Pregate per GERUSALEMME

Talebani afghani impiccano membri Isis ] IN EFFETTI tutto il NWO FINGE DI COMBATTERE ISIS sharia, ecco perché LEGA ARABA e USA UE odiano la Russia
==============================
piuttosto esistono donne che ti fanno suicidare! ma, due sorelle di successo che muoiono insieme ? è impossibile! [ non ci sono più misteri per donne in carriera nella LEGA ARABA dei SALAFITI! [ questi omicidi mi ricodano l'omicidio, di: Lo strano suicidio di Cecilia Gatto Trocchi ] [ TUTTI I DELITTI DEL NUOVO ORDINE MONDIALE SHARIA E ALLAH SONO DEMONI 666 SATANA ]E' giallo in Giordania per la misteriosa morte di due sorelle giordane, imprenditrici e note per il loro impegno a sostegno di progetti di sviluppo nel regno hascemita e in Medio Oriente. Secondo quanto riferito dal sito Internet della tv panaraba al Arabiya, Thuraya e Jumana Salti sono morte sul colpo nelle ultime ore dopo esser precipitate da un alto edificio nel quartiere di Juwayda ad Amman.
===========================
non ci sono più misteri per donne in carriera nella LEGA ARABA dei SALAFITI! [ king my SALMAN sharia la bestia ] tu non avresti mai dovuto pensare di potermi minacciare! perché, IO SONO IL REGNO DI DIO JHWH vivente di ISRAELE! i satanisti cannibali lo sanno questo: perché, loro credono in Dio, mentre, tu no! tu sei un ateo! ORA, IO SONO COSTRETTO A GLORIFICARE DIO DISTRUGGENDOTI!
=======================
Ocse promuove Jobs act: stime pil in rialzo, disoccupazione giù Ocse, Jobs act Italia ok [ tutte le menzogne del sistema bancario massonico: oggi abbiamo una disoccupazione: "reale" del 50%, perché, questa possa scendere al 11,7% con lavori precari e disastrati come in call Center: al 11,7%, tutti paglitivi per non morire di fme ma che non ti possono permettere di mettere su famiglia! ]: deficit continua a scendere, disoccupazione giù all'11,7% in 2016. Boschi: 'Sostegno importante, spinge ad andare avanti'. Padoan: 'Non è un fuoco di paglia'
=================
Benjamin Netanyahu ] ha deciso di fare il martire cristiano!
il NWO ha scardinato le categorie mentali umanistiche: distorto il significato dei termini. ... quindi, se io cerco di spiegarvi la realtà, io sembrerò un pazzo! PERCHé IL DOLORE CHE VOI DOVETE SOPPORTARE, PER OTTENERE UN VOSTRO RIALLINEAMENTE MENTALE ALLA REALTà, è UN DOLORE CHE NON POTRESTE SOPPORTARE: ECCO PERCHé, IL NWO è UNA SOPRANNATURALE FORZA DEMONIACA!
========================
non ci sono tasse che devono essere pagate da un popolo liberato! MA UN PPOLO SCHIAVO CHE PAGA IL SUO DENARO AD INTERESSE AI SPA ROTHSCHILD FMI FED BCE: QUESTO POPOLO DEVE PAGARE TASSE E DEVE MORIRE NELLA GUERRA MONDIALE [ Catasto: non solo calcoli sui vani, arrivano i metri quadrati ]
======================
è DRAMMATICO PENSARE CHE è INDISPENSAABILE E NECESSARIO DISTRUGGERE IL SOGNO EUROPEO: perché è STATO CORROTTO ALL'ANTICRISTO GENDER DARWIN MERKEL TROIKA massone usuraio Rothschild Bildenberg dio Baal il gufo ] Catalogna approva l'avvio del processo per l'indipendenza. Dal Parlamento di Barcellona sì a mozione per inizio iter. Rajoy annuncia ricorso alla Consulta
====================
Arabia Saudita, Renzi NON pone tema diritti: MA, AUSPICA CASI UMANITARI! ] Auspicio atto clemenza per Raif Badawi e Ali al Nimr [ NON C'è NESSUNO CHE, PUò ANCORA CONDANNARE LA SHARIA DELLA LEGA ARABA, IL PEGGIORE NAZISMO DELLA STORIA DEL GENERE UMANO, PERCHé I NOSTRI POLITICI SONO I SATANISTI MASSONI FARISEI ILLUMINATI BILDENBERG GENDER SPA FED BCE FMI NWO DARWIN LE SCIMMIE ALL'INFERNO SODOMA!
========================
SE ESISTE IL nwo TUTTO è UN SUO SOTTOPRODOTTO: OVVIAMENTE  ANCHE islam SHARIA IL NAZISMO ED IL SUO MEDIO-EVO DI ORRORE, SONO STATI PIANIFICATI DAI FARISEI!
King my SALMAN ] non riceverai nessun altro tipo di avviso: QUESTO AVVISO è L'ULTIMO! ] io ho bloccato, intenzionalmente, ogni tipo di lavoro in youtube da due giorni e questo non ha un precedente in 8 anni! [ King my SALMAN ] certo, IO non commetterò la ingenuità di avvisarti ulteriormente! QUESTO è IL MIO ULTIMO AVVISO! [ Holy my JHWH santo KADOSH, KADOSH, KADOSH, ADONAI TSEBAIOT ] OK, King my SALMAN ] se mi chiama Benjamin Netanyahu? IO SARò COSTRETTO A FARTI MORIRE CARBONIZZATO! tu mi devi chiamare: subito!
King my SALMAN ] se mi chiama Benjamin Netanyahu? IO SARò COSTRETTO A FARTI MORIRE CArbONIZZATO! tu mi devi chiamare: subito!
Holy my JHWH santo KADOSH, KADOSH, KADOSH, ADONAI TSEBAIOT
non ci sono più misteri per donne in carriera nella LEGA ARABA dei SALAFITI! [ king my SALMAN sharia la bestia ] tu non avresti mai dovuto pensare di potermi minacciare! perché, IO SONO IL REGNO DI DIO JHWH vivente di ISRAELE! i satanisti cannibali lo sanno questo: perché, loro credono in Dio, mentre, tu no! tu sei un ateo! ORA, IO SONO COSTRETTO A GLORIFICARE DIO DISTRUGGENDOTI!
https://www.youtube.com/channel/UCiSZ0gVPI89tE666IFO59hg
Questa storia che spiare sia un reato? DEVE FINIRE! ] SPIARE è UNA ATTIVITà ASSOLUTAMENTE LEGALE PER UNO STATO, TUTTI DEVONO SPIARE TUTTI: LEGALMENTE, ANZI QUANDO GOVERNERò IO? SARà DEL TUTTO INUTILE SPIARE! [ ROMA, 7 NOV - Ci sono anche l'Italia e il Vaticano, fra gli Stati amici della Germania che sono stati spiati dal Bnd, i servizi segreti tedeschi. L'informazione, che aggiunge dettagli rilevanti a quanto emerso il mese scorso, è stata rilanciata dal sito inglese del settimanale tedesco Der Spiegel. Ctando proprie fonti, la rivista scrive che quelle di Italia e Vaticano sono fra le "rappresentanze diplomatiche" di cui sono stati monitorati "indirizzi e-mail, numeri di telefono e fax" in Germania.
=================
[ King my SALMAN & Benjamin Netanyahu ] LE MIE conclusioni SONO DI TIPO razionale: INTUITIVO E DEDUTTIVO, PERCHé, NOI NON SIAMO DEI MISTICI O DEI PROFETI. e quando Gesù rese il suo soffio vitale sulla Croce, così, in questo modo: fu effuso lo Spirito Santo su tutto il Genere umano! IO NON SONO IL PADRONE DELLO SPIRITO SANTO, perché, nessun uomo potrà avere un suo alibi: di fronte al giudizio di Dio! LO SPIRITO SANTO COME è STATO DATO A ME, COSì è STATO DATO A TUTTI: da Gesù sulla Croce, fu effuso lo Spirito SANTO, E SE CAMMINO IO SULLA VIA VIA DELLA VIRTù? POI, TUTTI DEVONO CAMMINARE SULL A VIA DELLA VIRTù ANCHE
[ King my SALMAN & Benjamin Netanyahu ] ovviamente, noi tre, noi siamo tre uomini di fede! e a motivo della nostra funzione politica: la nostra è una fede strategica e creativa: per le esigenze del Regno di Dio!
King my SALMAN & Benjamin Netanyahu ] Gesù non ha chiesto a nessuno di essere vendicato: Lui è l'agnello di Dio, ed è venuto per morire al posto nostro! LUI è salito volontariamente sulla Croce: e non ha posto un confine al suo amore: non ha posto dei vincoli e delle condizioni al suo amore.. allora, ditemi voi: perché, il Suo Spirito SANTO dovrebbe avere dei limiti e delle condizioni? ecco perché, io mi sono sempre opposto, a che, le persone debbano cambiare la loro religione! no! le persone devono cambiare il loro cuore di pietra, ed avere un loro cuore di carne, e questo può essere soltanto, il lavoro dello Spirito SANTO! Quindi il TEMPIO EBRAICO aprirà l'ERA NUOVA della SPIRITO SANTO!
