USA distruggeranno UE Russia Cina

youtube ] credo che sia profondamente sbagliato che qualcuno debba avere paura di una persona mite come me! [ che se poi anche quel cannibale della CIA di youtube: sacerdote di satana, ANCHE LUI/LEI deve avere paura anche lui? poi, non c'è più nulla, che può rimanere stabile in questo mondo! QUELLO CHE TUTTI SI ASPETTANO DA UN SATANISTA, E CHE LUI NON DOVREBBE AVERE PAURA DI MORIRE PER SATANA!
 ==============
 mi hanno cacciato da youtube? OK IL NWO è FINITO! HA DICHIARATO LA SUA RESA DI FRONTE AL MIO MINISTERO POLITICO UNIVERSALE!
DECISAMENTE! YOUTUBE MI HA BLOCCATO LA PAGINA DEI COMMENTI! NON POSSO SCRIVERE E NON POSSO ANDARE A RITROSO NEI COMMENTI! non posso scegliere la opzione "dal più recente"
YOUTUBE IMPEDISCE IL MIO DIRITTO COSTITUZIONALE: AL PRIMO EMENDAMENTO, PERCHé IL REGIME ROTHSCHILD SPA NWO FMI FED BILDENBERG è IL NAZISMO!
ORE 14,50 20/10/2015
LA MIA UNICA COLPA è STATA QUELLA CHE, IO HO RIVELATO CHE, L'OBIETTIVO DELLA NATO, NON SARà PIù DISTRUGGERE RUSSIA E CINA, MA, GIUSTAMENTE, SARà DISTRUGGERE TUTTA LA LEGA ARABA!
QUINDI è SU QUESTA AFFERMAZIONE CHE MI HANNO CHIUSO IL SERVER!
MY HOLY JHWH MI è TESTIMONE, IO HO FATTO DI TUTTO PER SALVARE LA VITA DEI SATANISTI MAOMETTANI, ASSASSINI SERIALI, Maniaci religiosi, sharia IMPERIALISMO. ASSASSINI E NAZISTI NEMICI del GENRE UMANO.
MA, LORO HANNO PROPRIO MERITATO DI MORIRE!
======================
non riesco più a trovare l'accesso per il mio primo canale di youtube "lorenzojhwh"
========================
i sacerdoti di satana possono prendere il controllo del tuo computer! sono più padroni del tuo computer di te! percepiscono i tuoi sentimenti e le tue reazioni, sono creature integrate con il sistema informatico! LOL. POSSIAMO DIRE ALLORA, CHE SOFFRIVANO TROPPO LA MIA PRESENZA IN YOUTUBE! MI HANNO CACCIATO PERCHé SI SONO ARRESI! PERDENTI, SONO DEI PERDENTI! io sono calmo! infatti io posso rendere ancora più drammatica la loro condizione: e nel nome di GESù così deve essere!
=============
eppure, io non ho bisogno di internet per esprimere il mio ministero! IO SCRIVO COSì TANTO SOLTANTO, SOLTANTO, PERCHé IO SPERO DI POTER SALVARE LE LORO VITE: INFATTI, LORO NON POSSONO FARE NULLA PER OSTACOLARE LA MIA ASCESA, E NON POSSONO FARE NULLA CONTRO IL REGNO DI DIO JHWH CHE VIENE, IN QUESTO MONDO DI TENEBRE!
============
chi si è incaricato di questo blocco su youtube? QUELLA vecchia strega del nuovo direttore di youtube: ovviamente, lei è venuta sulla pagina di youtube https://www.youtube.com/user/youtube/discussion con una decina di suoi canali, e mentre, io pensavo di interloquire con lei, lei mi ha bloccato. questo NUOVO ORDINE MONDIALE è proprio gestito dai satanisti, ma, sono i FARISEI ENLIGHTENED TALMUD AGENDA, che lo comandano! ECCO PERCHé ISRAELE DEVE ESSERE UCCISO, INFATTI, FARISEI CHE SONO DA LUCIFERO TALMUD, NON GLI HANNO MAI VOLUTO BENE!
=============
In Europa quella del REGIME MASSONICO BILDENBERG l'anticristo ] la democrazia non esiste.  Le Istituzioni europee sono state concepite e organizzate per far comandare le lobby SPA BANCA CENTRALE ROTHSCHILD il dio gufo. Comandano due Presidenti: Jean-Claude Juncker e Donald Tusk non votati ed eletti da nessuno. Il Parlamento europeo, unica Istituzione che si è conquistata il consenso dei cittadini, ratifica decisioni già prese altrove o dà pareri e opinioni. Il suo coinvolgimento legislativo è ridotto ai minimi termini.
============
 adesso più saggiamente stanno pensando di disintegrare la LEGA ARaBA! ] [ "Se doveste vedere un aereo militare volare sopra la vostra testa, da qui al 6 novembre, non preoccupatevi. Sono prove tecniche di Terza Guerra Mondiale... Fino a poco tempo fa, erano sicuri di uccidere la RUSSIA E la CINA, ma, adesso più saggiamente stanno pensando di disintegrare la LEGA ARaBA! ] [ Si terrà lunedì 19 ottobre, presso l’aeroporto militare Trapani-Birgi, sede del 37esimo Stormo dell’Aeronautica Militare, la cerimonia di apertura della esercitazione NATO a larga scala Trident Juncture 2015. L’evento segnerà l’inizio ufficiale della esercitazione Trident Juncture 2015, la più importante dell’Alleanza nel corso del 2015 che avrà luogo in Italia, Portogallo, Spagna, Oceano Atlantico e mar Mediterraneo, e che vedrà coinvolti 36.000 militari provenienti da più di 30 Paesi. Tra lo Stretto di Gibilterra e il Mediterraneo centrale e i grandi poligoni di guerra di Spagna, Portogallo e Italia 30.000 militari, 200 velivoli e 50 unità navali di 33 nazioni per la più grande esercitazione NATO dalla fine della guerra fredda. Ospiti d’eccezione, i manager delle industrie militari di 15 Paesi. Molto interessati. “La prevista esercitazione internazionale Trident Juncture 2015, inizialmente pianificata per il prossimo autunno e che avrebbe portato oltre 80 velivoli e circa 5.000 militari di varie nazionalità a operare sull'aeroporto sardo di Decimomannu e a permanere nei territori circostanti per quattro settimane, è stata da tempo riprogrammata sull'aeroporto di Trapani”. L’annuncio, ai primi di giugno, è dell’ufficio stampa dello Stato maggiore dell’Aeronautica militare italiana. Trident Juncture 2015, la “più grande esercitazione NATO dalla fine della guerra fredda”, come è stata definita dal Comando generale dell’Alleanza Atlantica, avrà come centro nodale lo scalo aereo siciliano: fino al 6 novembre, cacciabombardieri, grandi velivoli da trasporto e aerei spia decolleranno dalle piste di Birgi per simulare attacchi contro unità navali, sottomarini e target terrestri e testare i nuovi sistemi di distruzione di massa. Al ministero della Difesa, a Roma, si smentisce che il trasferimento dei war games in Sicilia sia stato determinato dalle azioni di lotta dei comitati locali sardi che si oppongono all'asfissiante processo di militarizzazione della Sardegna. Eppure, in un primo momento, una nota del comando militare aveva riportato testualmente che nell'Isola “erano venute a mancare le condizioni per operare con la serenità necessaria per un’attività di tale portata e complessità, che coinvolgerà tutte le aeronautiche dei Paesi NATO”. Poi, invece, hanno spiegato che dietro il dirottamento a Trapani di uomini e mezzi alleati c’erano solo ragioni di tipo tattico o geografiche. “In relazione allo svolgimento dell’esercitazione Trident Juncture 2015 – spiega lo Stato maggiore dell’Aeronautica - la scelta della base di Trapani, unitamente ad altre aree operative nazionali utilizzate dalle altre componenti, è stata presa in considerazione per motivi eminentemente logistici, operativi e di distanze percorribili per ottimizzare le risorse a disposizione e per la pregressa esperienza maturata nel corso di altre operazioni condotte sulla base”.
http://www.ragusanews.com/articolo/57584/sicilia-al-via-la-piu-grande-esercitazione-militare-dal-dopoguerra
quelli che non sono fuggiti, SONO SALAFITI WAHHAbItI, SONO GLI STESSI CHE HANNO FATTO FUGGIRE TUTTI GLI ALTRI! ] quelli che stanno morendo sono soltanto terroristi! ] girate la testa e non guardate! devono tutti essere votati allo sterminio! [  il loro Osservatorio nazista NATO: Demonio Allah akbar, OCI ONU Amnesty  non funzionava quando ELS: esercito DI liberi terroristi siriani, profanava Chiese e faceva il genocidio dei Cristiani: di tutti i gay, di tutti gli sciiti, di tutte le minoranze, di tutti i sostenitori di ASSAD! ] [ 'A Latakia sotto i raid russi 120  tra morti e feriti, un massacro'.  la denuncia dell'Osservatorio siriano per i diritti umani che monitora la situazione in Siria: 'colpiti anche donne e bimbi'. quelli che non sono fuggiti, SONO SALAFITI WAHHADIBI, SONO GLI STESSI CHE HANNO FATTO FUGGIRE TUTTI GLI ALTRI!
======================
QUALCUNO STA IMPEDENDO IL MIO LAVORO IN YOUTUBE ] youtube mi sta impedendo di scrivere! https://www.youtube.com/user/youtube/discussion mi ha bloccato la sua pagina! e mi ha impedito di parlare ad una sua satanista, che è venuta con i suoi circa 10 canali sulla pagina di youtube! [ infatti commenti "dal più recente" non è visibile pazienza! ] adesso mi impedisce di scrivere anche sui miei siti:
https://www.youtube.com/channel/UCrUeDOf5FCRd5AXMEWRrYYQ/discussion
======================
Cristo Gesù di Betlemme a me, e morbi a tutti voi! ] VOI AVETE TRADITO JHWH ORA I DEMONI TIRANNEGGIANO CONTRO DI VOI! [ Una nota blogger australiana, dell’Hunter Valley, specializzata in articoli riguardanti la “salute” dei bambini, è stata accusata e arrestata. A breve il processo. Secondo la difesa la donna soffre della sindrome di Munchausen, disturbo psichico che porta le madri a far ammalare i propri figli per attirare l’attenzione su di loro. A riportare la notizia è il quotidiano britannico “Metro”, che spiega come la bimba ormai sia affetta da malattia genetica per la quale ora sono necessari frequenti ricoveri ospedalieri. Purtroppo, al momento le cure dei medici non sembrano sortire nessun effetto. Analisi approfondite inoltre hanno documentato la presenza di un’importante infezione. Oltre al fatto che la bambina era ulteriormente malridotta a causa di un uso costante di lassativi.
===========
TEL AVIV, 20 OTT - Un soldato israeliano è stato pugnalato nel villaggio palestinese di Beit Awa, a sud di Hebron in Cisgiordania. Lo riferisce la radio militare secondo cui le sue condizioni non appaiono gravi, mentre l'assalitore è stato colpito da spari di reazione dei militari.  [ Ban Ki-moon è lo strumento maligno del Nuovo Ordine Mondiale, il ruffiano che non deve fare fermare la agenda del Talmud, che prevede la islamizzazione della Europa e il genocidio degli israeliani ]
==================
Mo: Ban Ki-moon a sorpresa in Israele. [ Ban Ki-moon è lo strumento maligno del Nuovo Ordine Mondiale, il ruffiano che non deve fare fermare la agenda del Talmud, che prevede la islamizzazione della Europa e il genocidio degli israeliani ] Radio militare, incontrerà Netanyahu e poi Abu Mazen.  TEL AVIV, 20 OTT - Il segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon arriva stamattina a sorpresa in Israele dove incontrerà il premier Benyamin Netanyahu e domani il presidente dell'Autorità nazionale palestinese Abu Mazen allo scopo di ridurre le tensioni tra israeliani e palestinesi. Lo dice la Radio Militare israeliana.
==================
tutti i popoli del mondo potrebbero perdere la loro Patria: se, agli ebrei del mondo (consapevoli, consezienti O riottosi: SOPRATTUTO, PER I RIOTTOSI) verrà negata una loro Patria! ed Illuminati da Lucifero Spa Fmi SistEma massonico: TRUFFA BANCHE CeNTRALi hanno TUTTO il potere SATANICO: SOPRANNATURALE OCCULTO ESOTERICO E ALIENO, di poterci trasformare TUTTI, IN TUTTO IL MONDO, in un solo branco di pecore schiavi!  RAMALLAH, 20 OTT - Fonti ufficiali di Ramallah hanno confermato che il presidente palestinese Abu Mazen (Mahmoud Abbas) incontrerà sabato prossimo ad Amman, in Giordania, il segretario di stato Usa John Kerry. L'incontro verterà sulla situazione nella regione. Kerry vedrà domani o dopodomani Netanyahu a Berlino dove il premier israeliano sarà in visita di stato.
