÀ SPA TASSE ] nessuna SPA come: FED FMI, può essere la causa seconda: di tasse, o anche di una qualche riscossione di tributi presso il popolo sovrano!
SHARIA NWO SATANA SPA è sempre un criminalizzare Bibbia Papa MARTIRI cristiani e ISRAELE
Ianukovich codardo, cia sharia spa nato maidan golpe, ha detto: "mi stupisce silenzio di Putin" MA, IN QUESTA SITUAZIONE SOLTANTO UN IMPROVVISO ATTACCO NUCLEARE PREVENTIVO ED IMMEDIATO DELLA RUSSIA POTREBBE SALVARE IL GENERE UMANO!
reazione della Santa Sede è di sorpresa, PERCHé HANNO SCOPERTO CHE, ANCHE I PRETI HANNO IL SESSO, MA, IN QUESTI ULTIMI 1000 ANNI di maggiorascato clericale massonico? LORO NON SE NE SONO MAI ACCORTI, PERCHé NON C'ERA INTERNET! ecco perché hanno fatto autogol con tutte le 666 scomuniche che loro hanno fatto contro la massoneria, ma poi, loro fanno gli amici dei Bildenberg, e poi, dicono: "perché tra un poco, noi daremo tutte le nostre chiese agli islamici? "
Elisabetta Gezabele II, queen UK, è IL CAPO della TRESCA mafiosa più pericolosa, della storia del genere umano, di farisei criminali vampiri vampiri FED parassiti ECB usurai SPA massoni farisei SATANA GUFO USA NATO, fiancheggiatori sharia Allah culto Mecca Caba: Allah akbar, dei sacerdoti di satana, con 200000 sacrifici umani sull'altare di satana: ogni anno, cioè, sono i 322 Bush e Kerry, che stanno per fare non meno di 5 miliardi di morti ammazzati! quindi come rimedio immediato, io PRETENDO ALMENO, CHE LA LEGA ARABA, OGGI stesso, VENGA DISINTEGRATA CON ARMI ATOMICHE!
cosa ha dimostrato il genocidio realizzato: da: Spa FED BCE NATO SHARIA CIA, contro tutti i cristiani nel Kosovo? che i serbi avevano ragione a fare il genocidio di tutti i musulmani! PERCHé, IN QUESTO MONDO, DIRETTO e GUIDATO da USA sharia SPA FMI di FARISEI E SALAFITI? NON C'è UN ALTRA LOGICA GEOPOLITICA: diversa dal genocidio fatto o ricevuto! ma, la NATO mi deve spiegare perché, ha scelto di fare il genocidio dei cristiani, ed ha protetto i musulmani, adesso me lo deve spiegare! DATO CHE I ROTHSCHILD STANNO MASSACRANDO A PUGNALATE GLI ISRAELIANI UNO AD UNO!

WORLD WATCH LIST osservatorio dei martiri cristiani, lo ha detto: "quella troia della UE" ha tutte le grandi e le piccole labbra di "Porte Aperte" vagina nove anni pedofili poligami Maomettani nazisti, e tra 30 anni sharia: bomba demografica: permettendo? noi saremo un solo califfato Europeo senza neache guerra mondiale: così, noi faremo la fine del Kosovo!
questo 322 "teschio con le ossa " di FED NWO GUFO ALLAH AKBAR XXX 666 SPA SHARIA GENDER? è UN gioco, COSì sporco e pesante, che non lascerà sopravvivere nessuno su questo pianeta

FEMMINICIDIO? è nei paesi del Nord! Gli inferni delle donne? Sorpresa: sono nel Nord Europa. L'Agenzia dell'Unione Europea per i diritti fondamentali ha pubblicato una sua allarmata ricerca sulla violenza perpetrata ai danni delle donne nei ventotto Paesi della Ue. E il risultato è clamoroso: Danimarca Finlandia e Svezia sono in testa.


libertà di parola non è a senso unico. di Giulia Grispino e Stefano Magni14-03-2014 Alla dichiarazione universale dei diritti umani (1948) art.2: «Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà enunciate nella presente dichiarazione senza distinzione alcuna per ragioni di razza di colore di sesso di lingua di religione di opinione politica o di altro genere di origine nazionale o sociale di ricchezza di nascita o di altra condizione». Sembrerà scontato fare riferimento ad uno dei primi principi su cui si fonda la «democrazia umana» uno dei capisaldi della nostra civiltà ma se ci si domanda quale necessità abbia portato alla sottoscrizione dei diritti umani la risposta alla quale ci troveremo di fronte potrebbe spaventarci. La memoria. Conoscere la storia nota è memoria ma una memoria che si nutre delle conquiste immediatamente successive per impregnarsi di valore un valore positivo. Historia magistra vitae studiamo al liceo ma quale significato può avere questa citazione se non si ha la percezione di vivere in un presente che si è arricchito delle vicende della nostra storia della storia dell'umanità? Ogni giorno siamo attraversati da ogni tipo di discriminazione. La più grande violazione che molti di noi subiscono quotidianamente è il silenzio. Il silenzio per la non comprensione il silenzio per semplice omertà il silenzio perché è semplice e ci si libera dalle responsabilità. La maturità è un percorso che va compiuto per una libertà ed indipendenza che ci permetta di essere giudici della nostra vita ma l'essenza di quest'ultima la si conferma con la responsabilità di sé e di ciò in cui si crede nella responsabilità di ciò che si dice e nella condivisione del proprio sapere e della propria esperienza col prossimo.
Appare evidente che l'unica strada volta alla crescita e all'educazione non del "figlio" ma dell'individuo avvenga attraverso la conoscenza e l'informazione in un ambiente stimolante che non condanni la libertà di pensiero e di "essere" ma al contrario la celebri: la scuola.
Premesso ciò è necessario fare una distinzione fra ciò che rappresentano gli ideali e ciò che invece rappresenta una realtà nostra parte integrante della nostra contemporaneità. I presupposti sono nettamente differenti. L'assemblea sulla transessualità realizzata dai 4 rappresentanti d'istituto (me medesima Carolina Lemmi Laura Maniscalco e Giorgio Nicolini) costituisce una finestra aperta sulla nostra società che ha suscitato largo interesse e curiosità fra gli studenti dell'istituto stesso dopo essere stata votata secondo un sondaggio democratico a 5 preferenze su 12 argomenti di carattere generale. Nel rispetto della tematica condivisa largamente dagli studenti abbiamo deciso di realizzare un'assemblea che potesse affrontare l'argomento scelto nel suo complesso nella maniera più responsabile ed educativa. Infatti la conoscenza e l'informazione costituiscono educazione alla formazione di una coscienza critica e parlare in termini di imparzialità dei relatori esperti del settore e impegnati attivamente nel rispetto dei diritti del genere umano non rappresenta altro che un'implicita discriminazione nei confronti di quest'ultimo. Vanno riservate parole dure nei confronti di coloro i quali riescono a convivere con l'uomo nella sua integrità macchiando la propria nel non rispetto dell'altro. Come già anticipato sia in consiglio d'istituto sia in comitato studentesco e indirettamente nelle classi il carattere informativo dell'assemblea darà la possibilità agli studenti di conoscere vite differenti vite che però arricchiscono nella loro diversità.
Proprio nel 'tempio' dell'istruzione modenese nonché liceo classico L.A. Muratori questi dovrebbero essere i criteri fondanti della formazione degli studenti. Spesso la censura è sinonimo di ipocrisia e mi sento di dire che in questo caso anche sinonimo di omofobia.
Ciò che però più colpisce è l'invasività dei genitori i quali ritengono di dover proteggere i propri figli organizzando una vera e propria petizione contro il diritto al sapere. Esponenti quali Alberto Bignardi (presidente dell'Arcigay di Modena) il quale interverrà con una 'prefazione' riguardante i diritti umani e Vladimir Luxuria la quale parlerà della propria esperienza di vita si armano di una voce potente quella del diritto. Si parla di rispetto dell'uomo nella più semplice delle sue forme e si parla di chiarezza ed esemplificazione di pregiudizi e stereotipi che hanno preso il posto delle diversità nella nostra società hanno omologato il diverso e l'hanno frammentato creando un alone di dubbio e di ignoranza sulla varietà dell'essere. In ultima istanza ritengo quasi offensivo in linea con i concetti espressi minimizzare un dibattito interno all'istituto (che sottovaluta la coscienza umana) ad un conflitto prettamente politico tra "sinistra" e "moderati" e se vogliamo esprimerci in termini di buoni e cattivi non vi è tuttavia nulla di moderato positivo e costruttivo nel giudicare l'uomo e la sua conoscenza.
Giulia Grispino