King my SALMAN & Benjamin Netanyahu ] se, io dico che voi siete innocenti e non siete degli assassini, chi potrebbe contestare il mio giudizio? ECCO PERCHé LA MIA AUTORITà DEVE ESSERE UNA MONARCHIA ASSOLUTA! QUINDI I SALAFITI, daranno la colpa ai FARISEI, i Farisei daranno la colpa a SATANA, ed in questo modo, io non sarò costretto ad uccidere nessuno! perché, se le strutture del mondo non vengono riformate, poi, tutto il Genere umano certamente verrà massacrato, e noi perderemo così, non meno di 5 miliardi di morti ammazzati! ed il mondo che nascerebbe dopo la guerra mondiale? sarebbe ancora di più un mondo per satana!

King my SALMAN & Benjamin Netanyahu ] questo mondo creato da Farisei e Salafiti deve cambiare! Sharia, e SpA Banche CENTRALI Rothschild si devono immolare per la salvezza del Genere umano: tutti gli altri problemi nel mondo? sono soltanto un dettaglio organizzativo! MA NON MI FATE ASPETTARE ANCORA! [ WASHINGTON, 8 NOVembre La Fbi ha acconsentito a collaborare con le autorità russe nelle indagini per fare chiarezza sull'aereo precipitato nel Sinai, in Egitto. Lo riferisce il New York Times citando fonti americane. In particolare Mosca cerca aiuto per le analisi sui resti dell'Airbus A321-200, nel tentativo di determinare cosa lo abbia fatto precipitare. I resti sono disseminati in un'area di almeno otto miglia quadrate nel deserto e parti del velivolo sono state trasportate in Russia.

07/11/2015 India, giudici di Delhi: No al bando sulla carne di vacca [ è MEGLIO FAR VIVERE UNA VECCHIA MUCCA, PER FAR MORIRE UN UOMO DI FAME? ma è propio in questo modo, che, si esaltà la sacralità di questo animale: come una fonte di benedizione per la INDIA!

02/11/2015 ASIA, auguri, AUGURI per i tuoi 12 anni di AsiaNews: ] NON POSSIAMO CONTINUARE A SPERARE NELLA BONTà DELLE PERSONE, LA POLITICA DEVE DARE DELLE RISPOSTE PERCHé QUESTO MONDO MALEFICATO DAI FARISEI E DAI SALAFITI NON PUò PIù ANDARE! [ la persecuzione e la speranza. di Bernardo Cervellera. Nonostante nel mondo aumentino ignoranza, indifferenza e superficialità i tanti segni di amore e speranza resistono anche nelle situazioni più cupe: la madre irakena che dà alla luce il bambino nel campo profughi e sorride anche se non ha niente; la madre musulmana indonesiana che benedice suo figlio divenuto cristiano e prete; famiglie cristiane cinesi che accolgono bambini gettati via a causa della legge del figlio unico.
Roma (AsiaNews) - Col primo novembre 2015, il sito internet AsiaNews.it ha compiuto 12 anni. La rivista AsiaNews su carta era cominciata molto prima, nel 1986. L’agenzia on-line ha aggiornato e potenziato il messaggio già presente nella rivista: annunciare la verità e l’amore di Gesù Cristo ai popoli dell’Asia e allo stesso tempo costruire ponti fra l’oriente e l’occidente.
Pur essendo un’agenzia specializzata, continuiamo a rimanere stupiti dai circa 15mila visitatori unici che ogni giorno si collegano al nostro sito, per non parlare di tutti gli altri siti che condividono e rilanciano le nostre notizie. E questo non solo in Italia e in Europa, ma anche in America e soprattutto in Asia. Molti giornali, radio e tivu del Medio oriente, del subcontinente indiano e dell’oriente estremo diffondono le notizie e le esperienze che raccontiamo, partecipando in qualche modo alla nostra missione.
Rimane un punto di onore per noi il poter offrire quasi in tempo reale alle Chiese e alle società dell’Asia le parole di papa Francesco in inglese, cinese, spagnolo. Questa speditezza e precisione con cui diffondiamo le parole del papa e la testimonianza della Chiesa sono un modo particolare e importante di vivere l’invito di Francesco, della Chiesa “in uscita”. Questo “uscire” e dilatarsi del nostro lavoro trova sempre nuovi operai e collaboratori: vi sono missionari, vescovi e fedeli laici che si ispirano ai fatti di AsiaNews per comporre le loro omelie, o per pregare ogni mese per i cristiani perseguitati di cui la nostra agenzia dà notizia.
La persecuzione è quasi un segno dei tempi e non vi è situazione in Asia che non assista alle sofferenze, alle torture, al soffocamento dei cristiani. La nostra agenzia è sempre pronta a dare voce ai cristiani dell’Iraq, della Siria, dell’India, della Cina. Ma non dimentichiamo nemmeno altri gruppi etnici e religiosi che subiscono violenze: musulmani sunniti o sciiti, ahmadi, bahai, tibetani, uighuri, tribali, montagnards…
Denunciare le violenze contro cristiani e non cristiani non è sterile vociare, o uso ideologico, ma preghiera e domanda di impegno. Siamo ancora commossi per la gigantesca risposta venuta dai nostri lettori e amici all’appello per “Adotta un cristiano di Mosul”. In un anno sono stati raccolti circa 1,5 milioni di euro e questa somma, consegnata a vescovi e sacerdoti del Kurdistan, non viene da potenti organizzazioni, o ricchi finanziatori: essa viene dal dono anche piccolo di ogni persona che ha voluto patire almeno per un poco per alleviare le sofferenze di questi nostri fratelli e sorelle.
Le occasioni di fraternità sono state tante: i terremotati in Nepal, aiutando a ricostruire almeno qualche casa; gli studenti cinesi, ai quali si offre la possibilità di studiare all’estero; giovani sacerdoti indiani che devono affrontare situazioni di miseria estrema. E ora AsiaNews e il Pime (Pontificio Istituto Missioni Estere) si stanno attrezzando per rispondere alla richiesta di papa Francesco accogliendo quasi 100 migranti, siano essi profughi politici o no, vittime della guerra o della fame.
In un mondo segnato da così tante ferite non è possibile rimanere inerti. La nostra gioia è vedere che attraverso AsiaNews l’ignoranza, l’indifferenza, la superficialità sono vinti, creando nuovi legami di fraternità. Questo sguardo attento e partecipe ci fa vedere e comunicare anche i tanti segni di amore e speranza che resistono anche nelle situazioni più cupe: la madre irakena che dà alla luce il bambino nel campo profughi e sorride anche se non ha niente; la madre musulmana indonesiana che benedice suo figlio divenuto cristiano e prete; famiglie cristiane cinesi che accolgono bambini gettati via a causa della legge del figlio unico. AsiaNews vuole essere anche un segno di speranza nel facile pessimismo e nell’immobilismo che ci circondano. Cari Amici, continuate a sostenerci e partecipate a quest’opera e a questa missione, fino a farla diventare la vostra vocazione. AsiaNews è già stata un aiuto per alcuni giovani a indirizzarsi nella via del sacerdozio missionario. Saremmo felici che sempre più giovani offrano non solo qualcosa, ma tutto se stessi perché la liberazione di Cristo sia annunciata.