===============
NEW DELHI, 20 OTT - Un australiano che la settimana scorsa in India meridionale ha commesso la "leggerezza" di ostentare su una gamba un tatuaggio di Yellamma, una dea indù, e per questo ha subito minacce e violenze insieme alla sua fidanzata, è ora al centro di una vicenda in cui sono implicati la polizia indiana e anche l'ambasciata dell'Australia in India. L'incidente è avvenuto sabato a Bangalore quando Matt Keith, studente di 21 anni e la sua compagna Emily si trovavano in un ristorante vegetariano
====================
LA SUA VALUTAZIONE POLITICA è DEL TUTTO LEGITTIMA DATO IL CONTESTO DI NAZISMO DELLA LEGA ARABA! QUINDI LA VALUTAZIONE NON è NEL MERITO DEL FATTO, POICHé NOI SIAMO FELICI SE I MUSULMANI PREGANO PER NOI E CI AMANO, COSì COME NOI PREGHIAMO PER LORO E LI AMIAMO! ] [  PARIGI, 20 OTT - Arriva oggi la sentenza per Marine Le Pen, la leader del Front National che 5 anni fa aveva paragonato le preghiere degli islamici nelle strade francesi all'occupazione nazista. La Le Pen, davanti a militanti durante la campagna per la corsa alla presidenza del partito, disse a proposito delle ricorrenti scene di centinaia di musulmani inginocchiati a pregare nelle strade che si tratta "di un'occupazione. Certo, non ci sono i blindati, i soldati, ma è un'occupazione e pesa sugli abitanti"
=====================
Libia: Steinmeier, accogliere piano Leon. Ministero Esteri tedesco, continueremo sforzi paceSONO FELICE CHE QUEI CRIMINALI DI TURCHIA E ARABIA SAUDITA ABBIANO CAMBIATO IDEA DOPO LE MIE MINACIE DI IERI SULLA INDISPOBONIBILITà EI DUE GOVERNI LIBICI A DIALOGARE CON ONU .20 ottobre 2015! ] [ SWEIMEH (GIORDANIA), 20 OTT - Un invito a tutte le parti in Libia perché "colgano l'opportunità" offerta con il piano messo a punto dall'inviato dell'Onu Bernardino Leon, è stato rivolto oggi dal ministro degli Esteri tedesco, Frank-Walter Steinmeier. "C'è una proposta sul tavolo, ci sono progressi e i libici devono cogliere questa opportunità", ha affermato Steinmeier: "Noi continueremo a sostenere gli sforzi di pace".
===============
QUESTO VI FA CAPIRE LA MALVAGITà DELLA LEGA ARABA, E COME A UN POPOLO EBREO VIENE NEGATO (DA ALTRI EBREI SATANISTI FARISEI) IL DIRITTO DI ESISTERE, SOLTANTO PERCHé, IL POPOLO DEGLI EBREI HA AVUTO LA COLPA CHE DIO GLI HA PARLATO! ] "Solo per il colore della pelle": questa, in definitiva, secondo Yediot Ahronot, la ragione della morte violenta di Mila Haftom Zarhum, 29 anni, il cittadino eritreo che ieri è rimasto ucciso durante un attentato nella stazione centrale degli autobus di Beer Sheva (Neghev). Scambiato erroneamente per un complice dell'attentatore arabo - un beduino del Neghev - è stato colpito dal fuoco di un agente di sicurezza. Quindi, mentre era a terra incapace di esprimersi in ebraico, è stato ancora colpito alle gambe da spari di un agente della guardia di frontiera e percosso da persone persuase che fosse un terrorista palestinese. Su di lui sono piovuti sputi e calci. In nottata è spirato in un ospedale di Beer Sheva.    Zarhum era in Israele da quattro anni. Aveva servito nelle forze armate eritree, ma come molti altri connazionali aveva lasciato il Paese in cerca di fortuna. Era arrivato in Israele un po' per caso, dicono i conoscenti. Aveva trovato lavoro a Ein Habsor (Neghev), in una fattoria dove si coltivano i fiori. "Una persona delicata, per bene", ha detto di lui il gestore della società. "Quanto ci affligge la sua morte!". Ieri Zarhum era arrivato a Beer Sheva per estendere il visto di soggiorno. Ma si è trovato nel posto sbagliato, al momento sbagliato. Mentre nella stazione degli autobus si creava il caos in seguito agli spari di un attentatore arabo un agente di sicurezza ha visto l'eritreo e - malgrado fosse disarmato - gli ha sparato.
Giancarlo Puglia · Infermiere ritirato dal lavoro presso Clinica privata
Purtroppo e sicuramente un errore,ma e frutto di un pesantissimo clima di guerra voluto in primis dagli imperialisti USA e dalla troika europea che non fanno nulla per placare gli animi,anzi aizzano le fazioni poi pensate anche a quando tutto questo succederà anche in Italia diventata grazie al governo golpista una bolgia infernale!!!!
============================
LE CAUSE DI QUESTO ORRORE in volo, SONO DA RICERCARE NEL MODO IN CUI IL REGIME MASSONICO E BANCARIO, i più alti esperti di ingegneria sociale del cazzo, in questi secoli, HANNO CREATO LE STRUTTURE CRIMINLI DELLA NOSTRA SOCIETà! VOLO verso Dublino, giovane morde due passeggeri e poi muore PERCHé AVEVA USUTO IL SUO INTESTINO PER TRASPORTARE DOSI DI EROINA. L'autopsia ha rivelato che il brasiliano di 24 anni morto su un aereo della Aer Lingus aveva ingerito bustine contenenti droga
========================================
Israele arresta leader di Hamas. L'esercito israeliano ha arrestato la scorsa notte a Ramallah il leader politico e 'uomo immagine' di Hamas in Cisgiordania, lo sceicco Hassan Yusef. Secondo un portavoce dell'Esercito, ''ha incitato al terrorismo''. L'arresto si e' svolto senza incidenti.
=====================
Dipende da noi (è il momento di) agire...! Non è sufficiente "dire" Io sono ن, dobbiamo dimostrarlo.
I cristiani sono perseguitati a causa della loro fede in molte zone del mondo. Oggi, ora, questo avviene (ANCORA) in modo particolarmente brutale in Nigeria, Siria e Iraq. Dobbiamo inviare (ANCORA) loro aiuto URGENTEMENTE e promuovere tutti i tipi di azione per mettere in luce il problema a livello internazionale e far sì che i politici, i governi e gli organismi internazionali ne siano (più) consapevoli.
Così che essi possano intervenire in modo deciso ed interrompere subito le torture, gli assassinii, le persecuzioni, lo sterminio a cui sono sottoposti centinaia di migliaia di cristiani, a causa della loro fede. 
Puoi effettuare ora una donazione di 15, 35 o addirittura 50 euro (o di qualunque altro importo desideri) che ci permetta di inviare aiuto umanitario nella zona e di promuovere azioni efficaci per fermare questo genocidio?
clicca sul pulsante per donare https://donate.citizengo.org/it/
============================
Non sono più vergine. Perché devo aspettare fino al matrimonio? Molti di noi sono stati feriti e hanno rinunciato al vero amore, ma l'amore esiste e lo meritiamo.
http://it.aleteia.org/2015/10/19/non-sono-vergine-devo-aspettare-sesso-matrimonio/?utm_campaign=NL_it&utm_source=topnews_newsletter&utm_medium=mail&utm_content=NL_it-Oct%2019,%202015%2007:03%20pm
Crystalina Evert, autrice di Feminidad Pura, non ha paura di parlare in base alla sua esperienza per aiutare altre ragazze a recuperare la propria purezza e a intraprendere la via dell’amore puro.
“Non dimenticherò mai il giorno in cui si è allontanato da me per l’ultima volta. L’unica cosa a cui potevo pensare era ‘Questo ragazzo se ne sta andando con qualcosa che non gli è mai appartenuto e che non recupererò mai’.
Avevo quindici anni e sapevo con tutto il mio cuore che quello era amore. Lui mi disse che se lo amavo dovevo dimostrarglielo. E io l’ho fatto. Poco tempo dopo, però, non voleva più passare del tempo con me, lo trascorreva solo con il mio corpo. Dopo di questo ho iniziato a pensare: ‘Bene, non sono più vergine, per cui che senso ha aspettare fino al matrimonio? Per me è troppo tardi’. Mentre cercavo di trovare l’amore perfetto, si susseguivano le relazioni vuote.
Ogni donna anela all’amore, ma molte di noi ne sono uscite ferite e abbiamo rinunciato al vero amore. Iniziamo a dirci che l’amore non esiste o che non lo meritiamo. Ma in realtà l’amore esiste e lo meritiamo.
La verità è che questo anelito all’amore esiste in te perché è così che Dio ti ha creata. Sei fatta per amare, Egli vuole che tu sia amata ed Egli ti mostrerà il cammino che conduce all’amore se glielo permetti.
Se hai perso la verginità, NON è troppo tardi per te!
Una volta persa è persa. È tutto quello che mi girava per la testa, perché sapevo che non avrei mai recuperato la mia verginità. Una cattiva relazione seguiva un’altra dello stesso tipo, e ad ogni rottura precipitavo in una disperazione più profonda. Dopo qualche anno in questa situazione, mi sono stancata di fuggire dalla realtà e di nascondermi dalla verità. Ero stufa di non essere mai in pace.
Dicono che quando una pecora si allontana costantemente dalla sicurezza del gregge e si mette in pericolo il pastore le spezza le gambe e se la carica sulle spalle, curandola personalmente. Quando le ossa si saranno saldate e la pecora potrà camminare di nuovo, sarà arrivata ad amare il suo pastore e ad avere talmente tanta fiducia in lui che non si allontanerà mai dal suo fianco.
Mi sentivo spezzata come quella pecora, avendo cercato più volte di fuggire da Dio in cerca dell’amore che solo Lui poteva darmi. Per il mio bene, Egli ha permesso che toccassi il fondo.
Le sue parole “Senza di me non potete far nulla” (Gv 15, 5) non avrebbero potuto essere più chiare per me. Fino a quel momento avevo pensato che senza un ragazzo non avrei potuto far nulla, ma mi sono resa conto che nessun affetto maschile può sostituire la sicurezza che ti dà il fatto di conoscere l’amore di Dio.
Mi dicevo spesso che era ormai troppo tardi per me, ma mi sono resa conto che era un’evasione, una scusa per eludere il compito di restaurare il rispetto per me stessa. Erano in realtà la mia pigrizia e il mio orgoglio a frenarmi.
Questo mi dimostrava anche che non avevo perdonato me stessa, ma tutti hanno cose nel proprio passato che vorrebbero cancellare. Chi vive vite grandiose è chi impara dai suoi errori anziché ripeterli o farsene schiacciare.
Abbi quindi più fiducia in te stessa e un po’ di fede in Dio. I rimorsi del tuo passato possono sembrare schiaccianti, ma l’amore di Dio è più grande”.
====================
i cristiani sono costretti ad emigrare, perché le società islamiche della LEGA ARABA non offrono per loro nessun futuro sociale  possibile oltre alla persecuzione! ] Iran, fede e famiglia. La storia di monsignor Ramzi Garmou. L'arcivescovo caldeo di Teheran racconta: la preghiera tra le mura domestiche e la forza della testimonianza. Oggi la sfida dell’emigrazione
================
Rothschild MERKEL EURO "no comment" ci hanno ucciso! ] [ metà degli italiani rinuncia alle spese mediche e metà dei pensionati vive con molto meno di 700, euro al mese!
=================
http://unitedwithisrael.org/watch-israels-un-ambassador-slams-palestinian-incitement  Israel’s new Ambassador to the UN Danny Danon gave a press conference during which he slammed Palestinian incitement. Danon didn’t hold back, accusing Abbas and the Palestinian leadership of “brainwashing children with incitement and hate.” As the UN council remains silent, Israeli civilians, including children, are being stabbed, bombed, run-over, stoned and murdered. He dropped a massive bombshell of truth on the UN Security Council that will make your jaw drop: An instruction guide of ‘How to Stab a Jew’ and cause the most damage. You will find yourself applauding after watching how Israel forcibly exposed the UN to the truth. Please SHARE this with everyone you know. https://youtu.be/H8wHyPNyTL4
Danon to UNSC: Abbas 'Brainwashing Children with Hatred' 
https://www.youtube.com/redirect?q=http%3A%2F%2Fwww.israelnationalnews.com%2FNews%2FNews.aspx%2F202025&redir_token=RDPwZbyGpadlGKQ9CeV4WBaVKGt8MTQ0NTQ0NzIyOEAxNDQ1MzYwODI4
Get Facebook to Remove Pages that Encourage Palestinian Terrorism
Terror tubeTell YouTube to Remove Videos that Encourage Terror
Palestinian terror attackProtest to BBC Over its Biased Reporting on Israel
anti-israel boycottProtest US United Electrical Workers Union’s Support of Anti-Israel Boycott!
Reykjavik, IcelandProtest Iceland’s Move to Boycott Israeli Goods
ACT NOW! Protest France’s Decision to Label Israeli Products from Judea and SamariaProtest France’s Decision to Label Israeli Products from Judea and Samaria
======================
in nessun modo si deve permettere ai ragazzi palestinesi di usare le fionde!  SPARATE LORO!
=======================
In a shocking, anti-Semitic diatribe, a Gaza Imam pulls out a knife and demands that Arabs go out and slit the throats of as many Jews as they can.
We have seen many violent videos asking Muslims to slaughter Jews but this one is the scariest we have seen so far.
It was reported that after this sermon, Arabs in Gaza rushed the border to enter Israel and kill Jews, resulting in Arab casualties (which Israel was blamed for).
The video below has English subtitles. We are grateful that MEMRI has provided the translation so that the world understands the kind of incitement that Arabs are hearing every day.
After you watch the video below, scroll down for instructions on how to demand that this video in Arabic be removed from YouTube immediately. http://unitedwithisrael.org/watch-gaza-imam-calls-on-muslims-to-stab-jews
WATCH: The Scariest Video You Will Ever See (Help Remove it from YouTube!)
ACT NOW: Tell YouTube to remove the video!
1) Click this link to play the Youtube video in Arabic –> https://youtu.be/bwE97kfLTOI
2) Once on Youtube (need to be connected to a Youtube/Google account), click on “More” under the video/title.