Cara Giulia Grispino
posso darti del tu? Mi ha molto colpito la tua lettera aperta sia per il linguaggio (io alle superiori non avrei saputo scrivere così bene) sia per i contenuti. In particolar modo mi affascina la passione per la libertà individuale in qualunque veste si manifesta e vedo questa passione molto forte nella tua lettera. Per cui non posso trattenermi dal rispondere.
Tu parti giustamente dalla dichiarazione universale dei diritti umani per condannare una discriminazione. Ma credo tu la stia leggendo a metà. Perché se è vero che ad ogni individuo spettano tutti i diritti compreso quello di non essere discriminato a causa della sua razza colore sesso lingua o religione sarai d'accordo se ti dico che non devi discriminare i cattolici nel dibattito che state organizzando? O no? Perché quel che urta in tutta questa vicenda non è la presenza di Vladimir Luxuria in una scuola pubblica. Ma l'assenza di un contraddittorio. La questione gender è troppo importante e delicata per essere affrontata con una sola voce. Esistono anche cattolici e non-cattolici che non la pensano come Luxuria su matrimonio gay adozioni gay educazione gender e omofobia. Non dicono nulla di tremendo: nessuno pensa che si debba sbattere in galera una persona a causa delle sue preferenze sessuali. Semplicemente hanno qualcosa da ridire sulla legittimità o l'esistenza di "nuovi diritti".
Come saprai meglio di me visto che citi la dichiarazione universale ci sono diritti negativi e diritti positivi. Solo i primi sono diritti nel senso pieno del termine. Costituiscono una libertà da qualcuno che te lo vuole impedire: immunità dall'aggressione libertà da ogni forma di coercizione e difesa da ogni tentativo di rubare la tua proprietà. I diritti negativi costituiscono un muro di cinta attorno alla tua persona impedendo ad altre di violarla. Poi invece (ma solo dal secolo scorso) si sono aggiunti una serie di "diritti" positivi o "nuovi diritti". E sono quei diritti in base alla quale lo Stato riconosce alla persona la libertà di fare qualcosa che le piacerebbe fare. Fra questi c'è anche la libertà dei gay di sposarsi. Il problema dei diritti positivi è che la tua voglia di fare qualcosa implica necessariamente che tutti la debbano accettare e approvare. E se c'è qualcuno che non ritiene giusto il matrimonio tra persone dello stesso sesso? Allora il promotore dei nuovi diritti provvede a censurare. Ripeto nessuno sta negando alle persone con tendenze omosessuali il diritto di vivere o di essere liberi. Qui si sta semplicemente promuovendo la volontà dell'uno (l'omosessuale che vuole sposarsi) a spese della libertà dell'altro (che non può neppure contestare). Perché questa è la legge sull'omofobia e questa è l'"educazione al gender": censura.
Mi rendo conto che al giorno d'oggi la libertà più ostica è la libertà di parola. La si riconosce solo quando è politicamente corretta. Non la si vuole più quando a usarla sono cattolici "brutti reazionari e cattivi" la si vuole limitare quando "offende" la sensibilità di qualche altra religione o qualsiasi idea sul sesso che si discosti dalle nuove mode arcobaleno. Ma allora chi crede realmente alla libertà di parola a questo punto?
Infine mi preoccupa non poco la tua considerazione sulla presunta "invadenza" dei genitori. Non perché sostenga che i genitori debbano essere "invadenti" nelle vite dei figli. Anche a me darebbe molto fastidio. Ma perché mi domando e ti domando: chi è più invadente? La famiglia o lo Stato? La famiglia o la scuola pubblica? Con mamma e papà ci puoi sempre parlare. Con lo Stato no. Dalla scuola hai solo obblighi e prescrizioni. O una pseudo-democrazia assembleare dove una minoranza organizzata impone la sua volontà alla maggioranza. Chi deve decidere per la tua istruzione? A chi spetta il compito di educarti oltre che semplicemente darti un'istruzione? E per "educare" intendo il concetto più ampio di inserimento nella vita una cosa importante e intima che ti può condizionare tutto il futuro. Chi ti deve educare? Una mamma o un papà che ti stanno accanto tutto il giorno o un burocrate che siede al Ministero dell'Istruzione? Stefano Magni
Gli articoli sono coperti da Copyright - Omni Die srl - Via Bice Cremagnani 16 - 20871 Vimercate - MB
P.Iva 08001620965

Luxuria censura tutti ma fa la vittima. di Andrea Zambrano14-03-2014. Avanti tutta senza ripensamenti. L'incontro con Vladimir Luxuria programmato al Liceo Muratori il 18 marzo si svolgerà regolarmente all'interno dell'assemblea di istituto convocata dagli studenti con il beneplacito del preside e nonostante la vibrata protesta di una cinquantina di genitori che ha ripetutamente chiesto al dirigente scolastico di inserire un contraltare per parlare di un tema così complesso come la transessualità. Dopo la notizia data in anteprima da Nbq a Modena è partita la controffensiva laicista. Le Sentinelle in piedi hanno confermato il loro presidio già programmato per sabato 15 marzo alle 17.30 nella centralissima piazza grande cuore della città. Un presidio che ora si caricherà di un forte significato simbolico. Le sentinelle protesteranno secondo il metodo già fortunatamente sperimentato a Modena nel gennaio scorso e in tutt'Italia anche per quell'incontro e lo faranno sotto le finestre del palazzo vescovile e del Comune. In serata è arrivato l'appoggio del comitato "Sì alla famiglia". Nei giorni scorsi a difesa dell'iniziativa si è scatenata la contraerea laicista che ha recepito il lamento di Luxuria che dal suo blog ha detto di aver già parlato (a senso unico ndr) nelle scuole di queste tematiche a Salerno e Avellino: «Senza alcun problema». La doppia conferenza campana di Luxuria testimonia dunque che il programma di rieducazione forzata alla gender theory è più attivo che mai e che emerge in pubblico soltanto qualcuno si oppone alla strategia come accaduto appunto a Modena. Se nessuno parla tutto passa in cavalleria. Infatti Luxuria appare contrariato per questa levata di scudi dei genitori e prova a passare dalla parte della vittima: «Pensavo di aver lasciato la censura in Russia e invece è stato negato questo incontro a Modena città che credevo avere una buona reputazione di apertura culturale». In realtà l'incontro non è stato cancellato perché i rappresentanti degli studenti tra cui siede la figlia dell'ex ministro Cecile Kyenge hanno difeso la scelta avallata anche dal presidente del consiglio d'istituto il marito dell'ex sottosegretario al Welfare Maria Cecilia Guerra. La scuola dunque attraverso i suoi organi rappresentativi ha deciso di non fermarsi neanche di fronte alle proteste dei genitori. Proteste giova ricordarlo ai difensori della mitologia del dialogo che sono arrivate perché la scuola si è rifiutata di accettare la proposta dei genitori di invitare anche una voce contraria all'ideologia gender. Con il no del preside ai genitori non è restato altro che chiedere di cancellare l'appuntamento costringendo i genitori a fare la parte dei censori quando semmai i censori stavano da tutt'altra parte. Nel frattempo le Sentinelle hanno detto che «non scendiamo in piazza per odio verso qualcuno al contrario lo facciamo per amore verso tutti e per amore della libertà e della verità. Siamo contro la violenza di chi vuole imporre un pensiero unico fingendo di tutelare il bene di chi sente attrazioni omosessuali». Concetti espressi anche dal senatore Ncd Carlo Giovanardi modenese che all'Ansa ha dichiarato che «qualcuno forse ha scambiato il liceo classico Muratori di Modena per una sezione del Pd impegnata in un incontro di partito. Ma una scuola pubblica non è una sezione di partito e neppure un luogo di indottrinamento dei giovani: è giusto ed opportuno infatti che ogni argomento anche il più spinoso possa essere affrontato ma garantendo l'illustrazione di punti di vista differenti». L'ex sottosegretario con delega alla famiglia ha detto che «nel caso del liceo Muratori la censura è avvenuta da parte del Consiglio di istituto che con un solo voto di maggioranza ha imposto Vladimir Luxuria e il presidente dell'Arcigay e bocciato la presenza di qualificatissimi esponenti del mondo cattolico che avrebbero dovuto arricchire e allargare il dibattito» ha ribadito Giovanardi difendendo «quei genitori e quegli studenti che contestano una assemblea unilaterale come quella prevista per il 18 marzo e rivendicano nella scuola libertà di pensiero e confronto fra posizioni diverse». Proteste si sono levate anche dalla Lega Nord che per bocca del segretario provinciale Riad Ghelfi e del responsabile dei Giovani Padani Giacomo Torricelli hanno definito l'assemblea studentesca con Luxuria «inopportuna. Si tratta di una iniziativa che non trova giustificazioni di natura didattica e nemmeno comporta prospettive di arricchimento del senso civico o etico degli studenti. E' un'aperta propaganda omosessuale somministrata per altro a dei ragazzini minorenni».
Gli articoli sono coperti da Copyright - Omni Die srl - Via Bice Cremagnani 16 - 20871 Vimercate - MB P.Iva 08001620965