=========================
CHI è IN GRADO DI FERMARE LA AGGRESSIONE DELL'ISLAM CONTRO IL GENERE UMANO? ] [ 14/10/2015. INDONESIA. Aceh, islamisti attaccano le chiese: un morto e quattro feriti. di Mathias Hariyadi. La folla composta da fondamentalisti ha incendiato una chiesa, perché considerata irregolare e priva dei permessi di costruzione. Il tentativo di darne alle fiamme una seconda ha innescato gli scontri con la popolazione locale. Diverse famiglie cristiane in fuga nel timore di nuove violenze. Nei prossimi giorni è prevista la demolizione di altri 10 luoghi di culto cristiani. Jakarta (AsiaNews) - È di un morto, quattro feriti e una chiesa incendiata il bilancio degli scontri confessionali registrati ieri nel distretto di Singkil, provincia di Aceh, nell’ovest dell’Indonesia, la zona più “islamica” del Paese musulmano più popoloso al mondo e soprannominata “La porta della Mecca”. Testimoni locali riferiscono che centinaia di musulmani hanno attaccato un primo luogo di culto cristiano perché “illegale” (e privo dei permessi di costruzione), dandolo alle fiamme. In seguito, la folla si è diretta verso una seconda chiesa, dando vita a scontri violenti che hanno provocato la morte di una persona e il ferimento di diverse altre. Da qualche settimana si registra un incremento della tensione ad Aceh, nel contesto di una crescente pressione esercitata dalla frangia fondamentalista islamica locale. La scorsa settimana un gruppo di manifestanti ha organizzato una dimostrazione di piazza chiedendo la demolizione di quelle che definiscono “chiese prive delle licenze”. In risposta, il governo locale ha acconsentito all’abbattimento ma avrebbe posticipato "troppo" l’inizio delle operazioni provocando il risentimento dei movimenti estremisti. Sono almeno 10 i luoghi di culto cristiani considerati “irregolari” perché privi dell’Imb (Izin Mendirikan Bangunan, il permesso di costruzione); l’inizio delle demolizioni era programmato per il 19 ottobre e si sarebbe concluso nel giro di due settimane. Alle chiese risparmiate - 14 in tutto - vengono concessi sei mesi per regolarizzare la propria posizione. Husein Hamidi, capo della polizia di Aceh, riferisce che “dopo aver bruciato la chiesa, la folla - composta in maggioranza da membri del Muslim Youth Forum - ha cercato di attaccarne un’altra ma ha incontrato l’opposizione dei cristiani”. In seguito agli scontri fra estremisti e abitanti del villaggio di Dangguran (sotto-distretto di Gunung Meriah), aggiunge il funzionario, “un uomo è stato ucciso dopo aver ricevuto un proiettile in testa” e altri quattro sono rimasti feriti. Secondo alcune fonti la polizia avrebbe operato diversi arresti, ma non vi sono al momento conferme ufficiali; intanto la situazione nel distretto - una enclave cristiana in un contesto a larghissima maggioranza musulmano - è tornata alla calma, anche se la tensione potrebbe precipitare nei prossimi giorni quando è prevista la demolizione di altre 10 chiese “illegali”. Alcune famiglie cristiane sarebbero già fuggite, nel timore di una escalation delle violenze. L'Indonesia, nazione musulmana più popolosa al mondo, è spesso teatro di attacchi o gesti di intolleranza contro le minoranze, cristiani, musulmani ahmadi o di altre fedi. Nella provincia di Aceh - unica nell'Arcipelago - vige la legge islamica (shari'a), in seguito a un accordo di pace fra Jakarta e Movimento per la liberazione di Aceh (Gam), e in molte altre aree (come Bekasi e Bogor nel West Java) si fa sempre più radicale ed estrema la visione dell’islam. La scelta di inasprire leggi, regolamenti, norme e comportamenti non ha incontrato i favori di una larga fetta della popolazione locale, costretta a modificare in modo repentino abitudini e costumi radicati nel tempo. Fra le decisioni contestate dai cittadini di Aceh, vi sono tutta una serie di divieti rivolti in particolare alle donne: indossare jeans e gonne attillate, viaggiare cavalcioni a bordo di motocicli, ballare in pubblico perché "alimentano il desiderio”, festeggiare il San Valentino. L’ultimo caso riguarda la decisione di introdurre un “coprifuoco” per le donne, in via ufficiale per ridurre le molestie sessuali.
====================================
CHI è IN GRADO DI FERMARE LA AGGRESSIONE DELL'ISLAM CONTRO IL GENERE UMANO? ] [ 21/02/2014 INDONESIA. South Sumatra, centinaia di islamisti bloccano la costruzione di una chiesa protestante
13/06/2013 INDONESIA. Surabaya, estremisti assaltano una conferenza per la pace fra musulmani e cristiani
23/07/2012 INDONESIA. Aceh, i cristiani protestano per una chiesa bruciata. L’inerzia delle autorità
03/10/2011 INDONESIA, West Java: estremisti islamici e autorità chiudono una chiesa protestante
19/06/2012 INDONESIA. Aceh, centinaia di estremisti islamici attaccano una casa di preghiera cristiana
http://www.asianews.it/notizie-it/Aceh,-islamisti-attaccano-le-chiese:-un-morto-e-quattro-feriti-35577.html
=====================================
CHI è IN GRADO DI FERMARE LA AGGRESSIONE DELL'ISLAM CONTRO IL GENERE UMANO? ] 11/02/2015. ASIA. AsiaNews marks 12 years: Persecution and hope. Despite a worldwide increase of ignorance, indifference and superficiality, many signs of love and hope resist even in the most gloomy situations: the Iraqi mother who gives birth to her child in a refugee camp and smiles even though she has nothing; the Indonesian Muslim mother who blesses her son who became a Christian and a priest; the Chinese Christian families that welcome children thrown away because of the one-child law.
Rome (AsiaNews) - November 1, 2015, marks the 12th birthday of AsiaNews.it online news site. AsiaNews magazine had begun much earlier, in 1986. The online agency has updated and enhanced the magazine’s main  message: to proclaim the truth and love of Jesus Christ to the peoples of Asia and at the same time build bridges between the East and the West.
Despite being a focus news agency, we continue to be amazed by the approximately 15 thousand single visitors to our website each day, not to mention all the other sites that share and republish our news. And this not only in Italy and Europe, but also in America and especially in Asia. Many newspapers, radios and TV’s the Middle East, on the Indian subcontinent and the Far East spread the news and the experiences that we report, thus in some way participating in our mission. One of our greatest sources of pride is how we offer real-time reports of Pope’s Francis’ words to Churches and societies in English, Chinese and Spanish. This promptness and accuracy with which we spread the Pope's words and witness of the Church are especially important  if we are to respond to Francis’ invitation to be a “Church that goes forth”. This "going forth" and expanding our work always involves new collaborators and workers: there are missionaries, bishops and lay people who are inspired by AsiaNews to compose their sermons, or every month to pray for the persecuted Christians whose plight our news agency brings to the fore. Indeed, Persecution is almost a sign of the times and few situations in Asia are devoid of suffering, torture, the suffocation of Christians. Our agency is always ready to give voice to the Christians of Iraq, Syria, India, China. But we do not forget the plight of other ethnic and religious groups who are victims of violence: Sunni or Shia, Ahmadis, Baha'is, Tibetans, Uighurs, tribal Montagnards ... Our denunciation of violence against Christians and non-Christians is not sterile shouting, or for ideological gains, but a call for prayer and commitment. We are still moved by the huge response from our readers and friends to our call to "Adopt a Christian from Mosul."
In one year we have managed to collect about 1.5 million Euros, and this amount has been given to bishops and priests of Kurdistan,  does not come from powerful organizations or wealthy donors: it is the fruit of the small gift from each person willing to go without a little to alleviate the immense suffering of our brothers and sisters.
The opportunities of fraternity have been many: the earthquake victims in Nepal, helping to rebuild at least some homes; Chinese students, who are offered the opportunity to study abroad; young Indian priests who face situations of extreme poverty. And now AsiaNews and PIME (Pontifical Institute for Foreign Missions) are gearing up to respond to the request of Pope Francis welcoming nearly 100 migrants, whether or not political refugees, victims of war or famine.  In a world marked by so many wounds we cannot remain inert. Our joy is in seeing how, through AsiaNews, ignorance, indifference, superficiality lose out to new bonds of fraternity. This attentive and involved gaze help us to see and communicate the many signs of love and hope that resist even in the most gloomy of situations: the Iraqi mother who gives birth to her  child in a refugee camp and smiles even though she has nothing; the Indonesian Muslim mother who blesses her son who has become a Christian and a priest; the Chinese Christian families that welcome children thrown away because of the one-child law.  AsiaNews also wants to be a sign of hope in the easy pessimism and immobility that surrounds us. Dear friends, continue to support us and participate in this work and this mission, so that it becomes yours too. AsiaNews has already helped some young people on their journey towards the missionary priesthood. We would be happy that more and more young people offer not just something, but everything, even themselves, in announcing Christ’s liberating love.