3) Click on “Report”
4) Choose “Violent or repulsive content”
5) Choose “Promotes terrorism”
6) Enter a personal message to YouTube (optional)
7) Click “Submit”
==========================
Colombia: una corona funebre come avvertimento. Sintesi: nelle zone della Colombia controllate dalla guerriglia e dai narcotrafficanti la vita dei pastori, delle loro famiglie e della comunità di cui si prendono cura è spesso messa a repentaglio. In queste circostanze il ministero di presenza di Porte Aperte risulta particolarmente importante per incoraggiare i cristiani perseguitati.
Il Pastore Javier (nome modificato per ragioni di sicurezza) viveva e lavorava in una città nel nord della Colombia, quando una banda criminale ha cominciato ad esercitare pressioni sulla comunità locale per coinvolgerla nel narcotraffico. Javier ha visto l'effetto e l'influenza che queste persone hanno avuto, in particolare sui bambini: promesse di denaro, vestiti nuovi e gadget vari sono mezzi molto efficaci per convincerli a contrabbandare la droga.
La predicazione dell'Evangelo da parte di Javier e di sua moglie nel quartiere in cui abitavano, ha suscitato le ire della banda criminale. I narcotrafficanti sanno bene che quando qualcuno si converte a Gesù Cristo smette di collaborare alle loro attività illegali. Javier ha ricevuto molte minacce di morte, ma quando i criminali hanno cominciato a seguire sua figlia, ha deciso di trasferirsi in un'altra città. "Siamo stati in grado di gestire le minacce contro me e mia moglie, ma quando hanno preso di mira i nostri bambini siamo crollati", ci ha detto.
La famiglia sperava di vivere in pace in un'altra località, ma Javier ha scoperto che i loro nomi figuravano ancora nella lista nera della banda criminale. Di nuovo in fuga la famiglia è rimasta nascosta per 150 giorni. Una corona funebre, lasciata sulla soglia della nuova casa, ha dimostrato a Javier che non erano ancora al sicuro.
Un nostro collaboratore ha conosciuto il loro caso dopo quest'ultima minaccia e ha deciso di portare la famiglia nell'ufficio locale di Porte Aperte per un periodo di riposo. L'accoglienza calorosa e l'ambiente sicuro hanno permesso loro di riposare. Sono rimasti con noi per una settimana e hanno potuto condividere i loro pesi. La famiglia ha scoperto che molti cristiani di tutto il mondo prega per loro e ha realizzato di non essere sola.
Il pastore Javier e la sua famiglia sono solo alcuni dei cristiani perseguitati che ricevono conforto, consolazione e riposo attraverso il ministero di presenza di Porte Aperte. Visitiamo i cristiani nei momenti più difficili, li ascoltiamo, e facciamo loro sapere che non sono stati dimenticati. Ascoltarli e pregare per loro aiuta questi credenti a rielaborare tutto quello che hanno vissuto e li incoraggia a rimanere fermi nella fede.
=======================
https://www.porteaperteitalia.org/persecuzione/notizie/
Siria: ISIS e il video dell’esecuzione
Sequestrati, venduti, schiavizzati o giustiziati, queste sembrano essere le alternative per coloro che si definiscono cristiani nel territorio di influenza dell'IS. Un video mostra l'esecuzione di 3 ...
06-10-2015 Corea del Nord
Corea del Nord: una nazione abbandonata da Dio?
Un nostro collaboratore ha recentemente visitato una zona della Cina dove trovano rifugio molte persone che scappano dalla Corea del Nord. Proprio in questo posto ha capito che Dio non ha abbandonato ...
29-09-2015 Nepal: sradicare il cristianesimo
Attacchi dinamitardi contro chiese evangeliche dopo l'approvazione della nuova costituzione nepalese. Gli estremisti indù emettono un comunicato in cui definiscono il cristianesimo "il principale ...
22-09-2015 Nigeria (Nord)
Nigeria: una petizione in favore dei cristiani
13.000 chiese hanno cessato di esistere nel nord-est della Nigeria a causa della persecuzione anticristiana. Parte la "Campagna Nigeria", una petizione basata sull’invio di lettere al Presidente ...
15-09-2015 India
India: Dio non mi ha mai lasciata sola
Sarita (nome cambiato per ragioni di sicurezza) è una donna cristiana che a causa della sua fede è stata abusata fisicamente e psicologicamente per 13 anni prima di essere abbandonata, insieme ai suoi ...
08-09-2015 Nigeria (Nord)
Nigeria: aumentano gli attacchi
Dall'elezione del presidente Buhari, cresce la violenza in Nigeria e nei paesi confinanti Camerun, Ciad e Niger. Dati allarmanti mostrano questa escalation. Preghiamo per la Nigeria!
01-09-2015 Libia
Libia: più persecuzione, più luce!
La fonte di persecuzione dei cristiani è cambiata, sono costretti alla segretezza dall'estremismo islamico. Tuttavia sembra che il numero dei credenti ex musulmani sia in crescita 25-08-2015
Sud-Est asiatico: formazione per i cristiani indigeni
Nel sud est asiatico un gruppo di cristiani indigeni riceve da Porte Aperte una formazione specifica per resistere alla persecuzione e contemporaneamente per imparare ad evangelizzare i vicini.
18-08-2015 Birmania (Myanmar)
Myanmar: Hannah ha resistito
Hannah è una donna birmana che ha dovuto sopportare le percosse e la persecuzione da parte della sua famiglia a causa della scelta di seguire Gesù, ma è rimasta salda nella sua scelta di fede.
11-08-2015 Repubblica Centrafricana
CAR: non dimenticare i cristiani nel nord-est
Nonostante la situazione della Repubblica Centrafricana sembri essere stata dimenticata dai media occidentali, la situazione nel nord-est del Paese continua ad essere difficile per i cristiani a causa ...
04-08-2015 Etiopia
Etiopia: imam rischia la vita per seguire Gesù
Tofik, una guida islamica etiope si è convertita al cristianesimo ed ora rischia la vita per seguire Cristo. Inoltre, confrontato con la persecuzione, si rende conto che Dio utiIDF arrests senior Hamas figure Hassan Yousef
====================
The IDF and the Shin Bet intelligence agency arrested Sheikh Hassan Yousef early on Tuesday during a raid on his West Bank home. Yousef is a senior Hamas leader in the West Bank. Security forces arrested him in the Palestinian town of Beitunia, southwest of Ramallah. Yousef, 60, is involved in intensive activities aimed at inciting Palestinians to commit acts of terrorism, according to the army. The sheikh has been arrested and jailed in Israel on several past occasions. Israeli authorities accuse him of "[fomenting] violence and conflict against Israel among the Palestinian public." Soldiers from the Artillery Corps Ra'am (Thunder) battalion and units from the Binyamin territorial brigade arrested Yousef together with the Shin Bet, and took him in for questioning. Yousef's son, Mosab, worked as an undercover Shin Bet informer and is credited with foiling many deadly terrorist attacks between 1997 and 2007. His autobiography, Son of Hamas, was published in 2010. Yousef has sought asylum in the United States.lizza ogni situazione ...
====================
https://www.youtube.com/watch?v=NbCwMhV1InA .Lo seguiremos haciendo. Mientras que sea necesario, hasta que NO sea ya más necesario... No es tiempo de palabras... Mañana o pasado te mandaré otro correo sobre esto, por favor, no dejes de leerlo. Es muy importante. Un cariñoso saludo y, como siempre, mil gracias por estar ahí, siempre...
Luis Losada Pescador y todo el equipo de CitizenGO. P.D. Por favor, reenvía este correo a tus familiares, amigos, contactos. Seguro que más de uno lo entiende y te lo agradece.
Donaciones CitizenGO Español https://youtu.be/NbCwMhV1InA
=====================
http://worldisraelnews.com/watch-hamas-threatens-rid-entire-israel-jews/
Hamas cleric and TV host Sheikh Iyad Abu Funun delivers a sinister message, swearing on the Koran that the entire Land of Israel will be wiped completely clean of all Jews.
The anti-Israel rhetoric from Hamas and Palestinian leaders has increased and is the main problem responsible for the current wave of terror.
This conflict is not about the 1967 cease-fire lines as many Europeans and Americans, including President Obama, seem to think. This conflict is not about land either as many have been led to believe. Rather, this conflict is about the Palestinian desire to kill every Jew living in Israel.
As such, Hamas is using the increased terror to capitalize on its horrific goal, inciting further terrorism, resulting in additional attacks that have been plaguing Israel.
Perhaps the time has come for Israel to permanently eliminate the threat of Hamas. It is clear that they do not want to make peace with Israel.
=======================
https://www.youtube.com/watch?time_continue=28&v=wJs9bYRxpz8 
Hamas Cleric and TV Host Abu Funun: We Will Not Leave a Single Jew, Dead or Alive, on Our Land
MEMRI-TV https://www.youtube.com/watch?v=wJs9bYRxpz8
MEMRI-TV  https://youtu.be/wJs9bYRxpz8  Pubblicato il 19 ott 2015
Hamas cleric and TV host Sheikh Iyad Abu Funun recently said that he would swear on the Quran "that not a single Jew will remain on this land." He further said: "W will not leave a single one of you, alive or dead, on this land. By Allah, we will dig up your bones from your graves and get them out of this country." He was speaking on Al-Aqsa TV on October 13, 2015.
==========================
http://worldisraelnews.com/hamas-seeks-escalation-plotting-suicide-bombings-israeli-civilians/
Hamas is calling for an escalation in violence against Israelis, including suicide bombings. By: Lauren Calin, World Israel News. suicide bombing attack. An attempted suicide bombing on October 11. (Yonatan Sindel/Flash90)
Hamas has instructed its members in Nablus and Hebron to carry out suicide attacks against Israelis in the hopes of escalating the current wave of terrorism into an intifada, increasing its prominence in the Palestinian political arena. PA President Mahmoud Abbas’s political rivals with Fatah are also praising terrorism in order to improve their public standing.
Israeli officials told local media that Hamas will likely attempt a large-scale terrorist attack. A Palestinian source added that the Palestinian Authority recently arrested a Hamas cell of at least six men based in Hebron. The terrorists were found with weapons and large amounts of cash and admitted to be willing to die. The recent terrorist attacks have generally been small-scale, unorganized attacks, primarily stabbings and rock-throwing. Senior Hamas official Mahmoud al-Zahar called on Sunday for a third intifada, telling Palestinians to replace rocks and knives with guns and explosives. An escalation into more organized terrorism would benefit Hamas. Although Hamas is still the primary organizer of Palestinian terrorist attacks, it has been losing ground to lone-wolf terrorists and unaffiliated cells. An intifada would also increase Hamas’s political influence. At the same time, senior Fatah official and Abbas rival Jibril al-Rajoub praised the terrorists carrying stabbing and rock-throwing attacks, but opposed large-scale attacks due to PR considerations. “I am proud of [the terrorist attacks] and congratulate anyone who committed them,” he told Palestinian television. He noted that the international community reacts negatively to bus bombings in Tel Aviv, but that, “The world doesn’t ask about a settler or soldier who is in occupied territories at the wrong place and the wrong time. No one asks about that.”
=====================
Israeli Ambassador to the US Ron Dermer was interviewed by Fox News where he slammed international silence while Palestinian terrorists attack Israeli civilians and soldiers.
As the Fox interviwer clearly points out, the ongoing violence is based on lies perpetuated by the Palestinian Authority.
This conflict is a result of decades worth of Palestinian leadership incitement, which has, unsurprisingly, led to a Palestinian society in which mass murderers and terrorists are considered heroes!
And the conflict is NOT about  land, since the conflict has been ongoing since the 1920s when Israel was not yet a state.
What enables the conflict is silence from the world, and worse, condemnation against Israel from foreign governments that should know better. WATCH and please share with everyone you knoe – help us spread the truth!
=================
ovviamente, la FRANCIA è diventata islamico nazista! le PAROLE DI MARINA LE PEN sono legittime dato che la LEGA ARABA ci minaccia di sterminio con il nazismo della sua sharia! LE SUE PAROLE SONO UN ATTO POLITICO! infatti se la Sharia fosse abolita, soltanto allora le sue parole potrebbero essere passibili di azione discriminatoria! ] MA ORMAI NOI SIAMO NEL REGIME ISLAMICO NAZISTA BILDENBERG! "Persecuzione giudiziaria", ha commentato Le Pen. "La signora Taubira (il ministro della Giustizia francese,ndr.) ha deciso di condurre nei nostri confronti una persecuzione giudiziaria", ha tuonato Marine Le Pen, rivolgendosi al capannello di telecamere che l'attendevano al tribunale di Lione.
=================
IN NESSUN MODO, VOI FARISEI MASSONI, VOI POTETE ANNULLARE LA DECISIONE DEMOCRATICAMENTE ESPRESSA DEL POPOLO SIRIANO!  ISTANBUL, 20 OTT - La Nato sta discutendo una exit strategy per il presidente siriano Bashar al Assad che preveda la sua uscita di scena tra circa 6 mesi nel tentativo di risolvere la crisi siriana. Lo sostengono media turchi citando fonti riservate del governo di Ankara, che avrebbe dato il suo via libera a questa soluzione.