E' nell'ostia la forza del matrimonio di Maria Gloria Riva16-03-2014. Il dibattito accesosi attorno alla questione dei divorziati risposati e del loro non poter accostarsi all'Eucarestia ha messo in evidenza - come ampiamente documentato da La Nuova BQ - che molti cattolici e anche importanti fette dell'episcopato non solo hanno perso il significato del valore sacramentale del matrimonio e quindi il suo carattere di indissolubilità ma anche quello dell'Eucarestia. La riduzione della Comunione a un diritto e la pratica ormai diffusa in Europa di accostarsi alla Comunione anche in stato di peccato grave e senza sentire il bisogno di confessarsi ne sono una lampante dimostrazione. Per questo abbiamo pensato di proporre un itinerario che aiuti a recuperare il significato dell'Eucarestia affidandolo a una firma ben nota ai nostri lettori che è anche suora adoratrice del Santissimo Sacramento. Suor Maria Gloria Riva ripercorrerà la storia di alcuni miracoli eucaristici per introdurci al Mistero con tutte le sue implicazioni. Si comincia proprio dal rapporto tra Eucarestia e fedeltà matrimoniale e dal miracolo di Santarem.

L'Eucaristia è il sacramento della fedeltà. Nel rito del matrimonio che i due sposi compiono quali ministri la domanda che viene rivolta loro non è: «Sei tu innamorato o innamorata di…» bensì: «Vuoi tu la o il qui presente ecc..! » Il matrimonio cattolico esprime la volontà di unirsi e di stringere grazie alla Presenza di Cristo un'alleanza perenne che il Sacramento dell'Eucaristia certifica e rinsalda.
Lo testimonia un miracolo Eucaristico fra i meno noti ma di grande interesse. Siamo a Santarem in Portogallo tra il 1246 e il 1247. La storia è una tra le molte. Una giovane sposa è tormentata dall'infedeltà del marito. Nell'estremo tentativo di riconquistare l'amore di lui si rivolge a una fattucchiera. Sembrerebbe un gesto d'altri tempi mentre invece è ahimè triste realtà quotidiana anche nel supertecnologico anno 2014. La maga assicura la riuscita della pozione a patto che questa donna si procuri un'ostia consacrata. Il filtro d'amore allora sarebbe stato efficacissimo.
Pur conoscendo l'aspetto sacrilego del gesto la sposa si recò nella sua parrocchia dedicata a Santo Stefano e si comunicò nascondendo però furtivamente l'Eucaristia in un fazzoletto.
Una volta uscita si diresse velocemente verso casa ma alcune persone la fermarono chiedendole se si fosse ferita perché vistose gocce di sangue segnavano il suo cammino. La donna capì all'istante da dove venisse il sangue e col fiato in gola corse a casa nascondendo rapidamente la particola - avvolta in un panno - dentro a un baule di cedro.
Tutto parve tornare alla normalità senonché nella notte dopo che il marito era rientrato dal lavoro avevano cenato e si erano coricati accadde qualcosa di misterioso. I due sposi furono svegliati da un bagliore di luce che proveniva dal baule della camera.
La giovane fu costretta allora a raccontare al marito l'accaduto e aperto il baule rimasero entrambi tutta la notte in adorazione di quell'ostia sanguinante e luminosa.
La leggenda racconta che godettero anche della visione di angeli che adoravano con loro il Mistero. Vero o no certo è che il mattino si sparse ovunque la notizia del miracolo e l'ostia per intervento del Parroco fu solennemente riportata in Chiesa. La sanguinazione della particola continuò per vari giorni sotto gli occhi di tutti.
I due sposi si riconciliarono e ritrovarono grazie a quella Presenza efficace l'unità e l'amore perduto. La fattucchiera di Santarem suo malgrado disse alla giovane donna una grande verità: davvero l'Eucaristia è un cibo potente capace di far tornare l'uomo alla fedeltà e all'amore originario. Di fatto i due sposi di Santarém risolsero il loro problema familiare grazie alla presenza viva e operante di Cristo che li riconciliò con Dio e fra di loro.
Oggi l'Eucaristia come del resto i sacramenti in generale vengono recepiti come un diritto da parte dei cristiani mentre sono un dono da meritare. Sono un mezzo potente per rendere più certo e sicuro il cammino verso la santità. Per questo il problema della comunione ai divorziati tocca molteplici aspetti e non semplicemente quello dell'indissolubilità del matrimonio. Tocca ad esempio il problema fondamentale della fede e dell'educazione alla fede.
L'Eucaristia è un cibo che conserva l'anima -come il sale conserva il cibo - nella condizione in cui lo trova. Se il cibo è guasto il sale aumenta il processo di putrefazione così se l'anima è malata l'Eucaristia è sacrilega. La comunione sacrilega della donna di Santarem fece sanguinare il cuore di Cristo ma la luce di quel sangue versato anche per le infedeltà coniugali ricompose il matrimonio educando i due alla verità del Mistero.

offensiva europea contro i medici obiettori
di Alfredo Mantovano16-03-2014 Per riprendere una espressione di moda sarà il caso di farsene una ragione: la campagna contro i medici obiettori di coscienza è ripartita in grande stile. Per carità nulla di nuovo sotto il sole quanto alla carica di fastidio se non di odio della quale fin dai mesi successivi alla entrata in vigore della legge 194 gli obiettori sono stati destinatari. Più volte Asl e Aziende ospedaliere hanno bandito concorsi per l'assunzione di personale medico espressamente riservati a non obiettori: le aziende sanitarie sono state richiamate a più miti consigli dalle pronunce dei Tar ma ogni tanto qualcuno ci riprova. Non ieri ma 35 anni fa il prof. Stefano Rodotà sosteneva come "per rendere concreto il diritto delle donne all'aborto" fosse "indispensabile disporre che da un certo momento in poi i medici assunti nelle strutture pubbliche non potranno più obiettare (…). Così il laureato in medicina difenderà le sue convinzioni in materia di aborto non andando a fare il medico nelle strutture pubbliche" (sic! Panorama 23 luglio 1979 p. 45). Quest'ultima non è stata una mera ipotesi di scuola se è vero che l'on. Aldo Aniasi uno dei primi ministri della Sanità chiamati ad applicare la 194 aveva manifestato il proposito di "spostare l'aborto negli ambulatori pubblici" per non avere "più bisogno di ricovero non ci sarà più il problema dell'obiezione di coscienza perché in questo nuovo servizio si assumeranno solo ginecologici non obiettori" (Panorama 30 marzo 1981 p. 87).