=======================
06/11/2015 CINA [ presidente Xi Jinping ] TU HAI ENORMI DEBITI DI GRATITUDINE VERSO DI ME! NON TI PUOI METTERE ANCHE TU NELLA MERDA NAZISTA DELLA LEGA ARABA SHARIA [ NON MI SEMBRA CI SIANO CAPI DI IMPUTAZIONE VALIDI PER LA SUA DETENZIONE! LIBERALO, E TROVA UNA SITUAZIONE PIù IDONEA AL SUO CASO! NOMINALO SINDACALISTA: I FUNZIONARI NON DEVONO MAI DIVENTARE DISPOTICI E VIOLATORI IMPUNIBILI DELLA LEGGE: SE, IL POPOLO NON SI SENTE RAPPRESENTATO DAI BUROGRATI QUESTO DIVENTA UN PROBLEMA PER LA FELICITà DEI CITTADINI!! IO CREDO CHE UNA OPPOSIZIONE DEMOCRATICA E PACIFISTA: DEBBA TROVARE UNA LEGITTIMAZIONE GIURIDICA NELLE ISTITUZIONI: MAGARI CON LA FORMAZIONE DI UN PARLAMENTO DI TIPO CONSULTIVO, O CON ORGANISMI ED ELEMENTI DI RAPPRESENTANZA! TUTTI SI DEVONO SENTIRE RAPPRESENTATI: PERCHé CITTADINI PACIFICI E PRODUTTIVI NON DEVONO SENTIRSI DEI CRIMINALI:  A MOTIVO DELLA LORO VITA VIRTUOSA: COSì COME AVVIENE IN TUTTA LA LEGA ARABA! NON TI PUOI METTERE ANCHE TU NELLA MERDA NAZISTA DELLA LEGA ARABA SHARIA [ 11/06/2015 CHINA. Buddhist cleric gets life for criticising party corruption, Known for his activism in favour of democracy and human rights since 1989, Wu Zeheng has already spent 11 years in prison for writing an open letter criticising the government. For human rights activist, “He is the victim of both religious suppression and political persecution”. ] [ 11/06/2015 THAILAND - CHINA. Thai police arrest two Chinese activists, fears for extradition. Human rights groups have launched a petition for the release of two members of the Chinese democracy movement. They are activist Dong Guangping, already previously arrested, and the political cartoonist Jiang yefei. Recently, some members of Falung Gong were brought to Myanmar and handed over to Chinese police...  Condannato all’ergastolo un leader buddista, criticava la corruzione del Partito. Wu Zeheng, attivista democratico noto sin dal 1989 per le sue attività pacifiche a favore dei diritti umani, aveva già scontato 11 anni di carcere per aver scritto una lettera aperta di critica al governo. Attivisti per i diritti umani concordi: “Un oltraggio, il religioso vittima di persecuzione religiosa e politica”. 06/11/2015. THAILANDIA. CINA. La polizia thai arresta due attivisti cinesi, crescono i timori di rimpatrio. Gruppi pro-diritti umani lanciano una petizione per la liberazione di due esponenti del movimento democratico cinese. Sono l’attivista Dong Guangping, già arrestato in passato, e il vignettista politico Jiang Yefei. Di recente alcuni membri della Falung Gong sono stati condotti in Myanmar e prelevati da poliziotti cinesi.
=======================
CHI RIUSCIRà A FERMARE LA AGGRESSIONE DELL'ISLAM SHARIA CONTRO IL GENERE UMANO? QUESTA ISLAMICA è UNA INFESTAZIONE DEMONIACA PEGGIORE DI HITLER! 11/06/2015. MIDDLE EAST. Middle East Council of Churches appeals for pluralism and interreligious dialogue by Fady Noun. Meeting at Saint Mark’s Coptic Orthodox Centre in Cairo, MECC leaders addressed Arab and Muslim heads of state and political and religious leaders. Pluralism, they say, is "one of the most precious treasures of the East." They called for prayers for peace, an end to anti-Christian persecution, the election of Lebanon’s president and a solution to the Palestinian cause. Cairo (AsiaNews) – At a meeting held at the Saint Mark’s Coptic Orthodox Centre in Cairo, the Middle East Council of Churches (MECC) called on "Arab and Muslim heads of state and religious and political leaders in the world to work for the preservation of religious pluralism," saying that it is" the most precious treasure of the East." They also called for action against "the forces of darkness, destruction and extremism." Orthodox Patriarch of Jerusalem Catholicos Aram I, Syrian Catholic Patriarch Theophilos III, Lutheran Church in the Holy Land president Youssef III Younan, Munib Younan, and MECC working team were present at the meeting. In its final communiqué, the Council said  that its agenda included "various activities in the regions, commissions and programmes; the situation of refugees and populations forced to leave by the circumstances they face in the Middle East as well as the situation of Churches and dioceses in Syria and Iraq, particularly in the areas emptied of their Christian populations, a difficult situation that has overwhelmed them.” The MECC, the communiqué said, discussed in particular "the Christian presence in the East as well as outflows, abductions and persecution to which Christians are exposed”. It called on “Arab and Muslim heads of state and political and religious leaders in the world to work for the preservation of religious pluralism because it is the most precious treasure of the East and has characterised the Christian and Muslim civilisation." The statement goes on to say that the Council "expresses its thanks to all the Middle East states that have taken it upon themselves to welcome families evicted from their homes, provided them with what they need, in particular, schooling for their children."
CHI RIUSCIRà A FERMARE LA AGGRESSIONE DELL'ISLAM SHARIA CONTRO IL GENERE UMANO? QUESTA ISLAMICA è UNA INFESTAZIONE DEMONIACA PEGGIORE DI HITLER! 11/06/2015. MIDDLE EAST.  ] [ With respect to Lebanon, the MECC called for the election of the country’s president "because of the important role this country plays, especially since it is the only country allotted to Christians in Asia." The Council pleaded for the unification of the Easter date, and noted that Islamic-Christian interfaith dialogue is "the essential pillar of relations with our partners and compatriots." Participants also thanked Pope Francis for the attention he gives to the region’s Christians. At the end of the meeting, the Council members prayed for the end of the war in Syria and Iraq; for peace in the Holy Land, especially in Jerusalem; for a just settlement to the Palestinian cause; for the martyrs of the Armenian Genocide; and for the end of Turkey’s occupation of Cyprus.
=========================
ERDOGAN DEVE CESSARE la occupazione turca dell’isola di Cipro ] [ CHI RIUSCIRà A FERMARE LA AGGRESSIONE DELL'ISLAM SHARIA CONTRO IL GENERE UMANO? QUESTA ISLAMICA è UNA INFESTAZIONE DEMONIACA PEGGIORE DI HITLER! 11/06/2015. MIDDLE EAST.  ]  06/11/2015. MEDIO ORIENTE. Dal Consiglio delle Chiese mediorientali un appello al pluralismo e al dialogo interreligioso. di Fady Noun
Riunito a San Marco dei copti-ortodossi al Cairo, i vertici del Cemo si rivolgono a capi di Stato e vertici politici e religiosi arabi e musulmani. Il pluralismo, avvertono, è “uno dei tesori più preziosi d’Oriente”. Preghiere per la pace, la fine delle persecuzioni anti-cristiane, l’elezione del presidente libanese e una soluzione alla causa palestinese.
Il Cairo (AsiaNews) - Il Consiglio delle Chiese del Medio oriente (Cemo), riunito nel centro di San Marco dei copti-ortodossi al Cairo, ha lanciato un appello “ai capi di Stato e ai vertici politici e religiosi mondiali, arabi e musulmani, perché si adoperino a difesa del pluralismo religioso”. Secondo i capi cristiani della regione, esso è “uno dei tesori più preziosi dell’Oriente”. Essi hanno anche invitato “ad affrontare le forze delle tenebre, della distruzione e dell’estremismo” attive nell’area. L’incontro ha riunito il catholicos Aram I, il patriarca ortodosso di Gerusalemme Teofilo III, il patriarca dei siro-cattolici Youssef III Younan, il presidente della Chiesa luterana in Terra Santa Mounib Younan e il gruppo di lavoro che costituisce il nucleo centrale del Cemo.
Nel comunicato finale, il consiglio precisa che l’ordine del giorno comprendeva “le sue varie attività a livello di regioni, commissioni e programmi, la situazione dei rifugiati e delle popolazioni spinte all’esodo a causa delle vicende che hanno caratterizzato il Medio oriente, oltre che la realtà delle Chiese e delle diocesi in Siria, in Iraq”. L’attenzione si è concentrata in particolare “sulle regioni svuotate della loro presenza cristiana, in questi giorni difficili che affliggono i cristiani”. Il Cemo, precisa il comunicato, ha esaminato in particolare “la presenza cristiana in Oriente e gli esodi, i sequestri e le persecuzioni alle quali sono esposti i cristiani”. “E chiedono - prosegue il documento - ai capi di Stato e ai leader politici e religiosi del mondo, arabi e musulmani, di adoperarsi a difesa del pluralismo religioso, quale tesoro fra i più preziosi dell’Oriente e carattere distintivo della civiltà cristiana e musulmana”.
ERDOGAN DEVE CESSARE la occupazione turca dell’isola di Cipro ] [ CHI RIUSCIRà A FERMARE LA AGGRESSIONE DELL'ISLAM SHARIA CONTRO IL GENERE UMANO? QUESTA ISLAMICA è UNA INFESTAZIONE DEMONIACA PEGGIORE DI HITLER! 11/06/2015. MIDDLE EAST.  ] Il comunicato aggiunge che il consiglio “rivolge i propri ringraziamenti a tutti gli Stati del Medio oriente che si sono adoperati per accogliere le famiglie cacciate dalle proprie abitazioni, e hanno assicurato loro il necessario e, in particolare, la possibilità di frequentare la scuola ai loro figli”. Inoltre, il Cemo ha rinnovato l’appello per l’elezione di un nuovo presidente della Repubblica in Libano “vista l’importanza della carica nel Paese, soprattutto perché è l’unica carica riservata ai cristiani in tutta l’Asia”. Il Cemo plaude inoltre all’unificazione della data in cui si celebra la Pasqua, e sottolinea che il dialogo interreligioso islamo-cristiano è “il pilastro essenziale nei rapporti fra i nostri partner e compatrioti”. Le personalità riunite nell’assemblea hanno infine ringraziato papa Francesco per l’attenzione che riserva sempre ai cristiani della regione. A conclusione dei lavori, il Consiglio ha pregato per la fine della guerra in Siria e in Iraq, per la pace in Terra Santa, e in particolare a Gerusalemme, per una giusta soluzione alla causa palestinese, per i martiri del genocidio armeno e per la fine dell’occupazione turca dell’isola di Cipro.