==================
PUTIN NON POTREBBE REALIZZARE QUESTA VITTORIA DELLA GUERRA MONDIALE SENZA IL MIO SOSTEGNO! Vladimir Putin che esce dalla Casa Bianca di Washington in fiamme, mentre elicotteri militari volano sopra la residenza del presidente degli Stati Uniti. E' il murales disegnato su una parete di un bar di Tiumen, nella Russia siberiana occidentale. L'immagine ha suscitato critiche sul web, ma ha avuto successo invece tra i clienti del bar, ha spiegato Filipp Fadeiev, portavoce del club. L'immagine è stata dipinta dall'artista locale Sergei Spiridonov.
========






=======
SE NON VOLETE LA GUERRA MONDIALE DOVETE ISOLARE GLI USA E CASTIGARE LA LEGA ARABA! ] [ Cina e Gran Bretagna sono unite da una "profonda amicizia reciproca" anche se si trovano agli estremi del continente euroasiatico. Lo ha detto il presidente cinese, Xi Jinping, parlando ai parlamentari britannici riuniti a Westminster. Il capo di Stato, che in precedenza aveva incontrato la regina Elisabetta, ha anche sottolineato come i due Paesi siano "sempre più interdipendenti e stiano diventando una comunità di interessi condivisi", a partire dai forti legami economici.
====================
Church attack routs thousands of Indonesian Christians. Published: Oct. 20, 2015 [[ la lega araba non sarebbe una minaccia per il mondo: se i farisei Rothschild non avessero deciso di tradire a morte Israele! ]]  One of the Aceh churches burned down during religious violence, October 2015. WWM
Authorities in Indonesia’s Aceh region have started to tear down churches following last week’s religious violence that left at least one person dead and forced thousands of Christians to flee.
Clashes broke out after Islamic hardliners burned down a church in Aceh Singkil on 13 Oct. According to local church leader Rev. Erde Berutu, “around 8,000” fled into the bordering province of Northern Sumatra.
Muslim residents had demanded that unlicensed churches in the area be pulled down, citing a lack of building permits, but religious and political figures – including Christians – agreed at a meeting on 12 Oct. to close the houses of worship. Police started tearing down the churches with axes and sledgehammers on the morning of 19 Oct.
Map showing Aceh and neighbouring North Sumatra provinces, October 2015
https://www.worldwatchmonitor.org/2015/10/4064222/
WWM
Indonesia has the world's largest Muslim population, although Aceh is its only province to implement Islamic Sharia law. The national government had granted Aceh autonomy as part of a 2005 peace agreement that ended decades of separatist violence. The agreement was signed eight months after Aceh was devastated by the 2004 Tsunami.
Retaliatory attacks
In July, clashes between Christians and Muslims took place in Indonesia’s eastern province of Papua, where a 15-year-old boy was killed when police opened fire on protesting Christians. News of the incident spread quickly across Indonesia, leading to a string of retaliatory attacks on Christians and churches in recent months.
On Friday 9 Oct, hundreds of Muslims including members of the hardline Islamic Defenders Front  gathered at the local authority office to demand that all churches in Aceh Singkil be closed. The group also spread text messages to incite other Muslims to demolish churches that did not have a worship building permit.
The following Monday, the office facilitated a meeting among leaders of the local communication forum, Islamic schools, and Islamic organizations. They agreed to demolish 10 of the unregistered churches over the course of two weeks, starting on 19 Oct.
But the pact was broken the next day when a 700-strong mob marched to the government offices and later torched the Indonesian Christian Church, even though it was not on the closure list.
“Every church member is guarding their own church right now [from being destroyed],” a pastor told World Watch Monitor.  Allegedly, some Christians started firing at the mob. A Muslim man was shot dead and in a clash that followed, eight others were injured by sharp weapons.
The mob retreated after the shooting, but they circulated a message that read: “We will not stop hunting Christians and burning churches. Christians are Allah’s enemies!”
Fearing more violence, an estimated 8,000 Christians fled their homes to the neighboring province of North Sumatra, with many settling in Central Tapanulu. Local churches, schools, and government offices gave them shelter.
WWM was told that the temporarily displaced Christians had very little and “desperately needed clean water, food, clothes, baby food, blankets, and medicines,” Reaching them meant driving along damaged roads through the jungle to avoid the threat of Muslim extremists. “Taking the main road [which means entering Aceh Singkil] is too perilous; Muslim extremists were guarding the border with an order to kill any Christians crossing the line,” it was explained.
In a press conference, Gomar Gultom, General Secretary of the Indonesian Fellowship of Churches, criticized the local government of Aceh Singkil for allowing the violence to take place. “The meeting between the community and religious leaders was facilitated by the state, as if endorsing civil society to carry out violence,” he said.
Gultom further regretted the law enforcers’ inability to contain the violence, although an army official reasoned that they had been outnumbered by the Muslim mob.
Following the riot, 250 police personnel were deployed to secure the area, according to National Chief Police Badrodin Haiti in a recent visit to Aceh Singkil.
Some of the 8,000 people displaced following the church burnings in Aceh Singkil, October 2015
WWM
After declaring that tensions in Aceh Singkil had subsided, local authorities began to repatriate all the displaced Christians with the help of the army, which provided vehicles and escorts. But according to Rev. Burutu, whose Pakpak Dairi Christian Protestant Church was also burned down last month, Christians remain fearful.  “There is no guarantee of safety from the state. For us, safety goes beyond the physical; it means that we can have our church back and exercise our freedom to worship .”
The agreement to demolish unregistered churches was partly driven by a ministerial decree in 2006 instructing worship houses to obtain a religious building license, which are known to contain stringent requirements. “But even after all requirements are met, many churches are still prevented from getting the permit,” a source told WWM.
The National Commission of Human Rights stated in 2013 that over 80 per cent of worship houses in the country lack such license, including mosques. But unlike churches, unregistered mosques are hardly ever contested by civil groups.
Rev. Erde and Gultom have both refuted a pact that was allegedly made between Muslims and Christians in 1979 and 2001, allowing only one church and four smaller worship houses to operate in Aceh Singkil. They point out that Christians had settled in Aceh Singkil long before the nation’s independence in 1945. Over time the number of churches in Aceh Singkil grew to 24, most of whose members originated from North Sumatra.
Indonesia ranks #47 on the 2015 World Watch List of 50 countries where persecution of Christians is most severe. Though a secular nation, Indonesia hosts the world’s largest Muslim population and has seen a rapid increase in Islamic fundamentalism and violent attacks against not only churches but also Islamic sects deemed as deviant.
=========================

 
Natny8 ore fa https://www.youtube.com/channel/UCL_UZvLaW82k8XxvH1VOB9A
cool story
UniusRei3 
UniusRei31 secondo fa
+Natny STREGA? per che cosa credi che valga la pena di combattere?
UniusRei3 
UniusRei31 secondo fa
+Natny sei tu il nuovo direttore GENERALE di youtube? perché tu presenti te stessa come una ragazza, se tu sei vecchia come me?
UniusRei3 
UniusRei31 secondo fa
+Natny sei brava a vincere i tuoi nemici soltanto a videogame? sfidami: non fuggire più, per la paura, come, tu hai fatto oggi, quando che mi hai chiuso il server di youtube!


C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce V. R. S. Vadre Retro satana Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni ESORCISMO : (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo

https://www.worldwatchmonitor.org/2014/10/3434427/





























youtube ] onestamente, se, IO NON SONO AMABILE, COMPRENSIVO, DISPONIBILE, ECC.. MA SE IO io ho progettato di fare il male ai peccatori, poi, come io posso governare il mondo intero che è tutto pieno di peccatori? NON MI ACCETTERANNO MAI! 
 YOUTUBE ] ECCO PERCHé, IL MIO OBIETTIVO VERO NON SONO I PECCATORI, io cerco soltanto gli assassini e i grandi usurai!

 youtube ] ovviamente, per la mia metafisica è impossibile non vedere: menzogne, distorsioni ipocrisie e ingiustizie: in tutte le istituzioni governi e religioni! ma, io non sono un rivoluzionario, non sono qualcuno che distrugge un giocattolo che funziona, io non sono ideologo, QUINDI, se qualcuno non fa l'assassino, io non interagisco negativamente, CIOè IN MODO DISTRUTTIVO! Prendiamo il caso dell'ISLAM se loro non erano degli assassini SERIALI PERICOLOSI: io non avrei mai detto NULLA di cattivo contro Maometto ecc.. 

666 youtube ] IO POSSO COMPRENDERE IPOTIZZARE CHE I MUSULMANI POSSONO PENSARE CHE IO HO ANTIPATIA NEI LORO CONFRONTI! e questa erronea valutazione: dei musulmani nei miei confronti, è data soltanto dalla loro faziosità, è dal fatto che, i loro demoni impediscono a loro di poter vedere: con la luce della conoscenza: il numero enorme di persone completamente innocenti: che loro uccidono a motivo della loro merda religiosa il nazismo. e che sono tutte le loro vittime, che loro non riescono a vedere

666 youtube ] ORA CHE COSA SI ASPETTA UN POLITICO DAGLI ALTRI, E COSA GLI ALTRI SI AsPeTTANO DA LUI? ovviamente, che sia: leale, sincero, ragionevole, razionale, CHE SIA COMPRENSIVO: CIOè, CHE CI SIA UN LEGAME CIRCA IL BUON SENSO: un concetto positivo della comunità universale? poi, se viene meno il concetto del buon senso ed il senso universale della giustizia altro non rimane che fare ricorso alla violenza!

USA distruggeranno UE Russia Cina 
19/09/2014 Vittima di ricatto a luci rosse, prete si suicida [ CARO PAPA FRANCESCO, QUALE GESù RISORTO è APPARSO A TE, DOPO LO SCISMA CON LA CHIESA ORTODOSSA, E TI HA DETTO: " TUTTO QUELLO CHE LA CHIESA HA FATTO IN QUESTI 1000 ANNI? è SBAGLIATO! TUTTI I PRETI DIOCESANI VANNO CASTRATI! " SE, ALL'ONU: NON ERANO DIVENTATI GLI JIHADISTI MASSONI FARISEI: DELLA SHARIAH: PER ROVINARE IL GENERE UMANO? è PROPRIO LI, CHE, IO TI AVREI DOVUTO DENUNCIARE!
Il sacerdote della diocesi di Perugia aveva denunciato e fatto arrestare un romeno di 22 anni
Vittima di ricatto a luci rosse, prete si suicida.
Alla fine l'unica via di uscita è sembrata essere il suicidio: questa la decisione di un sacerdote, trovato morto a Perugia, che nei giorni scorsi aveva denunciato di essere stato vittima di una estorsione a luci rosse da parte di un romeno di 22 anni. Secondo una prima ipotesi dei carabinieri, l'uomo si sarebbe suicidato poiché troppo forte la pressione e l'umiliazione degli ultimi giorni. Qualche giorno fa l'anziano sacerdote si era rivolto ai carabinieri dichiarando che il ragazzo l'avrebbe ricattato chiedendo quattro mila euro per non rendere pubblico il loro rapporto. Nelle mani del giovane, ospitato qualche tempo prima dal prete perché in difficoltà, anche una foto che ritraeva i rapporti diventati "più intimi" tra i due.
Ma il ragazzo smentisce sia il tentativo di estorsione che i rapporti sessuali con il prete: tentativo comunque vano poiché martedì i carabinieri lo hanno fermato prima che si concretizzasse lo scambio e inoltre ci sono alcune intercettazioni che lo inchioderebbero.
Ieri mattina il ventiduenne si è presentato davanti al giudice Luca Semeraro per le indagini preliminari del tribunale: la notizia della morte del prete è arrivata proprio mentre era in corso l'udienza di convalida del fermo. "Il mio assistito non si è probabilmente nemmeno reso conto di quanto stava accadendo" ha detto il difensore del giovane, l'avvocato Giacomo Manduca. "E' finito in una storia più grande di sè", ha aggiunto il legale. Francesca Ceccarelli
http://www.ilgiornaleditalia.org/news/cronaca/858349/Vittima-di-ricatto-a-luci-rosse.html
=====================
OPEN LETTeR TO PAPA FRANCESCO [ BUON GIORNO ] IN NULLA, E PER NULLA, IL MIO MINISTERO POLITICO UNIVERSALE DI UNIUS REI, PUò ESSERE QUALCOSA, CHE, APPARTIENE ALLA CHIESA CATTOLICA, PIù DI COME: POSSA APPARTENERE, A TUTTI GLI ALTRI: In tutto il GENERE UMANO! ] UNIUS REI è UNA GIURISDIZIONE POLITICA: DEL REGNO DI DIO: METAFISICA UNIVERSALE: CHE, NON SI FONDA IN MODO RELIGIOSO, MA, CHE, SORGE SUL FONDAMENTO, DELLA LEGGE NATURALE E DELLA LEGGE UNIVERSALE! QUINDI, NON PERSEGUE OBIETTIVI DI TIPO RELIGIOSO, MA, SOLTANTO OBIETTIVI DI TIPO LAICO E POLITICO! IO, CONTRO, IL MIO VESCOVO: MONS FRANCESCO CACUCCI, IO RIVENDICO LA mia AUTONOMIA politica, come è per tutti i CRISTIANI IN POLITICA! in a world of: Pharisees, UN: Illuminati: Satanists Freemasons CIA, World Bank: Gmos Talmud Agenda: A.I.; synthetic biology: the OWL God Boheian Grove, Gender gay lobby imperialism, which, of course, will kill Israel, EU, Russia, China, will break up, even ruthless dictators, Communists, paranoid, Islamic Ottoman Caliphate Saudi ARABIA League IsIs, Boko Haram, shariah nazi, can represent a resource: for the salvation of mankind!
dalla unità di Italia ad oggi: mai ci siamo così vergognati di essere italiani: Merkel Rothschild Bildenberg, Fmi, Troika, Bce, Spa, con le loro truffe monetarie, spoliazione di sovranità monetaria, ecc.. ci hanno lasciato in mutande! ]] NOI FAREMO LA GUERRA MONDIALE, DI CRIMINALI MORTI DI FAME, CHE, muoiono per l'impero GENDER GAY di Rothschild, e che, HANNO UN BESTIALE: TORTO MASSONICO SU TUTTO, come complici NATO: dei peggiori crimini della storia del genere umano: in Iraq, Cosovo, Siria, dove, proprio noi abbiamo sterminato tutti i cristiani, come complici della LEGA ARABA! .. e ANCHE, CONTRO ISRAELE, NOI SIAMO INGRATI, PEZZI DI MERDA! La crisi attanaglia i più piccoli: povero 1 bambino su 3.
dans un monde de : pharisiens, ONU: Illuminati : satanistes franc-maçons CIA, Banque mondiale: OGM Talmud l'ordre du jour: A.I. ; biologie synthétique : le hibou Dieu Boheian Grove, l'impérialisme lobby gay sexe qui, bien sûr, va tuer Israël, UE, Russie, Chine, se scindera, même impitoyables dictateurs, communistes, paranoïaque, islamique Ottoman califat Arabie saoudite Ligue IsIs, Boko Haram, nazi de la charia, peut représenter une ressource : pour le salut de l'humanité !
in un mondo di: farisei, Onu: Illuminati: Satanisti massoni CIA, Banca Mondiale: Gmos Talmud Agenda: A.I.; biologia sintetica: dio gufo al Boheian Grove Gender, che, certamente, disintegreranno Israele UE, Russia, Cina, anche, spietati dittatori: comunisti, paranoici, islamici: Lega ARABIA califfato ottomano saudita IsIs, Boko Haram, shariah nazi, possono rappresentare una risorsa: per la salvezza del Genere umano!