La decisione adottata in materia dal Ceds-Comitato europeo dei diritti sociali del Consiglio d'Europa pubblicizzata – guarda un po'! – l'8 marzo rischia però di far passare dalle invettive pur autorevoli e dalle minacce pur istituzionali a qualcosa di più impegnativo sul piano giuridico se non si adottano quelle contromisure che forse con qualche leggerezza finora sono mancate. Riassunta dai media la pronuncia guarda con preoccupazione all'elevato numero di medici obiettori di coscienza che esisterebbero in Italia e per questo accusa il nostro Stato di violare i diritti delle donne che intendono abortire. Per il momento il battage è tutto mediatico: se consultate il sito del Consiglio d'Europa ed esaminate i documenti relativi alla vicenda-medici obiettori troverete l'intero iter della decisione con il testo integrale dei documenti introduttivi e di quelli depositati nel corso della procedura ma non vedrete ancora pubblicato il provvedimento conclusivo. Aver permesso che esso fosse reso noto prima almeno quanto alle conclusioni per il tramite di Ong abortiste ha un significato inequivoco in occasione della giornata della donna. Che la banda attendesse il "la" per riprendere con la solita musica non è una illazione; è sufficiente sfogliare la rassegna-stampa:

• come per altre "gloriose" campagne sui "diritti civili" spunta subito il "caso pietoso": dopo un paio di giorni dedicati a pompare la notizia della pronuncia del Ceds da martedì 11 sui quotidiani è comparso il resoconto del dramma di una giovane donna della quale sono stati forniti nome cognome identità del coniuge e fotografia che a causa di medici obiettori sarebbe stata costretta ad abortire da sola e al quinto mese di gravidanza nel bagno del reparto ostetricia dell'ospedale Pertini di Roma. Quando? il 9 o il 10 marzo visto che i servizi compaiono dall'11? No quattro anni prima! La signora o il marito avranno avviato un'azione di danni verso l'ospedale o verso i medici che non l'hanno assistita? No eppure in quattro anni ne hanno avuto tempo e modo. La denuncia ha trovato conferme? No il Pertini dopo una veloce indagine interna ha comunicato che la signora al momento dell'ivg era assistita da due medici non obiettori e ha escluso che l'aborto sia avvenuto in un bagno; la smentita non ha avuto repliche. Conta qualcosa sapere che la prima informazione dei fatti nella giornata di lunedì è avvenuta in una conferenza stampa organizzata dall'Associazione Luca Coscioni?
• come per altre "gloriose" campagne sui "diritti civili" al "caso pietoso" (che pur con la smentita ha raggiunto il suo effetto; e state pur certi che non resterà isolato) vengono affiancati i numeri: le strutture sanitarie di intere Regioni italiane non garantirebbero il "diritto all'aborto" gli obiettori supererebbero il 90% dei ginecologi e ciò costringerebbe le gestanti che intendono interrompere la gravidanza a una triste peregrinatio da provincia a provincia. Una puntuale e dettagliata nota dell'attuale ministro della Salute ha fornito i dati corretti ovviamente distanti dalla vulgata: Lorenzin ha illustrato con cifre certificate come nel corso degli anni la costante riduzione della quantità degli interventi abortivi abbia compensato la stabile elevata percentuale di obiettori;
• come per altre "gloriose" campagne sui "diritti civili" al "caso pietoso" e alle false statistiche seguono interventi scandalizzati dei soliti noti: dal prof. Carlo Flamigni che ha attribuito agli obiettori la responsabilità per la morte di 100.000 donne all'anno per aborto clandestino (sic! su l'Unità 9 marzo 2014 p. 16; inutile ricordare che il numero totale di donne in età fertile che muore ogni anno in Italia per le cause più varie è notevolmente inferiore) a Corrado Augias : "la scena avvenuta nel bagno di un ospedale con i medici che rifiutavano ogni aiuto per obiezione di coscienza ha aspetti così selvaggi (…)" (la Repubblica del 13 marzo 2014 p. 34). Il messaggio è rilanciato: dagli all'obiettore!
Il Ceds del Consiglio d'Europa non è la Corte di Giustizia europea né la Corte europea per i diritti. La sua pronuncia tuttavia non va minimizzata: il Ceds è l'organismo che verifica la conformità alla Carta sociale europea – un trattato del Consiglio d'Europa adottato nel 1961 e ampiamente riveduto nel 1996 – dei comportamenti dei singoli Stati aderenti alla Carta. Quest'ultima è una sorta di applicazione della Convenzione europea dei diritti dell'uomo ai temi di rilievo sociale. Il Comitato è composto da 15 membri eletti a rotazione fra i rappresentanti degli Stati del Consiglio d'Europa: fra essi vi è attualmente un italiano; decide a seguito di reclami proposti da quelle ong che abbiano chiesto a tal fine l'iscrizione in un apposito elenco. Le sue pronunce che intervengono dopo articolate istruttorie nel corso delle quali lo Stato chiamato in causa ha la possibilità di formulare rilievi sui reclami presentati non hanno l'effetto di una sentenza di una delle due Corti. Se tuttavia lo Stato destinatario della decisione non si uniforma alla stessa ciò costituisce il presupposto perché chi ha interesse si rivolga sulla base del diritto che si assume violato alla Corte di Giustizia o alla Corte dei diritti: dunque il provvedimento del Ceds non è una mera esortazione produce effetti giuridici.

Se si ha voglia di ripercorrere il lungo iter che ha portato alla pronuncia – lo si ripete ancora formalmente non pubblicata – del Ceds si possono ricavare alcuni elementi di fatto tutti molto istruttivi:
• le lobby abortiste non demordono mai. L'atto iniziale della procedura è stato depositato dalla Ippf-International planned parenthood federation european network ong nota da decenni nel settore d'intesa con la Laiga-associazione italiana ginecologi non obiettori. Capita invece raramente che associazioni o movimenti pro life o di tutela della famiglia promuovano in sede europea iniziative analoghe; qualcosa di importante è stato fatto soprattutto quanto a mobilitazione popolare con la raccolta di firme Uno di noi tesa al riconoscimento giuridico dell'umanità del concepito. Sarebbe bello se rendendosi conto delle ricadute che hanno nei singoli Stati decisioni di organismi dell'Ue o come è nel caso dei medici obiettori del Consiglio d'Europa vi fosse una strategia tesa a proporre periodicamente iniziative anche davanti a questi Comitati. Chiamare in causa l'Italia per es. per i rischi alla salute della donna derivanti dalla distribuzione senza cautele della Ru486 probabilmente non otterrebbe risultati eguali a quelli delle ong pro choise ma darebbe l'idea che non esistono solo queste;
• nell'istruttoria della pratica "medici obiettori" altre Ong oltre a quella che l'ha avviata avevano la possibilità di presentare memorie e documenti. L'Associazione Luca Coscioni e l'Aied-associazione italiana educazione demografica vi hanno provveduto ovviamente a sostegno delle tesi della Ippf. Dall'altra parte è meritoriamente intervenuto soltanto il Movimento per la vita italiano: la sua memoria è molto ben fatta ed è il solo documento – nell'intero iter – che fornisce considerazioni a sostegno del diritto all'obiezione dei medici ma perché non sono intervenuti altri? Mpv non è il solo in Italia a interessarsi della materia;
• il governo italiano ha depositato memorie due volte: la prima in sede di ammissibilità del reclamo la seconda in sede di merito. Entrambi gli interventi recano la firma di funzionari – persone che certamente conoscono la materia ma il cui profilo è soltanto tecnico – e risalgono alla seconda metà del 2012 sotto l'Esecutivo Monti. Paradossalmente le osservazioni inviate sull'ammissibilità sono più articolate di quelle riguardanti il merito. In entrambi i casi chi ha scritto le memorie ha giocato in difesa; non ha rivendicato la fondatezza giuridica dell'obiezione di coscienza in presenza della eliminazione di una vita umana ma ha nella sostanza riproposto con qualche commento il testo dell'articolo 9 della legge 194. Ha cioè fornito ampie assicurazioni sulla pratica degli aborti legali in Italia che non sarebbe ostacolata dal fatto che la maggioranza dei ginecologi sono obiettori. Come spesso accade quando ci si chiude in difesa ha perso.