==================
Padre Manelli è la Chiesa del Concilio di TRENTO che il Concilio Vaticano II ha scomunicato!
Ora il futuro non può scomunicare il suo passato! ECCO PERCHé LA CHIESA CATTOLICA è FINITA!
====================
NON è neanche per la GNOSI MIGLIORE, POTER RRIVARE A RICONOSCEE IL CRISTO, ecco PERCHé LA GNOSI E LA MASSONERIA SONO L'ANTIRISTO ] io sono la teocrazia biblica nella mia spiritulità, ma, in politica io sono pura razionalità metafisica!
Ricordando che Introvigne abita nella "Città delle Meraviglie", cioè Torino, sono veramente meravigliato dalla faccia tosta di chi non esclude possibili contatti con il mondo della magia e dell'occulto (anche) all'Istituto Mater Boni Consilii e poi scrive su di una rivista come Ars Regia. Tanto più che il dott. Massimo Introvigne non è collaboratore occasionale di "Ars Regia", ma fa parte, quale membro del CESNUR, del Comitato scientifico di consulenza della Rivista in questione. Con questo non voglio affermare che i membri del Comitato scientifico di Ars Regia siano affiliati alla Massoneria. Benché… pare proprio che almeno uno di essi lo sia, a meno che si tratti di un curioso caso di omonimia. Intendo parlare del professor Emilio Servadio, psicanalista, che si ritrova sia nel Comitato scientifico di Ars Regia, sia come collaboratore di Hiram, organo ufficiale del Grande Oriente d'Italia (Cf. Hiram 07/09/92, pag. 58).
Tanto meno voglio accusare Massimo Introvigne, cattolico tutto d'un pezzo, di essere Massone (anche se non disdegna di tenere conferenze al Rotary Club, come quella che diede a Salt Lake City, capitale dei Mormoni, il 19 maggio 1992, Cf. Cristianità n. 207-208, pag. 23) almeno fino a prova contraria.
Constato tuttavia che egli fa parte del comitato scientifico di una rivista chiaramente di ispirazione massonica ed anticattolica.
Si può attribuire tale fatto all'ignoranza (che, come dice Mons. Oddi, è "l'ottavo sacramento" che porta in Paradiso più anime, quasi, degli altri sette) e pertanto considerarlo scusato?
È difficile crederlo, tanto più in una persona che percorre l'Italia tenendo conferenze… sulla Massoneria, come fa fede un qualsiasi numero di Cristianità (Cf. ad esempio, lo stesso numero di Cristianità alla pag. 22).
Personalmente giudico molto grave, dal punto di vista della purezza della Fede cattolica, la collaborazione esistente tra Massimo Introvigne ed Ars Regia, collaborazione che coinvolge indirettamente anche il CESNUR ed Alleanza Cattolica. Faccio notare che nel suo articolo, il dott. Introvigne non avanza neppure una riserva sulla posizione della rivista alla quale collabora. Chi tace, acconsente? Dimmi con chi vai, e ti dirò chi sei.
Quanto a me, se mai ce ne fosse bisogno, sono uscito confortato dal prendere conoscenza dell'ennesimo attacco del "settologo" contro i miei amici dell'"Istituto Mater Boni Consilii": infatti se la setta per eccellenza, la Massoneria, afferma che l'Istituto è da catalogare più o meno tra le sette, c'è da stare tranquilli… da che pulpito viene la predica!
http://www.kelebekler.com/cesnur/txt/sod1.htm
http://www.kelebekler.com/cesnur/txt/trocchi.htm
=====================
 a proposito del dott. Massimo Introvigne.  ] [ Il tuo attacco Massimo Introvigne,  così violento è tanto più sorprendente in quanto il volume Il cappello del mago è uno dei pochissimi testi di eletti che cito nel mio racconto, unitamente a quelli di Mircea Eliade, Umberto Eco, Paola Zambelli, Epifanio di Salamina.
Parlando del misterioso corpo di gloria con un personaggio del libro, dico testualmente "Guarda che è il segreto di Pulcinella: sta in tutti i libri di alchimia e di occultismo, da quelli di Eliade al Cappello del mago di Introvigne" (Viaggio nella magia p.131).
Quanto poi a negare l’attendibilità di coloro che sono usciti dai vari culti, è un’idea tua personale, caro Massimo, che sta dando luogo ad un ampio dibattito, pari a quello sul "lavaggio del cervello" e della polemica con l’APA (American Psychological Association).
Comunque ti ringrazio caro Introvigne per avermi segnalato alcuni refusi. Purtroppo noi esseri umani siamo imprecisi, la nostra natura è imperfetta, come sanno non solo gli gnostici, ma tutti i buoni cristiani. Il perfezionamento interiore ed esteriore (per correggere i refusi e forse anche la volontà di potenza) fa parte della prassi cristiana e non solo di quella di Scientology.
In attesa di rinnovare amicizia e dialogo costruttivo, ti saluto cordialmente.
Cecilia Gatto Trocchi  http://www.kelebekler.com/cesnur/txt/troc.htm
=====================================
in questo mondo di FARISEI e loro fratelli SALAFITI? TUTTO QUESTO PUò E DEVE SUCCEDERE! TU ZITTO! BEIRUT, 9 NOV - Due militari americani sono stati uccisi con colpi di arma da fuoco oggi in Giordania da un cadetto giordano durante l'addestramento di quadri della polizia ad Amman. Lo riferiscono fonti della sicurezza locale citate dal quotidiano libanese The Daily Star di Beirut. L'omicida si è poi suicidato con un colpo di pistola.
================================
moriranno di cancro, tutti quelli che commerciano la cioccolata insanguinata di Poroshenko. [ 9 NOVembre ] QUESTO CRIMINALE INTERNAZIONALE CON SQUADRE NAZISTE DELLA CIA NATO, VA NEL DONBASS A SOFFOCARE NEL SANGUE UN POPOLO DEMOCRATICO SOVRANO E COSTITUZIONALMENTE ORGANIZZATO! CHE LA EUROPA DOVSSE PRENDERE UNA DERIVA NAZISTA PILOTATA DA ROTHSCHILD IL FARISEO USURAIO MASSONE, QUESTO RIVELA CHI è IL VERO MANDANTE DI OGNI SHOAH. Incontro a Kiev tra il presidente ucraino, Petro Poroshenko, e l'alto rappresentante per la politica estera e sicurezza Ue, Federica Mogherini. Lo scrive Interfax. Mogherini ha riferito di aver avuto con Poroshenko "uno scambio di opinioni sull'attuazione degli accordi di Minsk" e che "e' stato constatato il raggiungimento di certi risultati, in particolare nel sostenere il regime del cessate il fuoco e del ritiro degli armamenti". Il leader ucraino, ha apprezzato la "posizione ferma" della Mogherini [un pappagallo dei burocrati Bildenberg senza personalità]

IN CUL0 A DARWIN!
EIH, DARWIN, COME MAI NOI NON RIUSCIAMO A FARE IN LABORATORIO [[ la VITA ]], ANCORA OGGI, QUELLO CHE, LA NATURA AVREBBE FATTO PER CASO, PARTENDO DA ELEMENTI MINERALI?



OGGETTO METALLURGICO FERROSO PRE-DILUVIANO IN CARBON FOSSILE, CON LE STESSE PROPRIETà INOSSIDANTI DELL'ARGENTO, LA NOSTRA TECNOLOGIA? NON è ANCORA CAPACE DI OTTENERE GLI STESSI RISULTANTI, e non per un roblema tecnologico! ma, PERCHé, QUANDO ESISTEVA QUELL'OGGETTO IL NOSTRO PIANETA ERA, COMPLETAMENTE DIVERSO DALL'ATTUALE!

===============================

AUGURI GIACINTO, PER QUESTO FELICE GIORNO DEL TUO FELICE ONOMASTICO, TRA LO SPLENDORE, DELLA GLORIOSA SANTITà DEI SANTI: TUTTI I FIGLI DI DIO! [] Oggi ricorre la data di nascita del Prof. Giacinto Auriti nacque il 10 ottobre del 1923 a Guardiagrele, in provincia di Chieti. Grande maestro di vita ci ha insegnato la verità sulla moneta. In occasione del 91° anno dalla sua nascita vi riproponiamo un'articolo dell'avv. A.Pimpini. ] [ CHI ERA GIACINTO AURITI ] Nel ricordo di un amico, di Antonio Pimpini.