===================
 dalla unità di Italia ad oggi: mai ci siamo così vergognati di essere italiani: Merkel Rothschild Bildenberg, Fmi, Troika, Bce, Spa, con le loro truffe monetarie, spoliazione di sovranità monetaria, ecc.. ci hanno lasciato in mutande! ]] NOI FAREMO LA GUERRA MONDIALE, DI CRIMINALI MORTI DI FAME, CHE, HANNO UN BESTIALE: TORTO MASSONICO SU TUTTO.. ANCHE, CONTRO ISRAELE, NOI SIAMO INGRATI, PEZZI DI MERDA! [ Giù al Nord, dove tira forte il vento della crisi
La crisi arriva pure sotto l'albero di Natale
Poveri figli nostri...
Renzi porta alla fame 4 milioni di italiani
La crisi 'uccide' i bambini italiani
Vivere in macchina da undici mesi
http://www.ilgiornaleditalia.org/news/economia-finanza/860549/La-crisi-attanaglia-i-piu-piccoli.html
==============================
Lê Nhân Chính ] Hoàng Vy: Nội dung của thông điệp mà tổ chức xã hội nhân sự đưa ra dịp kỉ niệm ngày quốc tế nhân quyền gồm có 5 nội dung chính.
Thứ nhất là phản đối hành vi xâm phạm nhân quyền của nhà cầm quyền cộng sản Việt Nam trên pháp luật cũng như trên hành xử. Thứ hai, yêu cầu nhà cầm quyền Việt Nam sửa lại Hiến pháp và luật lệ theo đúng tinh thần của bản tuyên ngôn luật pháp nhân quyền. Thứ ba, yêu cầu nhà cầm quyền trả tự do ngay tức khắc và vô điều kiện cho tất cả các tù nhân lương tâm. Thứ tư, yêu cầu nhà cầm quyền chấm dứt việc sử dụng bạo lực để chống lại các nhà hoạt động cho nhân quyền. Thứ năm, yêu cầu nhà cầm quyền phải tôn trọng những quyền tự do căn bản của con người.
Thứ nhất là phản đối hành vi xâm phạm nhân quyền của nhà cầm quyền cộng sản Việt Nam trên pháp luật cũng như trên hành xử. Thứ hai, yêu cầu nhà cầm quyền Việt Nam sửa lại Hiến pháp và luật lệ theo đúng tinh thần của bản tuyên ngôn luật pháp nhân quyền...
Hoàng Vy, Hải Ninh: Theo chị trong 5 điểm đó thì điểm nào chính phủ Việt Nam làm được ngay?
Hoàng Vy: Trong 5 điểm đó nếu thực tâm muốn thay đổi thì thay đổi được lập tức cả 5 điểm đó ngay bây giờ, nhưng mà để giữ được sự độc tài lãnh đạo của họ thì họ không muốn thay đổi. Chỉ có những điều họ có thể thay đổi để trao đổi với thế giới là trả tự do cho các tù nhân lương tâm để mà đổi lấy những vấn đề ngoại giao của họ.
Huang Wei: il contenuto del messaggio che le organizzazioni sociali umane devise celebrare la giornata internazionale dei diritti umani consiste di 5 contenuto principale.
Il primo è contro le violazioni dei diritti umani delle autorità comuniste del Vietnam sulla legge, così come sull'atto. Lunedì, autorità chiesero che Vietnam rivisto la costituzione e le leggi in conformità con lo spirito della dichiarazione di legge sui diritti umani. Martedì, chiedendo alle autorità libere immediatamente e incondizionatamente tutti i prigionieri di coscienza. Mercoledì, chiedendo alle autorità porre fine all'uso della violenza contro gli attivisti dei diritti civili. Giovedì, chiedendo alle autorità di rispettare le libertà fondamentali delle persone.
Il primo è contro le violazioni dei diritti umani delle autorità comuniste del Vietnam sulla legge, così come sull'atto. Lunedì, autorità chiesero Vietnam rivisto la costituzione e le leggi in conformità con lo spirito della dichiarazione dei diritti dell'uomo di legge e...
Huang Wei Hai Ninh: secondo mia sorella nel punto 5 punto governo Vietnam fatto bene?
Huang Wei: 5 punti se la mente vuole cambiare, le modifiche vengono immediatamente entrambi i 5 punti adesso, ma per mantenere i dittatori della loro leadership, non vogliono cambiare. Solo le cose in che possono cambiare il mondo cambio per la libertà dei prigionieri di coscienza così che in cambio dei loro problemi diplomatici
=====================================
 Malatya murder trial defendants exploit Turkish government 'witch-hunt'
 Malatya murder trial postponed again
 Malatya murder suspects to be set free
 Turkish military linked to Christian murders
 Prosecutor yanked from Turkish Christian murder trials
Second Turkish trial implicates authorities in planned attack on church leaders
Published: November 04, 2014 by Damaris Kremida
https://www.worldwatchmonitor.org/2014/11/3460940/
Oleg Severghin. 1 dicembre 2014, Esce Van Rompuy. Entra Tusk [[ fin dove può spingersi il Consiglio Massonico Europeo: Rothschild Bilenberg, nella distruzione della Europa Cristiana? ]] Il 1 dicembre 2014 il primo presidente vero del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, che ha svolto le sue mansioni per due mandati consecutivi (5 anni in tutto), si è dimesso ufficialmente. Gli subentra l'ex primo ministro della Polonia Donald Tusk. Se il primo era visto dagli esperti come "uomo ombra", il suo successore è considerato un politico dai modi più radicali e fautore della solidarietà euroatlanica. A proposito, in inglese la parola "tusk" significa "zanna".
Gli esperti fanno ricordare che Van Rompuy aveva assunto la direzione del Consiglio il 1 dicembre 2009 in concomitanza con l'entrata in vigore del Trattato di Lisbona. Proprio questo documento ha ufficializzato la carica di presidente del Consiglio europeo. Se in precedenza il Consiglio era presieduto da un rappresentante del paese che aveva la presidenza dell'UE, che cambiava ogni 6 mesi, a partire dal 2009 viene eletto dai membri del Consiglio con maggioranza qualificata e rimane in carica per 2,5 anni e può essere rieletto per la seconda volta – possibilità che è stata usata dal primo "presidente" dell'Europa unita.
Di solito non si usa parlare male di chi si dimette, tanto più che Van Rompuy ha confessato che gli mancherà la carriera politica eruropea. D'altra parte, durante la sua permanenza in carica a Bruxelles guai grossi non ci sono stati. Come ha scritto 5 anni fa, alla vigilia della nomina di Van Rompuy, il tedesco "Die Tageszeitung", scegliendo il belga come presidente del Consiglio i leader europei hanno dimostrato di aver un'idea piuttosto "vaga" di questa nuova carica istituita dal Trattato di Lisbona. Nella loro visione il nuovo presidente del Consiglio doveva fare quello che aveva fatto in Belgio, e cioè, ricomporre le controversie, cercare i compromessi e operare per il consenso, restando dietro le quinte. Ai leader non serviva una figura che avrebbe potuto lasciarli all'ombra. Herman Van Rompuy è stato fedele al ruolo che gli era riservato. Lui stesso ne ha parlato con franchezza pressoché sconcertante: "La mia opinione personale è assolutamente secondaria rispetto a quello che pensa il Consiglio europeo. Quello che penso io non ha alcuna importanza. Il mio ruolo è quello di cercare un approccio comune". Politici e esperti vedono in modi diversi questo atteggiamento da parte di Van Rompuy. Due anni fa la stampa europea ha commentato la frase detta a Van Rompuy dal leader delle destre inglesi Nigel Farage: "Il suo è un carisma da straccio bagnato!"
Comunque sia, durante tutta la sua permanenza in carica Van Rompuy è riuscito a restare imperturbabile. Secondo Ervan Fuere del Centro europeo di studi politici di Bruxelles (CEPS), Van Rompuy ha dimostrato uno "standard molto alto della funzione di presidente". Il suo impegno, spesso non molto visibile, e il suo approccio "non molto esigente ma di grande fermezza" per raggiungere il consenso, gli hanno procurato la stima di tutta l'UE e della comunità internazionale.
Al momento è difficile dire che se l'approcio di Van Rompuy sarà condiviso anche da Donald Tusk. Quando si parla del polacco, spesso si usano definizioni come "duro" e "radicale". C'è chi pensa addirittura che l'elezione dell'ex primo ministro della Polonia sia un successo degli USA, perché in un'intervista al britannico Financial Times Tusk ha detto che per lui la Russia non è un "partner strategico", ma un "problema strategico" per tutta l'Europa.
Queste sue parole però potrebbero essere solo dei convenevoli. Le vere sfide per il Consiglio europeo sono il deterioramento della situazione economica, la proliferazione dell'euroscetticismo e la crisi ucraina, ma secondo Serghei Utkin, esperto del Centro di analisi situazionale dell'Accademia delle scienze russa, le qualità personali di Tusk non potranno essere decisive per risolvere questi problemi: Un'altra persona significa altre qualità personali, altro temperamento, ecc. C'è da capire però che, il capo del Consiglio europeo esprime la posizione formulata attraverso la discussione tra gli Stati membri. Il suo principale compito è quello di favorire il consenso. In questo senso hanno importanza non tanto le sue convinzioni personali, quanto la sua capacità di prescindere da esse.
Alla vigilia della sua entrata in carica, Donald Tusk ha detto che una delle sue priorità sarà la necessità di conferire ai rapporti con la Russia quel grado di "sensibilità" che esiste nei paesi dell'Est europeo. Ma riuscirà a sensibilizzare tutti e 28 i membri dell'UE?
 http://italian.ruvr.ru/2014_12_01/Esce-Van-Rompuy-Entra-Tusk-7826/
Before Taseer could convey the petition to the president, his own police guard killed him Jan. 4, 2011 on account of his support Noreen and his characterization of the blasphemy laws as "black laws." Two months later, the only Christian member of the cabinet, Shahbaz Bhatti, was killed. Bhatti had supported Noreen and sought to reform Pakistan's blasphemy laws, which often are used to settle personal scores and pressure religious minorities.
The Lahore High Court began hearing the appeal in March this year, but the case kept circulating among several judges who postponed its hearing. Legal sources told World Watch Monitor that judges were unwilling to decide the case because of fear of reprisal from extremist elements.
Most of Thursday's four-hour hearing was given over to arguments made by Noreen's counsel, Naeem Shakir. The judges, Muhammad Anwar-ul-Haq and Shahbaz Ali Rizvi, postponed all other cases scheduled for the day. The complainant in the case, Muslim cleric Muhammad Saalam, was presented along with a few other men in the court. Saalam was represented by a group of lawyers headed by Ghulam Mustafa Chaudhry, a Supreme Court lawyer and president of the Khatme Nabuwat (Finality of Prophethood) Lawyers' Forum.
Shakir argued that Noreen's trial-court conviction had been based on hearsay, as Salaam himself did not witness the exchange between Noreen and her co-workers. He said it was at a local village council, or panchayat, where Noreen was forced to confess the alleged instance of blasphemy. The judges categorically stated that Pakistani law would not take into account any such confession made to a random group, and they set aside evidence of all the witnesses related to the village council.
The court, however, said that there were two sisters -- Mafia Bibi and Asma Bibi -- who had appeared in the trial court and testified they had witnessed the incident of alleged blasphemy. Shakir told the court that on the day it happened, Noreen had brought some water for other fieldworkers, and that the sisters refused to take it, saying they could not take water from the hands of a Christian woman.
Shakir said a quarrel arose between Noreen and the two women, which later was made to appear as a religious conflict. He said the nature of the quarrel had its source in the Hindu caste system (in which most Pakistani Christians are considered "untouchable") than a conflict between the Christian and Islamic faiths.