E adesso? Al merito del ministro Lorenzin va riconosciuta una critica prontamente sollevata nei confronti della decisione del Ceds. Il problema è che però questa decisione ormai è stata adottata e può produrre quegli effetti cui prima facevo cenno. La situazione non è semplice e come sempre ha più livelli di possibile trattazione.

Vi è il profilo istituzionale che chiama in causa in primis il Governo italiano. In linea con l'attuale titolare della Salute l'intero Esecutivo potrebbe sottoporre al Ceds l'ipotesi di un riesame con una articolazione di motivi più ampia e più attenta a illustrare il fondamento giuridico dell'obiezione ma soprattutto con una presa di posizione politica. Demandare la questione all'Avvocatura dello Stato accompagnandola dalla manifestazione di un interesse di tipo politico costituirebbe un passo in avanti rispetto alle scarne deduzioni di un paio di pur diligenti funzionari di ministero.

Vi è però un profilo culturale che non può sfuggire. Difendere l'obiezione di coscienza all'aborto non è una battaglia di retroguardia a tutela di privilegi: è richiamare al tempo stesso il valore del vita e quello non marginale del senso della professione medica oggi. L'obiezione è riconosciuta per le pratiche di vivisezione e dovrebbe essere negata quando ci si trova di fronte a un essere umano? E ha una immediata proiezione nel futuro: oggi quell'essere umano c'è ma non è ancora nato domani potrebbe esserci "ancora" e una legge ne permetterebbe la soppressione perché non è ancora morto. L'obiezione si conferma un presidio di civiltà per ciascuno e di libertà per il medico.

E poi da 35 anni ci dicono che si può cambiare la Costituzione e anche mettere in discussione l'esistenza di Dio ma non si può né toccare né discutere la 194. Se quest'ultima è intoccabile lo è anche all'articolo 9 quello dedicato all'obiezione. Se si mette in discussione quest'ultimo si rimette in discussione tutto! Cosa peraltro da non escludere in assoluto visto che oggi ancor più del 1978 vi è la certezza scientifica che il concepito è uomo fin dall'istante del concepimento. L'ultima cosa che si può fare è continuare a essere disattenti e distratti su ciò che in materia si muove in Italia e soprattutto in Europa salvo poi preoccuparsi per decisioni come quella del Ceds dopo che sono state adottate. Mettere insieme tutte le forze disponibili del fronte pro life superare divisioni e incomprensioni e affrontare in modo scientifico e coordinato le battaglie dell'oggi nei luoghi nei quali si combattono è il presupposto per interrompere la sequela di pronunce negative inaspettate solo in apparenza.

Come per la famiglia oggi il fronte più delicato è quello dell'imposizione dell'ideologia del gender per la vita lo scontro oggi è sul diritto all'obiezione. Pensare di scindere i due profili e chiudersi in trincea equivale a votarsi alla sconfitta.