L'Auriti giurista è noto negli ambienti universitari per gli studi, le ricerche e le pubblicazioni accademiche, ma la sua notorietà si diffuse anche a chi non ne era partecipe di tale mondo, poiché, a seguito dell'esperimento scientifico in Guardiagrele dei SIMEC (SIMboli EConometrici di costo nullo di VALORE INDOTTO), la sua teoria sulla PROPRIETÀ POPOLARE DELLA MONETA si diffuse in tutto il mondo. Egli non fu mai né conformista né omologato, con severo spirito critico, innanzi tutto con se stesso, poneva sempre a verifica le sue affermazioni, discutendo con tutti in modo sereno e pronto a recepire novità, anche se il suo dialogo si interrompeva bruscamente al cospetto di un interlocutore animato da compromesso o mala fede. Questo grande merito lo rese atipico anche negli ambienti universitari, in quanto non scriveva per il gusto di aumentare la sua bibliografia a soli fini statistici, ma per affermare principi nuovi o evoluzioni di precedenti idee. Il suo insegnamento fu una vera e propria missione, si divertiva e godeva nel poter formare giovani studenti allo spirito critico (la sua frase all'inizio di ogni corso di lezioni era: "Voi avete il dovere di conoscere quanto i professori vi insegnano, ma non dovete necessariamente crederci". Anche se le cronache giornalistiche lo conobbero diffusamente solo con l'esperimento dei SIMEC di Guardiagrele, il suo percorso professionale risale agli anni 50 allorché divenne assistente presso la Cattedra di Diritto della Navigazione dell'Università La Sapienza di Roma e percorse tutti i successivi gradi sino a divenire professore associato e, quindi, ordinario di diritto della navigazione. Fu, inoltre, uno dei fondatori della D'Annunzio e, in particolare, della Facoltà di Giurisprudenza di Teramo. Qui il suo pensiero, grazie alla reggenza – prima – della cattedra di diritto internazionale e poi all'ordinariato in quella di teoria generale del diritto, potette finalmente svolgersi nella più assoluta libertà ed iniziò il periodo della più bella e fantastica utopia.
La sua Fede Cattolica e la sua formazione culturale, lo spinsero sempre a cercare di attuare il diritto sociale della Chiesa e in ciò l'incontro con l'allora Cardinale Ratzinger (ora Papa Benedetto XVI) fu folgorante. Si conobbero nella prolusione all'anno accademico nel 1987 a Chieti e, nel 1989, a Teramo, in occasione del 100° anniversario della Rerum Novarum, quando il prof. Auriti organizzò una conferenza sulla PROPRIETÀ POPOLARE della MONETA come attuazione del principio del tutti proprietari espresso dall'Enciclica. Infine, si rivedero a Rieti, in occasione di un convegno al quale furono entrambi invitati. La reciproca simpatia e affetto ebbero la loro massima dimostrazione proprio nella partecipazione all'incontro di Teramo, sicuramente coraggioso per l'allora Porporato destinato a divenire Sommo Pontefice, in quanto non vennero mai nascoste le diffidenze verso i grandi centri finanziari e, in particolare, verso il sistema della banche centrali. In ogni convegno l'unico modo per contrastare le argomentazioni del prof. Auriti era quello di ritenere la sua idea un'utopia, senza sapere che, in campo scientifico, un'affermazione di tal fatta è ben lungi dell'essere negativa. E il tempo gli ha dato e continuerà a dargli ragione. Il prof. Auriti ha vinto la sua guerra contro il demone dell'usura nel momento in cui ha esternato l'idea della proprietà popolare della moneta! Il tempo e il modo in cui tale principio verrà attuato appartiene al Sovrannaturale, né può divenire motivo di preoccupazione, d'altro canto il recente dibattito sulle prerogative e poteri della banca centrale ne è la dimostrazione piena. Ma il mio ricordo vuole essere rivolto, oggi, ai giorni di estrema goliardia e di sana convivialità che mi hanno arricchito in un modo così grande da farmi ritenere, a giusta ragione, molto più facoltoso di tanti che lo sono solo dal punto di vista meramente materiale. E ciò anche perché lui avrebbe voluto vedere coloro i quali nutrirono sentimento di affetto nei suoi confronti sempre sorridenti e sereni, mai tristi, perché la sua non è una scomparsa ma un semplice trapasso da una vita ad un'altra, nella certezza che, nel Paradiso, non potrà certamente incontrare i suoi detrattori né coloro che, per il bene comune, ha sempre combattuto. . . .
Tratto da http://www.simec.org/sim/giacinto-auriti.html
P.S.- PER CONDIVIDERE FARE COPIA E INCOLLA A TUTTO IL TESTO DI QUESTO POST
Altre info su www.simec.org www.giacintoauriti.eu e SAUS TV su You Tube qui http://www.youtube.com/user/ScuolaAuritianaSimec/videos?view=0

io sono risentito di come: Gender Obama, 322 JaBullOn, gli architetti del mondo, i massoni Farisei, e tutto il loro: sistema massonico bildenberg, Spa, usurocrazia, Banca Mondiale, la apostasia talmudica della religione ebraica, possano fare del terrorismo mediatico contro Israele! Di traditori che sputano nel piatto in cui hanno mangiato, e di chi critica israeliani, senza capire che, loro hanno dovuto sopravvivere ad un manicomio di terrorismo che, è durato 66 anni.. condizioni psichiche, in cui nessun equilibrio mentale potrebbe essere mantenuto! Sembra che i goym israeliani una razza di bastardi senza genealogia paterna debbano sacrificare sull'altare di Molok 100 cittadini israeliani ogni anno e poi, tutto questo è qualcosa di normale! Di contraltare non una sola critica si ode nei detratori di Israele, dell'assoluto nazismo shariah, dei suoi orrori, che portano 3000 musulmani laici, pacifici, e 300, cristiani dhimmi a morire nel martirio ogni giorno per realizzare il Califfato mondiale del mio il King ABDullah Allah Saudi Arabia Salafita wahhabita! Confessioni di un'ex soldatessa IDF: "Israele sempre più simile alla Germania nazista"  Sarit Jacobsohn è una di quelle donne che a quarantanni ne dimostra ancora venti, che ha un passato doloroso alle spalle ma che continua a dipingere quadri pieni di colori perché, come dice lei stessa, "viviamo nel posto più bello" ed è bello ricordarsene anche attraverso l'arte. – Pubblicato da su 23 luglio 2014 
 http://www.venceremos.it/2014/07/23/confessioni-unex-soldatessa-idf-israele-sempre-simile-germania-nazista/
Nonostante la tregua, che, KIEV NON HA MAI RISPETTATO! si continua a morire a Donetsk, roccaforte dei ribelli separatisti nell'est ucraino: nelle ultime 24 ore, hanno perso la vita  nei bombardamenti contro varie zone 3 civili e altri 5 sono rimasti feriti. "Il focolaio di tensioni in Ucraina riguarda tutti i Paesi ex URSS". Alexander Lukashenko. L'Ucraina non si è trasformata solo in un focolaio isolati di tensione, ma la crisi in atto colpisce l'intero spazio post-sovietico, minando le fondamenta dell'integrazione. Lo ha dichiarato il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko in apertura del vertice CSI a Minsk. Ha osservato che i Paesi in conflitto devono rispettare l'accordo di Minsk, affinchè nel sud-est dell'Ucraina venga raggiunta la pace. Ritiene che la normalizzazione del conflitto debba essere raggiunta tra le parti in guerra.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_10/Il-focolaio-di-tensioni-in-Ucraina-riguarda-tutti-i-Paesi-ex-URSS-7405/
Gaffe del capo dei servizi segreti ucraini sulle indagini del Boeing malese. Il capo dei servizi segreti dell'Ucraina (SBU) Valentyn Nalyvaychenko ha dichiarato che per completare le indagini sullo schianto del Boeing malese nella regione di Donetsk non sono sufficienti i detriti del missile "Buk-M."
Questi sistemi anti-missile non rientrano negli armamenti della difesa antiaerea dell'esercito russo, pertanto, secondo una fonte nel comando delle forze armate russe, il capo dell'SBU si è inavvertitamente lasciato sfuggire che i moderni "Buk" sono a disposizione dell'esercito ucraino.