Shakir said the evidence from the two sisters should have been corroborated by some independent evidence in the trial court, as these two sisters would have been prejudiced towards her. The appeals judges, however, observed that sisters' testimony should have been challenged at the trial court, rather than taken up at the appellate court.
Attorney S. K. Chaudhry, who represented Noreen at her trial, told the appeals judges Thursday that as a Muslim he could not repeat the blasphemous words, so he did not cross-examine the two sisters because it involved discussing those blasphemous statements. One of the appeals judges responded that "in the process of administration of justice we need to be 'secular.'"
Shakir was more successful when he argued the trial court had a religious bias against Noreen. Referring to the argument that took place between Noreen and two sisters, the trial court had noted the following:
"So, the question arises, what type or nature of hot words would be there in between Christian and Muslim ladies when the quarrel started from the refusal of drinking water by the Muslim ladies from the hands of a Christian lady. So, the phenomenon was ultimately switched into a religious matter and 'hot words' could not have been anything other than the blasphemy."
Judge Anwar-ul-Haq brushed aside the trial judge's observation, saying no judge in the world could infer whether "hot words" could be construed as blasphemy, or not.
Shakir also informed the court that the original complaint, known as a first information report (FIR), had been lodged by the cleric Salaam five days after the quarrel. He argued that, during the trial, the only reason given for the delay was "deliberation and consultation," and said Salaam had acknowledged this in the trial court.
He said other appeals courts have ruled that if a delay in lodging an FIR is due to consultation and deliberation, the complaint should be dismissed. On Thursday, the appeals judges overruled Shakir's argument, saying Noreen's trial counsel hadn't challenged this delay in the trial court, and therefore could not be taken up on appeal.
Shakir attempted to argue that the trial court did not have jurisdiction over Noreen's case, citing a 1991 decision by Pakistan's Federal Shariat Court that blasphemy cases, covered by Section 295-C of Pakistan Penal Code, came under Islamic shariah law. Referring to the landmark judgement he quoted the following words from the judgement:
"The contention raised is that any disrespect or use of derogatory remarks etc. in respect of the Holy Prophet comes within the purview of hadd (losely translated as 'Islamic law') and the punishment of death provided in the Holy Qur'an and Sunnah cannot be altered."
He said witnesses in Noreen's case should have had been tried under the special Islamic law of evidence, known as Tazkiya-tul-Shahood and the witnesses must meet the Islamic criterion of piety and religious observance.
If that were true, responded appeals judge Anwal-ul-Haq, the entire trial of Noreen should be declared unlawful. The judges then studied the Shariat Court's ruling, but did not declare any finding.
Following the hours of argument, and without further deliberation, the judges announced "the appeal is hereby rejected," which prompted jubilation among the lawyers representing the prosecution and Salaam, the original complainant.
After the hearing, Shakir told World Watch Monitor the court should have given weight to the serious flaws in the judgment and what he called the "biased mindset" of the trial court. He said with the passing of time it had become difficult for higher court judges to dispense justice, which, he said, "is increasingly in the hands of the extremists."
Though Noreen has been held in prison for the past five years, safety has been a serious issue for her. Her husband, Ashiq Masih, and their three children live in hiding in another city. In December 2010, a prominent Islamic cleric in Pakistan offered half a million Pakistani rupees (roughly US $5,000) for anyone who could kill Noreen. Since then, security around her has been increased in prison.
Masih told World Watch Monitor he's hopeful the Supreme Court will provide justice to Noreen and that she will be released soon.
Pakistan's judges have occasionally faced the wrath of countrymen upset with their decisions concerning blasphemy. Judge Pervez Ali Shah, who gave the death penalty to the guard who killed Salmaan Taseer, fled Pakistan after issuing his decision. Justice Arif Bhatti, who had acquitted two Christians in a 1995 blasphemy case, was killed in his office in 1997.
In its most recent annual report, the US Commission on International Religious Freedom, and advisory body to Congress, urged the government of Pakistan to "place a moratorium on the use of the blasphemy law until it is reformed or repealed" and to unconditionally pardon and release those accused under that law. The law is widely popular, however, putting pressure on the government, including the courts, to preserve it.
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
Pakistan court upholds death penalty for Asia Bibi despite serious legal loophole in trial. Published: October 17, 2014 by Asif Aqeel
First Christian woman in Pakistan to be condemned for blasphemy. The first Christian woman to be sentenced to death under Pakistan's blasphemy laws had her appeal rejected by the High Court in Lahore on Thursday.
Aasiya Noreen, commonly known as Asia Bibi, received the death penalty in 2010 after she allegedly made derogatory comments about the Prophet Mohammed during an argument with a Muslim woman.
While the two women were working together, the Muslim woman had refused water from Noreen on the grounds that it was unclean because it had been handled by a Christian.
The Muslim woman, together with her sister, were the only two witnesses in the case, but the defence failed to convince the appeals judges that their evidence lacked credibility.
Noreen, first arrested in the summer of 2009, has already spent five years in prison. Her defence team has one more opportunity to appeal her case by taking it to Pakistan's Supreme Court.
Noreen was accused of blasphemy against the Prophet of Islam and the Qur'an in June 2009, when she was working in the fields as a laborer in Sheikhupura. A religious argument broke out between her and her co-workers after she brought water for one of them. One of her co-workers objected that the mere touch of a Christian had made the water haram, or religiously forbidden for Muslims. Noreen was told to convert to Islam in order to become purified of her ritual impurity. Her rejoinder was perceived as an insult of Islam and hence she was accused of committing blasphemy.
Muhammad Amin Bukhari, the Superintendent of Police who investigated Noreen's case, testified in the trial court that the religious argument broke out over the drinking water, and not about the Prophet or the Koran. The trial court judge nonetheless convicted her and gave her the death penalty.
The case attracted international attention, and Noreen has had some high-profile supporters.
Ashiq Masih, husband of Asia Noreen, and their two daughters in a 2010 photo
Pope Benedict XVI appealed to the Pakistani government for clemency. The then-Governor of the Punjab, Salmaan Taseer, went to meet Noreen in prison and prepared a petition for mercy, which he had intended to submit to the President of Pakistan.
========================
QUESTO è MOLTO GRAVE! QUESTA NOTIZIA POTREBBE FARE PIACERE, soltanto, AI SATANISTI FARISEI AMERICANI ROTHSCHILD 322 BUSH, IL PARTITO DELLA GUERRA MONDIALE NUCLEARE! ] Miller: il progetto "South Stream" è chiuso. Mosca rinuncia al gasdotto "South Stream", il progetto è chiuso, ha dichiarato lunedì il capo della società russa Gazprom Alexey Miller.
Società controllata da Gazprom costruirà il ramo serbo di "South Stream"
3 luglio, 17:58
In Bulgaria dato il via alla costruzione del gasdotto "South Stream"
1 novembre 2013, 00:21
Il "South Stream" ridurrà i rischi di transito del gas russo verso l'Europa
26 novembre, 19:24
"Gazprom" farà di tutto che l'Europa non abbia problemi con il gas
17 maggio, 20:20
"Le sanzioni UE contro la Russia non fermeranno il South Stream"
5 agosto, 00:33
Ungheria: non vi è alternativa al gasdotto "South Stream"
15 maggio, 21:42
Gazprom: "South Stream" è nell'interesse di tutti i Paesi del progetto
27 giugno, 17:30
La Commissione Europea cerca di ritardare la costruzione di "South Stream"
========================
QUESTO è MOLTO GRAVE! ] Miller: il progetto "South Stream" è chiuso. Mosca rinuncia al gasdotto "South Stream", il progetto è chiuso, ha dichiarato lunedì il capo della società russa Gazprom Alexey Miller.
"Finito, il progetto è chiuso", ha detto Miller, rispondendo alle domande dei giornalisti sulla decisione finale sul gasdotto "South Stream". In precedenza il Presidente russo Vladimir Putin ha annunciato che la Russia nelle circostanze attuali non può continuare l'attuazione del progetto "South Stream".
Il gasdotto che doveva collegare la Russia all'Europa meridionale, passando sotto il Mar Nero. L'impianto avrebbe dovuto essere inaugurato il prossimo anno, ma l'Unione Europea ha sollevato degli ostacoli.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_01/Miller-il-progetto-South-Stream-e-chiuso-9653/
tutto l'amore di hitler, [Saloth Sar, noto come Pol Pot], delle nostre merkel mogherini, usurocrazia bidenberg rothschild troika, nel Donbass, QUESTO è MOLTO GRAVE! ] Donetsk: i militari ucraini non fanno passare i generi alimentari nel Donbass. Circa il 70% dei posti di blocco ucraini non fanno passare i generi alimentari nel Donbass, il trasporto passeggeri funziona ancora senza ostacoli, come il trasporto ferroviario merci, ha riferito il ministro dei Trasporti della Repubblica Popolare di Donetsk Semen Kuzmenko. La settimana scorsa il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov ha dichiarato che la Russia interviene per favorire la stabilizzazione dei contatti tra Kiev e Donetsk e Lugansk, il blocco economico della regione non contribuisce a de-escalation della situazione.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_01/Donetsk-i-militari-ucraini-non-fanno-passare-i-generi-alimentari-nel-Donbass-6058/
1 dicembre 2014, Ucraina, che, HA SEMPRE UCCISO, TORTURATO, IMPRIGIONATO SENZA MOTIVI i giornalisti, ORA HA DECISO, CHE, saranno accompagnati dai militari UCRAINI, PER ESSERE AIUTATI: NELLA HOLLYWOOD NTO CIA 322, LA IDEOLOGIA: I CANNIBALI DEL SISTEMA MASSONICO NWO FMI! ] [ Ucraina, i giornalisti saranno accompagnati dai militari. I giornalisti recatisi nella zona dell'operazione speciale nel sud-est dell'Ucraina da ora in poi saranno accompagnati dai militari, perché secondo Kiev, nel Donbass viene condotta una vera "caccia" ai rappresentanti dei media, riferisce l'ufficio stampa delle forze ucraine lunedì sulla sua pagina Facebook.
Dall'inizio dell'operazione militare nel sud-est del Paese sono stati uccisi 4 giornalisti russi, un fotoreporter italiano e un giornalista ucraino.
Inoltre, all'inizio della settimana scorsa nel Donbass è stato ferito il giornalista britannico Graham Phillips, che ha lavorato con il canale russo "Zvezda". In precedenza Phillips più di una volta è stato detenuto dai militari ucraini.
 http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_01/Ucraina-i-giornalisti-saranno-accompagnati-dai-militari-6549/
29/11/2014 08:33 Vilipendio: Orlando guarda
Gasparri chiede conto al ministro dei vari casi di grillini che hanno offeso il capo dello Stato, finora senza conseguenze. A differenza di Storace, Vilipendio: Orlando guarda
Gasparri chiede conto al ministro della denuncia presentata sui casi di vari esponenti grillini
Vilipendio, Orlando per ora resta a guardare
Cosa sa il ministro della Giustizia Orlando della denuncia depositata presso la procura di Roma perché si indaghi sui casi di vilipendio al Capo dello Stato in riferimento alle dichiarazioni di Beppe Grillo e di altri esponenti del suo movimento? E' questo quanto chiede il senatore Maurizio Gasparri (Forza Italia), in una apposita interrogazione presentata ieri.
Gasparri fa riferimento alla denuncia, presentata nei giorni scorsi dall'avvocato Marco Di Andrea, con tanto di documentazione allegata, per quelli che lo stesso senatore definisce "evidenti casi di vilipendio a Napolitano. Premesso – aggiunge Gasparri - che per questo reato l'unico verso il quale si è proceduto e ad essere stato condannato è stato Storace, tra l'altro nonostante la dichiarazione di insindacabilità delle opinione espresse dall'allora senatore e nonostante il chiarimento avuto con Napolitano, vorrei sapere in quali altri casi il ministro Orlando intenda procedere. C'è una denuncia che raccoglie dichiarazioni fatte da Grillo e da alcuni esponenti 5 Stelle che hanno gravemente offeso l'onore e il prestigio del Presidente delle Repubblica. Gli epiteti proferiti dai grillini hanno una particolare carica offensiva, in netta violazione dell'articolo 278 del codice penale. Vorrei sapere come Orlando intenda muoversi", conclude il senatore.
E vale la pena ripercorrere, in rapida sintesi, le offese rivolte a Napolitano e finora senza alcuna conseguenza penale: nel 2008 Beppe Grillo, che proprio ieri si è definito "un po' stanchino" ma che all'epoca era nel pieno delle forze e delle polemiche, affibbiò al Capo dello Stato il soprannome di "Morfeo". Come ogni guru, Grillo ha poi fatto scuola tra i suoi seguaci; a stretto giro di contumelia, infatti, il deputato Alessandro Di Battista definisce Napolitano : "Un soggetto politicamente indecoroso, presidente indecente politicamente", invitandolo a "fare le valigie e raggiungere l'ospizio dove Berlusconi farà i servizi sociali". Un altro deputato, Manlio Di Stefano, disse: "Mi vergogno ad avere un presidente come lui", paragonando Napolitano a un re che "ha ucciso la democrazia, la Costituzione, il popolo italiano, la Giustizia". "Boia" invece fu l'epiteto rivolto da Giorgio Sorial. Il senatore Mario Giarrusso definì invece il Capo dello Stato "eversore della Costituzione, pericoloso ottantenne che ha affondato la lotta alla mafia". Chissà se queste cose Orlando le sa.