Golfo Persico: terroristi liberi "apostati" condannati di Valentina Colombo15-03-2014 [ sharia nazi ONU kil Israel dhimmi christians amen 666 CIA UE USA FMI ] Il 9 marzo 2014 alcune dichiarazioni rilasciate dal Primo ministro sciita iracheno Nuri al-Maliki a France24 hanno gettato ulteriore benzina sul fuoco già ardente delle relazioni intra-arabe ma soprattutto hanno riportato a galla la magmaticità del concetto di terrorismo nel mondo arabo-islamico. Al-Maliki ha accusato esplicitamente Arabia Saudita e Qatar di "incitare e incoraggiare movimenti terroristici di sostenerli dal punto di vista politico e attraverso i mezzi di comunicazione di sostenerli con denaro e acquistando armi per loro." Tre giorni dopo il 12 marzo giunge la replica del Ministro degli Esteri emiratino Anwar Gargash in difesa del Regno saudita ma non del Qatar: «Tali affermazioni sono false e infondate dimostrano una inadeguata comprensione di quanto sta accadendo nell'area circa la questione del terrorismo. Ma soprattutto ignorano che l'Arabia Saudita sta svolgendo un ruolo di primo piano nella lotta a tutte le forme di terrorismo». Non stupisce certo l'omissione del Qatar poiché si pone in continuità con il ritiro da quest'ultimo il 7 marzo delle rappresentanze diplomatiche di Arabia Saudita Bahrein ed Emirati Arabi Uniti. Nel comunicato congiunto emesso dai tre paesi si legge che il Qatar «non ha tenuto fede all'accordo siglato nel novembre 2013 in cui i paesi del Consiglio di Cooperazione del Golfo si impegnavano a non sostenere chiunque singola persona o gruppo minacciasse la sicurezza e la stabilità delle nazioni afferenti al Consiglio attraverso misure di sicurezza o decisioni politiche e a non appoggiare mezzi di comunicazione ostili». L'accusa principale rivolta al Qatar riguarda il sostegno ai Fratelli Musulmani. Non si tratta di una novità. Il Qatar è sede di Al Jazeera ha dato la cittadinanza ha ospitato per anni e ha fatto predicare dalla moschea di Doha Yusuf al-Qaradawi il principale teologo di riferimento dei Fratelli musulmani ma soprattutto è stato il principale finanziatore del movimento fondato da Hasan al-Banna. Il sostegno al movimento non è mai venuto a meno. A gennaio al-Qaradawi ha accusato dal pulpito gli Emirati di essere contro il governo islamico. Colpi di fuoco incrociati accuse reciproche ma di fatto tutti gli Stati in questione hanno un unico obiettivo: la sicurezza interna e il mantenimento dello status quo al potere. L'esempio saudita è illuminante. Tra il maggio 2003 e il maggio 2004 l'Arabia Saudita è stata colpita da una lunga serie di attentati. Da quel momento il governo saudita ha iniziato a parlare apertamente di cause dirette del terrorismo ammettendo che le cause andavano cercate nelle idee nelle fatwe che alimentavano e giustificavano l'operato dei gruppi terroristici. Nell'ottobre 2003 il principe Turki al-Faysal allora ambasciatore saudita nel Regno Unito nel corso di una conferenza organizzata dal Royal United Services Institute di Londra affermava: «Per riportare la vittoria sul pericolo terrorismo non dobbiamo limitarci a distruggere i terroristi ora è nostro dovere eliminare tutte quelle circostanze e azioni che favoriscono la comparsa del terrorismo è nostro dovere quindi mettere a tacere tutte le voci che predicano l'odio e l'intolleranza». Lo stesso concetto è stato ribadito al parlamento saudita da re 'Abd Allah nell'aprile 2006: «Per questa ragione ribadiamo sproniamo a porre fine alle fazioni migranti dei terroristi omicidi e a combattere il pensiero che si fonda sulla condanna di apostasia con un pensiero sano perché nella terra delle due Sante Moschee non c'è posto per l'estremismo». Il riferimento all'apostasia è dovuto al fatto che Al Qaeda che aveva siglato gli attentati aveva accusato la famiglia dei Sa'ud di essere venuta meno alla propria islamicità. Colpisce quindi che il Regno Saudita continui a non dare il buon esempio e ad accusare di apostasia i propri cittadini. Nel 2012 è stato il caso del blogger e giornalista Hamza Kashghari nei cui confronti è stata emessa la seguente fatwa: Nel nome di Dio Clemente e Misericordioso
Regno dell'Arabia Saudita
Direzione generale per la ricerca scientifica e la fatwa
Segreteria generale dei grandi ulema
Numero 25346 Data 16/3/1433 h. (8/2/2012)
Comunicato del Comitato permanente per la ricerca scientifica e la fatwa
Sia lodato Allah l'Unico la preghiera e la pace su Colui dopo il quale non v'è alcun profeta Il Comitato permanente per la ricerca scientifica e la fatwa ha esaminato gli insulti contro Allah – Egli è l'Altissimo - pubblicati dallo scrittore giornalista del giornale saudita Al-Bilad Hamza Kashghri su Twitter mettendo in dubbio l'esistenza di Allah – Egli sia lodato – e la necessità di adorarlo. A seguito dell'analisi è stato riscontrato un comportamento scorretto nei confronti del Profeta – su di lui il saluto e la benedizione di Allah – espressioni di odio nei confronti dell'Inviato di Allah – su di lui il saluto e la benedizione di Allah. Tra quanto scritto c'è quanto segue: "La dimostrazione dell'esistenza della divinità sarebbe limitata se non fosse per l'esistenza degli stolti" "Tutte le immense divinità che adoriamo tutte le immani paure che ci assalgono tutti i desideri che attendiamo si realizzino con ansia non sono altro che la creazione delle nostre menti" "Ci sono esperimenti scientifici che possono durare tutta una vita si accerterebbero dell'eternità se riuscissero a trasportare la mente umana alla divinità" "Qualora stabilissimo l'esistenza di Dio vi renderebbe eterni come lui per sempre". Per quanto riguarda il Profeta – su di lui il saluto e la benedizione di Allah: Nel giorno della tua nascita dirò che ho amato il ribelle che è in te che sei sempre stato una fonte di ispirazione per me e che non amo l'alone di divinità intorno a te. Non pregherò per te." "Nel giorno del tuo compleanno ti trovo innanzi a me ti dirò che ho amato alcune cose di te e ne ho odiate altre non ho capito molte altre cose" "Nel giorno del tuo compleanno non m'inchinerò davanti a te non ti bacerò la mano. Piuttosto te la stringerò come si fa fra eguali e ti sorriderò mentre tu mi sorridi. Ti parlerò come a un amico né più né meno." Si è preso gioco del Corano quando ha detto: "Ti chiederanno dell'anima allora rispondi l'anima è comandata dal mio amore e dipende ben poco dal cuore".
Non c'è dubbio alcuno che la derisione di Allah e del Suo Inviato dei Suoi versi e della Sua legge e dei Suoi dettami sia il tipo di miscredenza maggiore ovvero apostasia dalla religione di Allah e nel nobile libro di Allah. Circa la miscredenza dovuta alla derisione di Allah o del Suo libro o del Suo inviato – su di lui il saluto e la benedizione di Allah – Allah – Egli è il Potente e l'Eccelso – dice: "'Ma dunque è di Allah e dei Suoi segni e del Suo messaggero che vi prendevate gioco?' Non scusatevi! Voi avete rifiutato la fede dopo averla accettata." Questo nobile versetto è un testo esplicito e una prova inconfutabile circa la miscredenza di chi deride Allah l'Eccelso o il Suo nobile Inviato o il Suo libro chiaro. Tutti gli ulema dell'islam di ogni luogo sono concordi sulla miscredenza di chi deride Allah il Suo inviato il Suo libro o la religione in generale sono concordi sul fatto che chi deride in qualsiasi modo quanto è stato elencato ed è musulmano diventa a seguito di questo suo agire un miscredente e un apostata dall'islam. Allah – Egli sia lodato – gode dell'attributo della perfezione assoluta il Suo Inviato Maometto – su di Lui il saluto e la benedizione di Dio – è la creatura più perfetta è il signore delle creature e il sigillo degli inviati l'amico del Signore dei due mondi e Allah ha salvaguardato il Suo Inviato – su di lui il saluto e la pace di Allah – e lo ha protetto da quel che dicevano di lui i bugiardi e quel che gli scagliavano contro i derisori. Le persone più virtuose invece si sono schierate a difesa di Allah e alla Sua venerazione e Allah ha aumentato la loro forza le ha rese più nobili più pazienti e ha conferito loro i diritti di Allah e il compito di diffonderne il messaggio. Costoro temono e rispettano Allah e si tengono in disparte da tutto ciò che intorbida la Sua eccelsa posizione oppure impedisce di compiere il jihad l'ammonimento o la diffusione del messaggio. Chiunque derida Allah o il Suo Inviato o il Suo libro o in generale la Sua religione viene da Lui screditato e disprezzato. Il disprezzo è parte di ciò e si evolve in miscredenza totale e sbeffeggio del Signore dei due mondi e miscredenza nel Suo fedele Inviato. Il qadi 'Iyad – che Allah abbia misericordia di lui – nel suo libro al-Shifà bi-ta'rif huquq al-mustafa sulla questione dell'insulto contro il Profeta – su di lui la pace e la benedizione di Allah – a pagina 233 ha scritto: "Sappi che chiunque insulti il Profeta – su di lui la pace e la benedizione di Allah – lo offenda o attribuisca un difetto a lui alla sua discendenza alla sua religione o sminuisca un suo talento o alluda a ciò in modo da insultarlo o denigrarlo o sminuirlo o svilirlo o attribuirgli un difetto o insultarlo il giudizio è pari a quello di una persona che lo insulta [… parte omessa nel testo della fatwa ma contenuta nell'originale: COSTUI VA UCCISO COME ABBIAMO CHIARITO]. Questo giudizio non esclude nulla che sia simile a una maledizione o una denigrazione. Non abbiamo esitazioni a riguardo sia che si tratti di un'affermazione chiara o di un'allusione. Lo stesso vale per chi lo maledice invoca contro di lui desideri danneggiarlo oppure attribuirgli qualcosa che non si addica alla sua posizione o si prenda gioco del suo incarico con parole stolte la satira parole di disprezzo battute oppure lo vituperi per via di una qualsiasi afflizione che lo colpisca o lo denigri a causa di un evento umano lecito e noto che gli è accaduto. Per tutte queste azioni concordano gli ulema e gli imam preposti alla fatwa sin dai tempi dei Compagni – Allah abbia misericordia di loro." Costui deve essere giudicato in base alla Legge così com'è un dovere di tutti i musulmani guardarsi da che ciò avvenga attraverso le parole gli scritti e le azioni guardarsi dall'ira di Allah dal Suo castigo e dall'apostasia dalla Sua religione. Allah chiede a noi e a tutti i musulmani di rinunciare a tutto il male. Lui è responsabile solo del bene. Allah ci assiste e ci guida verso la retta via che Allah benedica e saluti il nostro Profeta Maometto sulla sua famiglia e i Suoi Compagni.
Colpisce che ancora oggi sia in carcere il blogger Raif Badawi fondatore della Rete liberale saudita con il rischio di essere condannato a morte per apostasia. Kashghari è ritornato in libertà dopo essersi pubblicamente scusato e avere proclamato il proprio attaccamento all'islam. Il caso di Raif Badawi rischia invece di non avere via d'uscita. Se in una intervista rilasciata al sito Afaaq nel 2007 Badawi da un lato affermava che "Il pensiero liberale è fortemente ancorato alla realtà e al pragmatismo considera la patria come sacra non si pone in contrasto con l'islam anzi deriva e si sviluppa dai nobili principi di quest'ultimo" dall'altro non esitava ad attaccare il wahhabismo e la famiglia reale. "Sono convinto che la via della libertà comporti delle vittime noi ci rapportiamo a una società che nella stragrande maggioranza continua a essere oppressa dal controllo mentale da parte del wahhabismo di Stato". "L'oppressione nei confronti delle menti illuminate e la messa in guardia dalle loro idee perché parte di un progetto sionista o occidentale. L'emissione di fatwe come quella del dottor Saleh al-Fawzan che ha definito i liberali come miscredenti". Ebbene sono proprio le critiche alla dottrina di Stato e alla famiglia reale che potrebbero segnare il destino del giovane blogger. Il 16 dicembre 2013 la nuova legge anti-terrorismo saudita tanto decantata dal Ministro degli Esteri degli Emirati all'articolo 1 definisce la parola terrorismo: "Qualsiasi atto criminale conseguenza di un piano individuale o collettivo diretto o indiretto che miri ad attentare all'ordine pubblico dello Stato o a fare vacillare la sicurezza della società o la stabilità dello Stato o mettere a repentaglio l'unità nazionale o sospendere la legge fondamentale di governabilità e alcuni suoi articoli o insultare la reputazione dello Stato o la sua posizione o arrecare danno a una delle sue pubbliche funzioni […]". In altre parole terrorismo è tutto ciò che possa intaccare la stabilità al potere la macchina dell'odio va colpita solo se colpisce il potere dei Saud. Se poi l'Arabia Saudita autorizza la condanna a morte di un libero pensatore allora tutto cambia e non è più un reato. Eppure il 3 marzo il re 'Abd Allah ha invitato a diffondere la cultura della moderazione e la tolleranza nei paesi islamici parlando di "responsabilità comune" che riguarda "governi leaders politici e organizzazioni non governative". Sfortunatamente né l'Arabia Saudita né il Qatar né il Bahrein né gli Emirati né l'Iraq stanno dando l'esempio essendo troppo impegnati a guardare la pagliuzza nell'occhio altrui non hanno ancora capito di avere una trave nel proprio occhio. Aveva ragione l'intellettuale egiziano Farag Foda ucciso dagli estremisti islamici nel 1992 quando nel suo saggio Il terrorismo scriveva: "Il terrorismo vive si sviluppa solo all'ombra della demagogia solo quando non si riesce più a distinguere tra il terrorismo e la legalità quando si afferma che esiste un terrorismo legale e un terrorismo illegale un terrorismo consigliato da Dio e uno sconsigliato". Purtroppo nessun paese arabo ha per il momento imparato questa lezione.