La fonte ha ricordato che una settimana dopo il disastro aereo nelle strutture di potere dell'Ucraina avevano riferito che il giorno della tragedia il 156° reggimento delle forze armate ucraine aveva effettuato un lancio non autorizzato durante delle esercitazioni.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_10/Autogol-del-capo-dei-servizi-segreti-ucraini-sulle-indagini-del-Boeing-malese-8350/
=============
CHI è IL FARISEO CHE, ODIA ISRAELE! "che ci posso fare io" ha detto il mio amico king SAUDI ARABIA, "se, gli Illuminati JaBullOn Talmud agenda, loro vogliono vedere Israele morto?" ] C'è UNA IMPRESSIONANTE PUBBLICAZIONE PUBBLICISTICA: ANTI ISRAELIANA, A LIVELLO MONDIALE! SI PARLA MALE DI ISRAELE OVUNQUE, ANCHE DENTRO ISRAELE! OK! CHI PUò DIRE GLI EBREI SONO STATI MALEDETTI DA DIO, E QUINDI LORO NON AVRANNO MAI DIRITTO AD AVERE UNA LORO PATRIA? ok! POI, ALCUNI FARISEI ILLUMINATI DA LUCIFERO MARDUK, IL GUFO BAAL, LA APOSTASIA TALMUDICA, CI HANNO RUBATO LA SOVRANITà MONETARIA, HANNO REALIZZATO LA SINAGOGA MASSONICA DI SATANA, HANNO FATTO FMI, SPA BANCA MONDIALE. SONO COSTRETTI A FARE I SATANISTI PER COLPA NOSTRA. E FARANNO BENE A FARCI MORIRE TUTTI NELLA IMMINENTE GUERRA MONDIALE!
 come si può fare giornalismo in questo modo? Come può esserre negato che, una ragazza di 20 anni è stata soffocata per strada e che tre seminaristi sono stati rapiti e giustiziati da HAmas, come ignorare tu la reazione israelina è stata costretta dal lancio di migliaia di razzi e millisi balistici? CERTO UN RAGAZZO PALESTINESE INNOCENTE è STATO BRUCIATO, E QUESTO NON HA ATTENUANTI, se consideriamo che gli uomini sono pefetti, e che dentro un popolo qualcuno non può perdere l'equilibrio mentale continamente ossessionato dal terrore di non vedere i suoi bambini ritornare a casa! NON SI PUò CONTINUARE A VIVERE IN QUESTA SITUAZIONE E LA COMUNITà INTERNAZIONALE NON PUò CONTINUARE AD IGNORARE COME LA SHARIAH ESSENDO UNA LEGGE SACRA PER LO STERMINIO NAZISTA DEL GENERE UMANO, è UNA MINACCIA 1000 VOLTE PEGGIORE DI HITLER! PressTv.  L'esercito israeliano ha emesso un avviso di evacuazione per il principale ospedale della Striscia di Gaza mentre le forze aeree e di terra del regime di Tel Aviv incrementano i loro attacchi ai siti civili nella striscia costiera assediata. Gli ultimi attacchi israeliani hanno causato la morte di decine di Palestinesi, la metà dei quali uccisi dal fuoco dei carri armati israeliani nella città di Khan Yunis. Tra le vittime un giornalista, morto nella propria casa durante un attacco nel quartiere di Shuja'iya, a Gaza. I jet israeliani hanno bombardato anche una moschea e la centrale elettrica di Gaza.
Un professore dell'università islamica di Gaza sostiene che gli attacchi in corso contro i Palestinesi nella già povera Striscia di Gaza costituiscono una pulizia etnica. Hani al-Basoos afferma anche che Gaza si trova in piena crisi umanitaria nella grande scarsità di risorse primarie.
Traduzione di Irene Capiferri.
Diciassettesimo giorno dell'aggressione israeliana: 41 i morti sin dalle prime ore del mattino
Infopal - Thu, 24/07/2014 - 13:09  http://www.palestinarossa.it/?q=3Dit/aggregator/categories/1&page=96
==================
CHI è IL FARISEO CHE, ODIA ISRAELE! "che ci posso fare io" ha detto il mio amico king SAUDI ARABIA, "se, gli Illuminati JaBullOn Talmud agenda, loro vogliono vedere Israele morto?" ] UN ALTRO CASO INQUIETANTE, DI INFORMAZIONI TOTALMENTE SBILANCIATE, SUL PIANO DELLA LOGICA, SUL PIANO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE, lascia intendere, che c'é, CHI CREDE CHE, LA LEGA ARABA, SIA LA PATRIA DEI DIRITTI UMANI OIC ONU, POI, è NORMALE CHE ISRAELE DEBBA DIVENTARE IL NUOVO NAZISMO! ANCHE IL PRESIDENTE Giorgio NAPOLITANO, giustamente, NON ha DEPOSTO ALLA PRESENZA dei delinquenti, il PADRONE DI "COSA NOSTRA" Stato-mafia, no ai boss al Quirinale: [ Riina e Bagarella non saranno all'udienza ].. ED ALLORA, PERCHé ISRAELE DEVE RELAZIONARE ALLA PRESENZA DEI CRIMINALI DELLA LEGA ARABA? PERCHé ONU HA ABIURATO SPERGIURATO CONTRO, I SUOI stessi DIRITTI UMANI UNIVERSALI, PER ESSERE DIVENTATO UN CONSESSO DI: 50 NAZIONI SHARIAH totalmente assassini criminali, in tutta la LEGA ARABA, GIà PERCHé, il 51° Stato: la ARABIA SAUDITA è STATO INVITATO in ONU, MA, ARABIA SAUDITA HA DETTO: "  voi SIETE UNA ASSEMBLEA INUTILE!" E QUINDI, HA DECLINATO, RIFIUTATO L'INVITO! ]] [[ 8 lug 2014. Sayed Kashua, scrittore e giornalista arabo israeliano, è nato nel 1975 a Tira, in Israele. "E' finito" di Sayed Kashua Ha'Aretz*. Roma, 8 luglio 2014, ... Aspetterò che i miei figli tornino dal campo estivo e forse solo allora mi ... ... Me ne starò a Tira [città palestinese nel centro d'Israele, ndr] - In questo modo io sto leggendo l'articolo di oggi Venerd^ 10 ottobre 2014 "Ho lasciato Israele e ora ho solo paura" "mi sentivo perseguitato, il razzismo è in crescita, dal 2000 è esploso con furia".. MA IO VOGLIO CHIEDERE A Sayed Kashua: "COME SI SONO SENTITI PERSEGUITATI, OGGI, PIù DI TE: 300 MARTIRI CRISTIANI, E 7000 MUSULMANI LAICI, CHE ,SONO MORTI NELLA LEGA ARABA?" Come le persone, per vile denaro, o per progetti imperialistici raccapricianti: la ideologia salafita di fare il califfato mondialee di sterminare il Genere umano, come, così tanti uomini abietti, come possono essere così corrotti e ciechi come il sig. Sayed Kashua?
Chi non vede, tutti gli omicidi che, la LEGA ARABA commette, ogni giorno, soltanto perché, i suoi crimini sono apporvati da ONU e Amnesty Internetional, lui merita di essere condannato a morte!
=================
Ustica: ministeri condannati, oltre 5 mln. Sentenza giudice Palermo a favore 14 familiari di sei vittime
http://www.ansa.it/sicilia/notizie/2014/10/09/ustica-ministeri-condannatioltre-5-mln_19421eb1-4c29-45b6-8473-05eca3cf1d12.html
ma, cosa si dice, in giro? perché, un caccia francese partito da una portaerei ha abbattuto, intenzionalmente, un aereo civile, e poi, lo ha colpito nuovamente quando era sul pelo dell'acqua, affinché, nessuno potesse sopravvivere? Forse perché, l'equipaggio aveva visto i dischi volanti fare eserciazioni militari, insieme ai francesi? questo non possiamo saperlo! Quello che sappiamo di sicuro, certamente, è che servizi segreti e settori dell'esercito appartengo alla 322 Bush e certo, non rispondono agli ordini dei loro Governi, se, non, soltanto, in modo apparente! Hanno giurato sull'altare di satana? MOLTO PROBABILMENTE!Dopotutto, il depistaggio di questo disastro DC9 tragedia aerea di Ustica? Dimostra efficacemente, che è il sistema massonico il padrone dello Stato!
Russo Rosario · Top Commentator · Lavora presso Baja Sardinia
Praticamente paga il popolo Italiano .
    Pierre Minesso · Top Commentator · Lavora presso Milano
    Dovevano pignorare tutti gli stipendi di tutti i vertici e i generali dell'aeronautica militare per manifesta e documentata ignoranza, pressapochismo, incompetenza e arroganza.
=================
PALERMO, 9 OTT - ''E' dimostrata l'attività di ostacolo e di depistaggio posta in essere, nel corso degli anni, allo scopo di impedire una rapida e veritiera individuazione delle effettive cause del disastro, con occultamento di prove significative e di indizi essenziali alla scoperta della verità'''. Lo scrive il giudice di Palermo, Sebastiana Ciardo, nella sentenza con cui ha condannato i ministeri della Difesa e dei Trasporti a risarcirei i familiari di sei vittime della tragedia aerea di Ustica.
http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2014/10/09/ustica-giudice-attivita-depistaggio_99c04dbf-07cc-4a3a-90a0-9fe60b814bd9.html

Michele San Pietro · Top Commentator · Lavora presso Sono il datore di lavoro di me stesso
Come al solito si rimane sul generico e non si scende in dettagli.. purtroppo la verità su Ustica, vicenda nella quale ci fu sicuramente chi giocò sporco, a differenza di quelle costruite come Punta Raisi o la Moby Prince, non la sapremo mai.
==================
nessun argomento può dare ad ANSA e a chicchessia: di mostrare l'immagine di: "Renzi incendiato" questo è vilipendio alla unità nazionale, rimuovetela subito!
cosa siamo noi Palestinesi terroristi shariah: hamas assassini senza libertà di religione, in tutta la LEGA ARABA dei nazisti ONU?