Cosa sa il ministro della Giustizia Orlando della denuncia depositata presso la procura di Roma perché si indaghi sui casi di vilipendio al Capo dello Stato in riferimento alle dichiarazioni di Beppe Grillo e di altri esponenti del suo movimento? E' questo quanto chiede il senatore Maurizio Gasparri (Forza Italia), in una apposita interrogazione presentata ieri.
Gasparri fa riferimento alla denuncia, presentata nei giorni scorsi dall'avvocato Marco Di Andrea, con tanto di documentazione allegata, per quelli che lo stesso senatore definisce "evidenti casi di vilipendio a Napolitano. Premesso – aggiunge Gasparri - che per questo reato l'unico verso il quale si è proceduto e ad essere stato condannato è stato Storace, tra l'altro nonostante la dichiarazione di insindacabilità delle opinione espresse dall'allora senatore e nonostante il chiarimento avuto con Napolitano, vorrei sapere in quali altri casi il ministro Orlando intenda procedere. C'è una denuncia che raccoglie dichiarazioni fatte da Grillo e da alcuni esponenti 5 Stelle che hanno gravemente offeso l'onore e il prestigio del Presidente delle Repubblica. Gli epiteti proferiti dai grillini hanno una particolare carica offensiva, in netta violazione dell'articolo 278 del codice penale. Vorrei sapere come Orlando intenda muoversi", conclude il senatore.
E vale la pena ripercorrere, in rapida sintesi, le offese rivolte a Napolitano e finora senza alcuna conseguenza penale: nel 2008 Beppe Grillo, che proprio ieri si è definito "un po' stanchino" ma che all'epoca era nel pieno delle forze e delle polemiche, affibbiò al Capo dello Stato il soprannome di "Morfeo". Come ogni guru, Grillo ha poi fatto scuola tra i suoi seguaci; a stretto giro di contumelia, infatti, il deputato Alessandro Di Battista definisce Napolitano : "Un soggetto politicamente indecoroso, presidente indecente politicamente", invitandolo a "fare le valigie e raggiungere l'ospizio dove Berlusconi farà i servizi sociali". Un altro deputato, Manlio Di Stefano, disse: "Mi vergogno ad avere un presidente come lui", paragonando Napolitano a un re che "ha ucciso la democrazia, la Costituzione, il popolo italiano, la Giustizia". "Boia" invece fu l'epiteto rivolto da Giorgio Sorial. Il senatore Mario Giarrusso definì invece il Capo dello Stato "eversore della Costituzione, pericoloso ottantenne che ha affondato la lotta alla mafia". Chissà se queste cose Orlando le sa.
=================================
OPEN LETTeR TO PAPA FRANCESCO [ BUON GIORNO ] IN NULLA, E PER NULLA, IL MIO MINISTERO POLITICO UNIVERSALE DI UNIUS REI, PUò ESSERE QUALCOSA, CHE, APPARTIENE ALLA CHIESA CATTOLICA, PIù DI COME: POSSA APPARTENERE, A TUTTI GLI ALTRI: In tutto il GENERE UMANO! ] UNIUS REI è UNA GIURISDIZIONE POLITICA: DEL REGNO DI DIO: METAFISICA UNIVERSALE: CHE, NON SI FONDA IN MODO RELIGIOSO, MA, CHE, SORGE SUL FONDAMENTO, DELLA LEGGE NATURALE E DELLA LEGGE UNIVERSALE! QUINDI, NON PERSEGUE OBIETTIVI DI TIPO RELIGIOSO, MA, SOLTANTO OBIETTIVI DI TIPO LAICO E POLITICO! IO, CONTRO, IL MIO VESCOVO: MONS FRANCESCO CACUCCI, IO RIVENDICO LA mia AUTONOMIA politica, come è per tutti i CRISTIANI IN POLITICA! [ La Bulgaria e la Russia continueranno lo sviluppo del dialogo politico. In Bulgaria si è tenuto un incontro tra il vice ministro degli Affari Esteri della Russia Alexey Meshkov e il ministro degli Esteri bulgaro Daniel Mitov, durante il vertice le parti hanno scambiato opinioni "su una vasta gamma di questioni di cooperazione bilaterale e sugli attuali problemi internazionali". "E' stata confermata l'intenzione di sviluppare il dialogo politico e di aumentare le relazioni negli ambiti commerciali-economici, culturali e umanitari. E' stata discussa la realizzazione dei grandi progetti energetici bilaterali, le prospettive di cooperazione nel settore del trasporto, della cultura e del turismo. E' stato osservato interesse nel miglioramento del quadro giuridico", si dice nel comunicato pubblicato sul sito del dicastero russo.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_02/La-Bulgaria-e-la-Russia-continueranno-lo-sviluppo-del-dialogo-politico-5575/
dalla unità di Italia ad oggi: mai, ci siamo così vergognati di essere italiani: Merkel Rothschild Bildenberg, Fmi, Troika, Bce, Spa, con le loro truffe monetarie, spoliazione di sovranità monetaria, ecc.. ci hanno lasciato in mutande! ]] NOI FAREMO LA GUERRA MONDIALE, DI CRIMINALI MORTI DI FAME, CHE, HANNO UN BESTIALE: TORTO MASSONICO SU TUTTO.. ANCHE, CONTRO ISRAELE, NOI SIAMO INGRATI, PEZZI DI MERDA! [[ Russia e Turchia hanno firmato otto documenti bilaterali. Nell'ambito della visita di Stato del Presidente russo Vladimir Putin in Turchia sono stati firmati otto accordi bilaterali, tra cui quelli sulla cooperazione in vari settori dell'economia. Ad Ankara si è tenuta la quinta riunione del Consiglio di cooperazione ad alto livello tra la Federazione russa e la Repubblica di Turchia. La delegazione russa è guidata dal Presidente Vladimir Putin, la turca dal Presidente Tayyip Erdogan. La precedente riunione del Consiglio si è tenuta il 22 novembre 2013 a San Pietroburgo.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_02/Russia-e-Turchia-hanno-firmato-otto-documenti-bilaterali-7670/
29/11/2014 08:33 Vilipendio: Orlando guarda
Gasparri chiede conto al ministro dei vari casi di grillini che hanno offeso il capo dello Stato, finora senza conseguenze. A differenza di Storace, Vilipendio: Orlando guarda
Gasparri chiede conto al ministro della denuncia presentata sui casi di vari esponenti grillini
Vilipendio, Orlando per ora resta a guardare
Cosa sa il ministro della Giustizia Orlando della denuncia depositata presso la procura di Roma perché si indaghi sui casi di vilipendio al Capo dello Stato in riferimento alle dichiarazioni di Beppe Grillo e di altri esponenti del suo movimento? E' questo quanto chiede il senatore Maurizio Gasparri (Forza Italia), in una apposita interrogazione presentata ieri.
Gasparri fa riferimento alla denuncia, presentata nei giorni scorsi dall'avvocato Marco Di Andrea, con tanto di documentazione allegata, per quelli che lo stesso senatore definisce "evidenti casi di vilipendio a Napolitano. Premesso – aggiunge Gasparri - che per questo reato l'unico verso il quale si è proceduto e ad essere stato condannato è stato Storace, tra l'altro nonostante la dichiarazione di insindacabilità delle opinione espresse dall'allora senatore e nonostante il chiarimento avuto con Napolitano, vorrei sapere in quali altri casi il ministro Orlando intenda procedere. C'è una denuncia che raccoglie dichiarazioni fatte da Grillo e da alcuni esponenti 5 Stelle che hanno gravemente offeso l'onore e il prestigio del Presidente delle Repubblica. Gli epiteti proferiti dai grillini hanno una particolare carica offensiva, in netta violazione dell'articolo 278 del codice penale. Vorrei sapere come Orlando intenda muoversi", conclude il senatore.
E vale la pena ripercorrere, in rapida sintesi, le offese rivolte a Napolitano e finora senza alcuna conseguenza penale: nel 2008 Beppe Grillo, che proprio ieri si è definito "un po' stanchino" ma che all'epoca era nel pieno delle forze e delle polemiche, affibbiò al Capo dello Stato il soprannome di "Morfeo". Come ogni guru, Grillo ha poi fatto scuola tra i suoi seguaci; a stretto giro di contumelia, infatti, il deputato Alessandro Di Battista definisce Napolitano : "Un soggetto politicamente indecoroso, presidente indecente politicamente", invitandolo a "fare le valigie e raggiungere l'ospizio dove Berlusconi farà i servizi sociali". Un altro deputato, Manlio Di Stefano, disse: "Mi vergogno ad avere un presidente come lui", paragonando Napolitano a un re che "ha ucciso la democrazia, la Costituzione, il popolo italiano, la Giustizia". "Boia" invece fu l'epiteto rivolto da Giorgio Sorial. Il senatore Mario Giarrusso definì invece il Capo dello Stato "eversore della Costituzione, pericoloso ottantenne che ha affondato la lotta alla mafia". Chissà se queste cose Orlando le sa.

Cosa sa il ministro della Giustizia Orlando della denuncia depositata presso la procura di Roma perché si indaghi sui casi di vilipendio al Capo dello Stato in riferimento alle dichiarazioni di Beppe Grillo e di altri esponenti del suo movimento? E' questo quanto chiede il senatore Maurizio Gasparri (Forza Italia), in una apposita interrogazione presentata ieri.
Gasparri fa riferimento alla denuncia, presentata nei giorni scorsi dall'avvocato Marco Di Andrea, con tanto di documentazione allegata, per quelli che lo stesso senatore definisce "evidenti casi di vilipendio a Napolitano. Premesso – aggiunge Gasparri - che per questo reato l'unico verso il quale si è proceduto e ad essere stato condannato è stato Storace, tra l'altro nonostante la dichiarazione di insindacabilità delle opinione espresse dall'allora senatore e nonostante il chiarimento avuto con Napolitano, vorrei sapere in quali altri casi il ministro Orlando intenda procedere. C'è una denuncia che raccoglie dichiarazioni fatte da Grillo e da alcuni esponenti 5 Stelle che hanno gravemente offeso l'onore e il prestigio del Presidente delle Repubblica. Gli epiteti proferiti dai grillini hanno una particolare carica offensiva, in netta violazione dell'articolo 278 del codice penale. Vorrei sapere come Orlando intenda muoversi", conclude il senatore.
E vale la pena ripercorrere, in rapida sintesi, le offese rivolte a Napolitano e finora senza alcuna conseguenza penale: nel 2008 Beppe Grillo, che proprio ieri si è definito "un po' stanchino" ma che all'epoca era nel pieno delle forze e delle polemiche, affibbiò al Capo dello Stato il soprannome di "Morfeo". Come ogni guru, Grillo ha poi fatto scuola tra i suoi seguaci; a stretto giro di contumelia, infatti, il deputato Alessandro Di Battista definisce Napolitano : "Un soggetto politicamente indecoroso, presidente indecente politicamente", invitandolo a "fare le valigie e raggiungere l'ospizio dove Berlusconi farà i servizi sociali". Un altro deputato, Manlio Di Stefano, disse: "Mi vergogno ad avere un presidente come lui", paragonando Napolitano a un re che "ha ucciso la democrazia, la Costituzione, il popolo italiano, la Giustizia". "Boia" invece fu l'epiteto rivolto da Giorgio Sorial. Il senatore Mario Giarrusso definì invece il Capo dello Stato "eversore della Costituzione, pericoloso ottantenne che ha affondato la lotta alla mafia". Chissà se queste cose Orlando le sa. http://www.ilgiornaleditalia.org/news/politica/860558/Vilipendio--Orlando-guarda.html
dalla unità di Italia ad oggi: mai ci siamo così vergognati di essere italiani: Merkel Rothschild Bildenberg, Fmi, Troika, Bce, Spa, con le loro truffe monetarie, spoliazione di sovranità monetaria, ecc.. ci hanno lasciato in mutande! ]] NOI FAREMO LA GUERRA MONDIALE, DI CRIMINALI MORTI DI FAME, CHE, muoiono per l'impero GENDER GAY di Rothschild, e che, HANNO UN BESTIALE: TORTO MASSONICO SU TUTTO, come complici NATO: dei peggiori crimini della storia del genere umano: in Iraq, Cosovo, Siria, dove, proprio noi abbiamo sterminato tutti i cristiani, come complici della LEGA ARABA! .. e ANCHE, CONTRO ISRAELE, NOI SIAMO INGRATI, PEZZI DI MERDA! La crisi attanaglia i più piccoli: povero 1 bambino su 3
Lo rivela l'Unicef: l'Italia in fondo alla classifica europea col 30,4%. Aumenta la percentuale di giovani inattivi
La crisi attanaglia i più piccoli: povero 1 bambino su 3.
In una giornata segnata da numeri sconcertanti sull'economia del nostro Paese, la ciliegina sulla torta amara arriva dall'Unicef, che in occasione della Giornata Nazionale dell'Infanzia e l'Adolescenza, rivela come in Italia 1 bambino su 3 vive in povertà. numeri, questi, da terzo mondo, e che fanno precipitare il Belpaese in fondo alla classifica sulla povertà minorile, per l'esattezza al 33° posto su 41 paesi dell'Unione europea. Un fenomeno disarmante che, tra il 2008 e il 2012 è aumentato di circa sei punti, attestandosi adesso al 30,4%. In sostanza, spiegano dall'Unicef, si tratta di 600mila bambini poveri.
Nello specifico, la ricerca evidenzia come il 16% dei bambini italiani vive in condizioni di grave deprivazione materiale, ossia in famiglie che non sono in grado di permettersi nemmeno quattro delle nove voci seguenti: pagare l'affitto, il mutuo o le utenze, tenere l'abitazione adeguatamente riscaldata, affrontare spese impreviste, consumare regolarmente carne o proteine, andare in vacanza, possedere un televisore, possedere una lavatrice, possedere un'auto, possedere un telefono. Situazione da termo mondo, appunto.