Gay e scuola cattolici di lotta e di governo di Gabriele Toccafondi e Riccardo Cascioli13-03-2014 Caro direttore dopo aver letto con attenzione l'articolo di Vincenzo Luna "Nuovo Centro Destra contraddittorio sui temi etici" vorrei intervenire nel dibattito suscitato dalla Nuova Bussola Quotidiana puntualizzando alcune questioni di primaria importanza. Vorrei in primis ricordare che è stata proprio un'interpellanza del gruppo Ncd al Senato a portare all'attenzione dell'opinione pubblica e del mondo politico la vicenda dell'introduzione nelle scuole dei manuali di educazione alla diversità curati dall'Unar di cui come Ministero eravamo stati tenuti all'oscuro. Noi siamo fermamente convinti della necessità di una lotta a ogni tipo di discriminazione sia essa basata sul genere la razza la religione o le opinioni politiche. Siamo contro il bullismo e l'omofobia. Allo stesso tempo siamo altrettanto fermamente convinti che su temi delicati come l'educazione sessuale e l'ideologia del genere sia un grave errore la diffusione nelle scuole di opuscoli come quello voluto da Unar che sembrava avere l'intendo di imporre un'impronta culturale a senso unico destando preoccupazione e confusione nel sistema educativo. Una materia così delicata richiede particolare attenzione ai contenuti e al linguaggio utilizzati a maggior ragione visto che si rivolge a ragazzi di tutte le fasce di età. L'educazione alla diversità e al rispetto è importante ma non è pensabile farlo imponendo una visione unilaterale che capovolge valori e tradizioni su cui si fonda la nostra civiltà.
Su questi temi - l'educazione alla sessualità e all'identità - il compito primario spetta alla famiglia e non può essere nessun altro istituto educativo neppure la scuola a imporre una sua visione a maggior ragione se orientata in senso ideologico e unilaterale come i libri più volte richiamati i quali oltre a presentare una lettura 'partigiana' della realtà discriminano come più associazioni hanno sottolineato a loro volta le persone 'religiose' e 'credenti' considerate più propense all'omofobia proprio in ragione della loro religiosità. Dal mio canto come sottosegretario all'Istruzione vigilerò affinché libri e opuscoli non concordati con il Miur non vengano imposti nelle scuole come da qualche parte sembra stia continuando ad avvenire nonostante il mio intervento in senso contrario di alcune settimane fa. Non è accettabile e spero non si ripeta più in futuro che venga prodotto materiale per le scuole per gli studenti e gli insegnanti con un'impronta culturale a senso unico senza nemmeno avvertire o coinvolgere il Ministero dell'Istruzione. Più in generale la speranza e l'appello a tutti è quello di non utilizzare la scuola come un campo di battaglia ideologico.
Cordiali saluti
Gabriele Toccafondi (Ncd)
sottosegretario di Stato all'Istruzione
Caro on. Toccafondi
la ringrazio per le sue puntualizzazioni perché permettono di chiarire ancora meglio alcune questioni su cui La Nuova BQ sta insistendo da tempo.
1. Anzitutto i rilievi critici al Nuovo Centro Destra (Ncd). Per quel che riguarda la politica quello che ci interessa non è la sigla di un partito o il suo schieramento; il criterio con cui giudichiamo gli atti sono anzitutto i princìpi non negoziabili (vita famiglia libertà di educazione) che – come già ribadito molte volte – riguardano i fondamenti di qualsiasi società che voglia avere un futuro. Vale a dire che non riguardano soltanto la sfera etica come qualcuno pretende ma ogni aspetto della società. Basti pensare all'enormità della spesa sociale generata dalla disgregazione della famiglia o a quanto la denatalità stia incidendo sulla gravità della crisi economica. Per questo abbiamo sempre valorizzato il lavoro di quei (pochi) parlamentari che prima nel Pdl e poi nel Ncd hanno lavorato e combattuto instancabilmente per evitare o almeno frenare la deriva ideologica di questo Paese. I nomi di Giovanardi Roccella Pagano Sacconi Bianconi – insieme a qualche altro (raro) buon esempio proveniente da altri partiti - sono tornati più volte sulle colonne de La Nuova BQ proprio in merito a questo impegno.
La critica dell'articolo contestato riguarda invece l'atteggiamento dei rappresentanti del Ncd al governo che appare molto più distratto se non accondiscendente nei confronti delle istanze laiciste. Il caso dell'indottrinamento all'ideologia di genere nelle scuole è solo un esempio (ci tornerò più avanti) ma si potrebbe citare anche una recente intervista del ministro Lupi ad Avvenire in cui si sdoganano le unioni civili (senza che peraltro Avvenire abbia avuto nulla da eccepire). E si potrebbe continuare. Le domande perciò sull'identità del Ncd mi sembrano giustificate anche se riconosciamo che è soprattutto nelle fila di questo partito che finora abbiamo trovato politici seriamente impegnati a difesa di vita famiglia ed educazione.
2. La vittoria di un'ideologia la si vede anzitutto dal cambiamento di linguaggio e da questo punto di vista mi dispiace rilevare che il linguaggio della sua lettera rivela una resa incondizionata. Mi spiego: l'articolo 3 della nostra Costituzione che tutti citano solo quando fa comodo afferma che tutti i cittadini sono uguali «senza distinzione di sesso di razza di lingua di religione di opinioni politiche». Lei riprende questa formulazione ma sostituisce la parola "sesso" con "genere". Dovrebbe sapere benissimo che sono due concetti ben diversi e che "l'ideologia di genere" è esattamente ciò che vuole sostituirsi alla "realtà del sesso". Come si può combattere una battaglia contro l'ideologia di genere se poi se ne adottano i criteri?
E allo stesso modo come si concilia la sua affermazione di essere "contro l'omofobia" con il lavoro degli esponenti del Ncd che in Parlamento contestano non solo l'esistenza dell'emergenza omofobia ma anche la possibilità che possa essere usato il termine "omofobia"? La verità è che questo è un termine creato proprio per diffondere l'ideologia di genere; che una sua adozione nel contesto di una legge che la reprime è pericolosissima perché non c'è nessuna definizione giuridica di un tale presunto reato il che lascerebbe un totale potere discrezionale nelle mani dei giudici; e infine sono gli stessi dati del ministero dell'Interno a smentire che un'emergenza del genere esista.
Ci aspettiamo perciò che anche chi sta al governo nei modi più opportuni si faccia carico di questa consapevolezza.
3. Ma veniamo alla questione centrale i famosi opuscoli dell'Istituto Beck e dell'Unar che sono stati bloccati ma che come lei stesso ammette continuano a girare per le scuole italiane. Su questo punto è bene non prendersi in giro: questi volumetti sono un falso problema uno specchietto per le allodole per distrarre dalla vera questione. Intendiamoci la loro pubblicazione e diffusione è un fatto grave ma concentrare esclusivamente l'attenzione su questi libretti come se fossero tutto il problema è fuorviante.

Come La Nuova BQ ha denunciato fin dall'inizio – in perfetta solitudine – l'origine sta nell'adozione da parte del governo Monti della Strategia nazionale per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate sull'orientamento sessuale e sull'identità di genere (2013-2015). E' qui che si trova il piano per far entrare l'ideologia di genere nelle scuole (clicca qui): come sottosegretario all'Istruzione lei non può non sapere che già da mesi in tantissime scuole italiane si fanno circolare questionari tra gli studenti allo scopo di "far superare gli stereotipi di genere" tra cui rientra ovviamente il contemplare solo il sesso maschile e femminile e il considerare la famiglia solo quella fondata sul matrimonio tra uomo e donna. Né lei può ignorare che è parte di questa Strategia far tenere nelle scuole corsi di "indottrinamento" tenuti esclusivamente da rappresentanti di associazioni Lgbt e il caso sollevato in questi giorni dalla presenza di Wladimir Luxuria in tour per le scuole non è un caso (clicca qui).
Ed è sempre sviluppo di quella Strategia nazionale lo stampato distribuito dal suo Ministero dal titolo "Tante diversità uguali diritti – Omofobia (Interventi contro la discriminazione dell'orientamento sessuale e dell'identità di genere)". Il contenuto di questa pubblicazione è perfettamente in linea con quello dei libretti che hanno fatto tanto rumore. Anche di questo ha parlato La Nuova BQ (clicca qui) al Miur è giunta anche la protesta delle associazioni di genitori. Lei non può non saperlo. E' troppo comodo prendersela con dei libretti facendo ricadere tutta la responsabilità sull'Unar quando è il suo Ministero che sta propagando quegli stessi contenuti. Non bastasse il suo Ministero e l'Unar hanno creato insieme un sito internet (www.noisiamopari.it) in cui si invitano le scuole a condividere progetti in tal senso. Lei forse può non essere ritenuto responsabile dei volumetti dell'Unar ma non può non sapere cosa fa il suo stesso Ministero.
La questione è che questo progetto di indottrinamento è stato iniziato dal governo Monti continuato dal governo Letta e ora quanto meno non ostacolato dal governo Renzi e sempre con esponenti cattolici all'interno dell'esecutivo che fanno finta di non vedere.
Lei caro on. Toccafondi ora si trova al Miur il ministero al centro di questo progetto distruttivo per i ragazzi. Sono contento che sia intervenuto per bloccare i famigerati libretti è già qualcosa; ma come è chiaro da quanto esposto fin qui ben altre sono le azioni necessarie. Spero perciò che fin da subito voglia adoperarsi per fermare questa macchina infernale che vuole imporre un'ideologia di stato indottrinando anzitutto le nuove generazioni. Noi continueremo a giudicare dai fatti.
Riccardo Cascioli

Educazione sessuale così lo Stato espropria la famiglia.
Pubblichiamo la lettera inviata alcuni giorni fa al Coordinatore delle associazioni di genitori della scuola da una mamma di Roma preoccupata per delle lezioni di educazione sessuale (e al genere) in quinta elementare. E' una testimonianza di quanto sta avvenendo nelle scuole italiane a riprova della gravità della situazione così come descritta ieri nella risposta che il nostro giornale ha dato all'on. Gabriele Toccafondi Sottosegretario all'Istruzione (clicca qui per l'articolo). C'è in atto un vero e proprio esproprio del diritto-dovere dei genitori di educare i propri figli a vantaggio di una educazione di stato che si risolve in un vero e proprio indottrinamento. E' su queste cose che chiediamo al Sottosegretario Toccafondi di portare la sua attenzione per porre fine a questo scempio educativo.
Gent.mo Coordinatore sono una mamma di un bambino di 10 anni che frequenta la quinta elementare in una scuola statale di Roma. Ho deciso di scriverle poiché vorrei comprendere cosa sta accadendo nella scuola e soprattutto capirne i motivi.
Non più di due settimane fa l'insegnante di Scienze di mio figlio la quale ha poi precisato di aver affrontato certi temi perché obbligata dalla scuola e non per sua scelta ha tenuto una lezione sulla riproduzione e sull'identità sessuale affrontando temi come l'omosessualità e la transessualità. Miofiglio non appena uscito da scuola mi ha raccontato della lezione poiché quegli argomenti avevano suscitato curiosità e ilarità tra i suoi compagni per tutto il resto della giornata. Il racconto è stato seguito da numerose domande del bambino sull'argomento.
La curiosità prodotta dal tema non si è esaurita con la lezione ma ha fatto sentire i suoi effetti anche nei giorni successivi quando uno dei suoi compagni si è vantato in classe di una bravata fatta andando di nascosto su siti internet per adulti per vedere "come si fa il sesso" commentando poi che da grande avrebbe fatto anche lui le stesse cose. Mio figlio invece mi ha domandato se e come gli omosessuali possono avere bambini. Dopo aver saputo durante la lezione che se una persona non si sente a suo agio con il proprio corpo lo può cambiare con la chirurgia e gli ormoni e quindi può diventare maschio o femmina a suo piacimento ha voluto sapere se tali trattamenti potevano cambiare... magari con un lavaggio del sangue... anche i geni xx e xy che posseggono le femmine e i maschi alla nascita e farli diventare l'opposto di quello che sono. Ammetto che quanto accaduto e le incalzanti domande di mio figlio mi hanno creato non poco disagio. In passato ho affrontato tali argomenti con l'altra mia figlia di 16 anni ma l'ho fatto gradualmente nel tempo e in relazione alla sua capacità di comprendere l'argomento al fine di non turbarla. Ora invece mi ritrovo a mio parere troppo prematuramente a dover scendere in dettagli che ritengo inutili per un bimbo di 10 anni. Sia io che mio marito siamo del!'idea che non sia necessario affrontare tali temi con bambini di quinta elementare. E soprattutto siamo indignati perché non ci è stata richiesta alcuna autorizzazione! Fino a prova contraria siamo noi genitori i primi e principali titolari del diritto-dovere di educare i nostri figli anche in uno Stato come il nostro che nega alla radice la libertà di scelta scolastica delle famiglie.
Siamo convinti che non sia affatto necessario anticipare o meglio bruciare le tappe dello sviluppo di un bambino quindi ci chiediamo se può la scuola unilateralmente decidere ciò che è bene e ciò che è male per nostro figlio.
Nella speranza che lei possa aiutarmi a capire quali cambiamenti stanno avvenendo nella scuola all'insaputa delle famiglie la saluto molto cordialmente.
Una mamma preoccupata.
Gli articoli sono coperti da Copyright - Omni Die srl - Via Bice Cremagnani 16 - 20871 Vimercate - MB
P.Iva 08001620965