Ad aggravare ulteriormente una condizione già di per sé gravissima, è la posizione ulteriormente bassa in cui si trova l'Italia relativamente ai Neet, ossia i ragazzi tra 15-24 anni che non studiano, non lavorano e non seguono corsi di formazione. Anche in questo caso, dal 2008 ad oggi la percentuale di questi ragazzi è aumentata di sei punti, raggiungendo il 22,2%. Il tasso più alto dell'Unione europea.
E il fUturo non lascia ben sperare. Intervenendo a Roma al convegno "Tra vecchie e nuove povertà: minori in Italia a 25 anni dalla Convenzione di New York", il presidente dell'Unicef Italia, Giacomo Guerrera, ha rilevato come "il quadro che viene fuori è preoccupante non solo per il presente ma anche per il futuro, perché non solo oggi assistiamo a un effetto diretto che ricade sui minorenni, ma nel lungo periodo è la società nel suo insieme a pagarne le conseguenze, in termini di basso livello di capitale umano accumulato, di disoccupazione, bassa produttività. Ecco perché –prosegue Guerrera- l'Unicef sostiene che non riuscire a proteggere i bambini e gli adolescenti dalla povertà è uno degli errori che ha conseguenze negative di più lunga durata che una società possa commettere". Da qui, la richiesta al governo di mettere mano ad una politica adeguata a tutela dei minori dalla povertà. "Alcuni Paesi –evidenzia infine il presidente Unicef- stanno facendo meglio di altri per proteggere i bambini più vulnerabili, dimostrando che non solo è eticamente giusto ma anche possibile ed economicamente vantaggioso".
Giuseppe Giuffrida
=======================
22/01/2014 09:35. Prostituta incinta: "Ti faremo partorire e venderemo il tuo bambino"
La ragazza minacciata si è ribellata ai suoi aguzzini ed è diventata testimone di giustizia
Prostituta incinta: "Ti faremo partorire e venderemo il tuo bambino"
Sgominata una banda di rumeni che gestiva il monopolio del sesso nel Pescarese
Costretta a fare sesso senza precauzione, dopo essere rimasta incinta anche sul suo 'status' la criminalità pretendeva il controlla assoluto. "Ti faremo partorire e poi venderemo il tuo bambino" le è stato detto. È proprio grazie al coraggio della giovane prostituta divenuta testimone di giustizia dopo essere riuscita a sfuggire al controllo dei suoi aguzzini che è stata sgominata ieri mattina a Pescare una banda di cinque romeni accusati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, nonché di estorsione, lesioni, violenza privata e minacce.
La giovane romena, fatta emigrare in Italia con la falsa promessa di un lavoro come badante, ma subito privata del passaporto e segregata in casa, era stata costretta a prostituirsi con continue e pressanti minacce di morte, ed era stata obbligata anche a rapporti sessuali non protetti, tanto che, poco prima della sua fuga, era rimasta incinta. La giovane si è rivolta all'associazione On The Road che da anni assiste le ragazze sfruttate, specializzata nel recupero delle vittime di tratta. E lì che la donna ha iniziato un duplice percorso di reinserimento sociale e di collaborazione giudiziaria, svelando organigramma e metodi di un'organizzazione particolarmente strutturata e agguerrita che gestiva un giro d'affari di duecentomila euro al mese, sfruttando nove ragazze rumene. Le giovani, che arrivavano a guadagnare fino a 1000 euro al giorno ciascuna, vivevano in appartamenti fra Francavilla e Pescara, e si recavano in strada già da metà pomeriggio soprattutto d'inverno. La Polizia ha trovato negli appartamenti dove ieri mattina ha eseguito gli arresti, dei veri e propri libri contabili degli incassi giornalieri di ogni singola lucciola.
Un'organizzazione molto organizzata, che non lasciava nulla al caso e soprattutto era riuscita per ben due volte a rintracciare la giovane testimone di giustizia nonostante fosse sotto protezione. Una prima volta, ad Ascoli, dove in strada ha incontrato una prostituta vicina a uno degli aguzzini, che l'ha avvisata del fatto che la banda sapeva che stava trattando con la Polizia. La seconda volta, invece, è stata rintracciata in ospedale al Nord Italia, dove ha partorito. Qui è stata avvicinata da un rumeno di etnia rom che l'ha minacciata dicendo che era tenuta d'occhio e che prima o poi suo figlio sarebbe stato "rapito per essere venduto".
Pericolo scampato? Si spera. Ieri mattina infatti è giunta alla fase finale l'operazione di polizia contro lo sfruttamento della prostituzione condotta dalla Squadra Mobile di Pescara, diretta dal vice Questore aggiunto Pierfrancesco Muriana, con il supporto della Squadra Mobile di Chieti, sotto la direzione del Pm Salvatore Campochiaro, con l'emissione, da parte del Gip del Tribunale di Pescara, Gianluca Sarandrea, di cinque ordinanze di custodia cautelare in carcere per stroncare l'ampio fenomeno criminale di matrice romena, in atto nella zona sud di Pescara. Spesso, nel territorio, si sono verificati aggressioni e scontri violenti finalizzati all'ottenimento del pagamento di una sorta di "tassa di occupazione" da parte delle prostitute.
L'operazione di ieri fa seguito a quella condotta nell'ottobre del 2013, quando venne smantellata un'altra pericolosa organizzazione criminale, sempre di matrice romena, che aveva ingaggiato una vera e propria "guerra" con il gruppo finito ora in manette. Le indagini sono durate quasi un anno e sono state condotte secondo metodiche "tradizionali" in quanto non supportate da attività di intercettazione. Esse si sono basate su numerosi servizi notturni di controllo e pedinamento e, come detto, sulle dichiarazioni di una delle prostitute che, la scorsa estate, è riuscita a sottrarsi ai suoi sfruttatori.
Emerge così ancora con più fermezza lo squallore di un mondo, quello della prostituzione, che andrebbe regolamentato. Leggi ad hoc che possano garantire più protezione sia alle lucciole che ai clienti.
Costretta a fare sesso senza precauzione, dopo essere rimasta incinta anche sul suo 'status' la criminalità pretendeva il controlla assoluto. "Ti faremo partorire e poi venderemo il tuo bambino" le è stato detto. È proprio grazie al coraggio della giovane prostituta divenuta testimone di giustizia dopo essere riuscita a sfuggire al controllo dei suoi aguzzini che è stata sgominata ieri mattina a Pescare una banda di cinque romeni accusati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, nonché di estorsione, lesioni, violenza privata e minacce.
La giovane romena, fatta emigrare in Italia con la falsa promessa di un lavoro come badante, ma subito privata del passaporto e segregata in casa, era stata costretta a prostituirsi con continue e pressanti minacce di morte, ed era stata obbligata anche a rapporti sessuali non protetti, tanto che, poco prima della sua fuga, era rimasta incinta. La giovane si è rivolta all'associazione On The Road che da anni assiste le ragazze sfruttate, specializzata nel recupero delle vittime di tratta. E lì che la donna ha iniziato un duplice percorso di reinserimento sociale e di collaborazione giudiziaria, svelando organigramma e metodi di un'organizzazione particolarmente strutturata e agguerrita che gestiva un giro d'affari di duecentomila euro al mese, sfruttando nove ragazze rumene. Le giovani, che arrivavano a guadagnare fino a 1000 euro al giorno ciascuna, vivevano in appartamenti fra Francavilla e Pescara, e si recavano in strada già da metà pomeriggio soprattutto d'inverno. La Polizia ha trovato negli appartamenti dove ieri mattina ha eseguito gli arresti, dei veri e propri libri contabili degli incassi giornalieri di ogni singola lucciola.
Una banda molto organizzata, che non lasciava nulla al caso e soprattutto era riuscita per ben due volte a rintracciare la giovane testimone di giustizia nonostante fosse sotto protezione. Una prima volta, ad Ascoli, dove in strada ha incontrato una prostituta vicina a uno degli aguzzini, che l'ha avvisata del fatto che la banda sapeva che stava trattando con la Polizia. La seconda volta, invece, è stata rintracciata in ospedale al Nord Italia, dove ha partorito. Qui è stata avvicinata da un rumeno di etnia rom che l'ha minacciata dicendo che era tenuta d'occhio e che prima o poi suo figlio sarebbe stato "rapito per essere venduto".
Pericolo scampato? Si spera. Ieri mattina infatti è giunta alla fase finale l'operazione di polizia contro lo sfruttamento della prostituzione condotta dalla Squadra Mobile di Pescara, diretta dal vice Questore aggiunto Pierfrancesco Muriana, con il supporto della Squadra Mobile di Chieti, sotto la direzione del Pm Salvatore Campochiaro, con l'emissione, da parte del Gip del Tribunale di Pescara, Gianluca Sarandrea, di cinque ordinanze di custodia cautelare in carcere per stroncare l'ampio fenomeno criminale di matrice romena, in atto nella zona sud di Pescara. Spesso, nel territorio, si sono verificati aggressioni e scontri violenti finalizzati all'ottenimento del pagamento di una sorta di "tassa di occupazione" da parte delle prostitute.
L'operazione di ieri fa seguito a quella condotta nell'ottobre del 2013, quando venne smantellata un'altra pericolosa organizzazione criminale, sempre di matrice romena, che aveva ingaggiato una vera e propria "guerra" con il gruppo finito ora in manette. Le indagini sono durate quasi un anno e sono state condotte secondo metodiche "tradizionali" in quanto non supportate da attività di intercettazione. Esse si sono basate su numerosi servizi notturni di controllo e pedinamento e, come detto, sulle dichiarazioni di una delle prostitute che, la scorsa estate, è riuscita a sottrarsi ai suoi sfruttatori.
Emerge così ancora con più fermezza lo squallore di un mondo, quello della prostituzione, che andrebbe regolamentato. Leggi ad hoc che possano garantire più protezione sia alle lucciole che ai clienti. Miriana Markovic http://www.ilgiornaleditalia.org/news/cronaca/851784/Prostituta-incinta---Ti-faremo.html
16/03/2014 Scoperto laboratorio clandestino di armi, La polizia ha arrestato in flagranza di reato due romeni. Scoperto laboratorio clandestino di armi. Ieri mattina a Gioia Tauro, all'interno di un capannone adibito ad officina e deposito attrezzi per l'equitazione, è stata rilevatoun equipaggiamento altamente qualificato per la modifica, la riparazione e la fabbricazione di parti di armi. Trattasi di un laboratorio clandestino, scovato dalla polizia del commissariato locale.
Gli agenti del Commissariato di Taurianova e del Reparto Prevenzione crimine Calabria, dopo aver fatto irruzione nell'officina di Contrada Castello hanno arrestato in flagranza di reato due cittadini romeni, Costantin Cristian Ponor (29 anni) e CiprianMelinte (27), entrambi incensurati. Le accuse nei loro confronti sono di detenzione illegale di armi clandestine e parti di esse.
Il piccolo laboratorio artigianale era nascosto in un maneggio di cavalli a Terranova Sappo Minulio, centro dell'entroterra reggino. All'interno del prefabbricato, è stata trovata l'attrezzatura sofisticata per la modifica, riparazione di armi e fabbricazione di parti di esse quali canne, caricatori, silenziatori ed altro. Durante la perquisizione sono stati ritrovati, inoltre, un fucile calibro 12 monocanna ad avancarica, una pistola calibro 38 tipo revolver, innumerevoli parti di armi quali canne, molle di recupero, caricatori, cani e percussori, materiale per il caricamento di munizioni ed altro, posti sotto sequestro. Il capannone all'interno del quale si fabbricavano clandestinamente le armi è stato sottoposto a sequestro con apposizione di sigilli. Mentre gli arrestati dopo le modalità di rito sono stati condotti nella casa circondariale di Reggio Calabria.
Sabato mattina a Gioia Tauro, all'interno di un capannone adibito ad officina e deposito attrezzi per l'equitazione, è stata rilevatoun equipaggiamento altamente qualificato per la modifica, la riparazione e la fabbricazione di parti di armi. Trattasi di un laboratorio clandestino, scovato dalla polizia del commissariato locale.
Gli agenti del Commissariato di Taurianova e del Reparto Prevenzione crimine Calabria, dopo aver fatto irruzione nell'officina di Contrada Castello hanno arrestato in flagranza di reato due cittadini romeni, Costantin Cristian Ponor (29 anni) e CiprianMelinte (27), entrambi incensurati. Le accuse nei loro confronti sono di detenzione illegale di armi clandestine e parti di esse.
Il piccolo laboratorio artigianale era nascosto in un maneggio di cavalli a Terranova Sappo Minulio, centro dell'entroterra reggino. All'interno del prefabbricato, è stata trovata l'attrezzatura sofisticata per la modifica, riparazione di armi e fabbricazione di parti di esse quali canne, caricatori, silenziatori ed altro. Durante la perquisizione sono stati ritrovati, inoltre, un fucile calibro 12 monocanna ad avancarica, una pistola calibro 38 tipo revolver, innumerevoli parti di armi quali canne, molle di recupero, caricatori, cani e percussori, materiale per il caricamento di munizioni ed altro, posti sotto sequestro. Il capannone all'interno del quale si fabbricavano clandestinamente le armi è stato sottoposto a sequestro con apposizione di sigilli. Mentre gli arrestati dopo le modalità di rito sono stati condotti nella casa circondariale di Reggio Calabria. Chantal Capasso.
====================