 Draghi: via i governi che non agiscono contro disoccupazione! Nell'area euro c'è bisogno di riforme strutturali. E QUESTA è UNA PARTE DELLA VERITà! L'ALTRA PARTE, è CHE, IL VAMPIRO FMI SPA, CHE, FA PAGARE IL DENARO: IL 270% DEL SUO VALORE (Dimostrazione scienziato Giacinto AURITI) NON PUò DIRE ALLA SUA VITTIMA: "VIVI!"
http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2014/10/10/scuola-mobilitazione-degli-studenti-in-tutta-italia_d977fd86-2dd3-4447-b288-3403fe3b351d.html
========
sappiamo tutti che è stato il Pakistan, ad iniziare, a sparare all'impazzata, su tutta la linea del confine! Ormai la NATO ha fatto della menzogna, la sua arma di informazione.. E QUESTO è PIù CHE GIUSTO, SENZA GUERRA MONDIALE? IL FONDO MONETARIO CROLLERà! LE BOLLE FINANZIARIE, SONO DI TALE PORTATA, CHE, I TITOLI NON SONO TUTTI ESIGIBILI! ] E SE, IO FOSSI UN VENDICATIVO? IO POTREI DIRE: "ENTRAMBI AMMAZZATE CRISTIANI INNOCENTI MOLTO VOLENTIERI! QUINDI, UCCIDETEVI, pure, TRA DI VOI! NO: non voglio questa guerra! NON è che, io SONO MISERICORDIOSO: "no!", IO NON VOGLIO LASCIARE A NESSUNO, IL MIO DIRITTO DI UCCIDERVI e di spingervi all'inferno! " [ ISLAMABAD, 10 OTTobre, - Il premier pachistano Nawaz Sharif ha chiesto oggi all'India di sospendere immediatamente gli attacchi lungo il confine in Kashmir "in rispetto alla santità della Linea di Controllo (LoC, frontiera provvisoria). Presiedendo una riunione del Comitato nazionale per la sicurezza oggi ad Islamabad, dice DawnNews Tv, il premier ha detto ai partecipanti che "il desiderio di pace del Pakistan non deve essere confuso per debolezza". ISLAMABAD, 10 OTT - Il premier pachistano Nawaz Sharif ha chiesto oggi all'India di sospendere immediatamente gli attacchi lungo il confine in Kashmir "in rispetto alla santità della Linea di Controllo (LoC, frontiera provvisoria). Presiedendo una riunione del Comitato nazionale per la sicurezza oggi ad Islamabad, dice DawnNews Tv, il premier ha detto ai partecipanti che "il desiderio di pace del Pakistan non deve essere confuso per debolezza". http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2014/10/10/kashmirpakistan-stop-violazione-tregua_08c47bc2-7aef-4fd1-b2b9-4028fb991ae0.html
=============
Errore chiama errore e orrore chiama orrore. Kristal Kelley(di Tommaso Scandroglio) Errore chiama errore e orrore chiama orrore. La storia che stiamo per raccontarvi, che ha fatto il giro del mondo, ne è una prova. Kristal Kelley, una giovane donna del Connecticut, aveva firmato un contratto con una coppia per affittare il proprio utero. 22mila dollari per essere usata come una incubatrice di carne. Né più né meno di quando si affitta un appartamento.
Al quinto mese una ecografia di routine ha mostrato che il feto aveva una palatoschisi, una cisti cerebrale e difetti cardiaci. I medici le dissero che la piccola avrebbe avuto solo il 25% delle possibilità di condurre una vita normale. La coppia allora le ha chiesto di abortire: «si tratta di una scelta più umana» le scrissero. Kelley, madre single di due bambini, si rifiutò facendo sapere che «non era in loro potere giocare a fare Dio».
La coppia però tornò all'attacco e si offrì di pagare 10.000 dollari per l' "incomodo", cioè per sopprimere la bambina. La giovane donna, "in un momento di debolezza" come lei stessa ammise successivamente, rilanciò chiedendone 15.000. A quel punto gli aspiranti genitori si rifiutarono di sborsare una simile cifra. Infine Kelley fuggì in Michigan, dove i contratti di maternità surrogata non sono validi e colei che mette al mondo il bambino viene riconosciuta come madre legittima. Nel giugno del 2012 nacque la bambina e Kelley dunque figurò come madre, ma poi diede la figlia in adozione per problemi economici, gli stessi problemi economici che la spinsero a vendere parte del proprio corpo a fini riproduttivi.
La storia di Kelley trova il suo habitat naturale negli Usa, che potremmo definire come la patria dell'utero in affitto. Infatti negli States solo nell'ultimo anno sono nati più di 2.000 bambini da madri surrogate. Non c'è una legge federale valida per tutta la nazione, ma ogni Stato si regola in autonomia.
Diciassette Stati hanno leggi che consentono la maternità surrogata (la California è la più liberal), mentre in 21 la pratica non è né disciplinata né sanzionata. Infine in cinque stati i contratti di maternità surrogata sono nulli e in Washington DC sono previste delle sanzioni. Anche in Kansas si discusse a gennaio di una proposta di legge, poi bocciata, per sanzionare la pratica con 10.000 dollari di multa o un anno di carcere. In altri stati invece la maternità surrogata è permessa ma sono stati posti dei vincoli per l'accesso. Ad esempio in Illinois c'è l'obbligo di una visita medica e psicologica sia per la coppia che per la donna gestante, questa poi deve aver già avuto figli suoi e non deve fornire l'ovocita. Almeno un gamete deve infine venire dalla coppia richiedente. Da ultimo in sette Stati giudici locali hanno dato comunque parere positivo alla pratica nonostante la normativa statale non la legittimasse né la vietasse.
La maternità surrogata è figlia legittima della fecondazione artificiale. In quest'ultima pratica troviamo quei principi disumanizzanti – una vera e propria antropologia rovesciata – poi espressi al massimo grado nella tecnica dell'utero in affitto. In entrambi i casi infatti si reifica il nascituro che diventa una prodotto da ordinare non tramite Amazon (ma forse un giorno non troppo lontano ci arriveremo) ma grazie a medici e tecnici di laboratorio compiacenti. Non solo il figlio si reifica, ma anche i genitori o presunti tali quando uno o entrambi i gameti provengono da soggetti esterni alla coppia.
La donna nella fecondazione artificiale viene iperstimolata per aver più ovociti possibili, come se fosse una gallina dalle uova d'oro. Sfruttata nel suo corpo come avviene per le donna che vende il proprio utero per la gestazione. Un meretricio riproduttivo, una prostituzione generativa dunque. La fecondazione extracorporea, che sia omologa, eterologa o surrogata, alla fine non tratta più il figlio come figlio, la madre e il padre come genitori, ma squalifica tutti alterandone i ruoli naturali. E così avremo che il bambino prenderà il nome di "prodotto del concepimento", la coppia diviene "i soggetti richiedenti" e quando questi cercano a suon di quattrini gameti ed uteri non propri si trasformano non in una coppia di genitori, bensì in una coppia di mercanti di vita. (Tommaso Scandroglio) http://www.corrispondenzaromana.it/errore-chiama-errore-e-orrore-chiama-orrore/
=================
08 ottobre 2014. La Svezia in prima fila nella promozione del gender diktat. giochi(di Lupo Glori) In Svezia, l'ideologico pronome neutro «hen», introdotto in alcuni asili di Stoccolma nel 2012, sta iniziando a dare i frutti sperati. In tal senso, Sofia Bergman, una madre svedese di due bambini, ha raccontato entusiasta, al noto settimanale americano "Newsweek": «Non abbiamo ancora iniziato ad utilizzarlo in casa, ma è solo una questione di abitudine. (…) è una buona cosa se gli asili e scuole lo utilizzano». Nelle politiche per la parità di genere nel mondo dei bambini, nessun paese ha osato tanto, quanto la Svezia. Gli asili, che per primi hanno introdotto il pronome neutro, continuano ad utilizzarlo ed altri hanno seguito il loro esempio. Sono, inoltre, sempre più diffusi i libri per l'infanzia che hanno come protagonisti personaggi di genere neutro. Anche se non esistono ancora statistiche ufficiali riguardo il numero degli asili nido svedesi che utilizzano il pronome «hen», Maria Hulth della Jämställt, società di consulenza sulla parità di genere, sottolinea come oggi vi sono numerosi insegnanti che spesso scelgono autonomamente di utilizzare il termine «hen», anche quando non adottato come politica interna della struttura scolastica.
L'impegno degli asili e delle scuole primarie svedesi nella promozione della parità dei sessi non si limita al pronome neutro: «Stanno facendo di tutto anche per evitare parole come "boys" e "girls", utilizzando invece il vocabolo neutro "children". E la "norma critica" si sta diffondendo sempre più velocemente». La Hulth racconta compiaciuta come gli stessi suoi due figli usano abitualmente il termine «hen» per chiamarsi l'uno con l'altro.
La cosiddetta "norma critica" è una teoria molto diffusa in Svezia secondo la quale tutte le norme tradizionali, come la distinzione tra uomini e donne, eterosessuali ed omosessuali, normodotati e disabili, devono essere smantellate al fine di realizzare una società veramente equa. Ad esempio, continua, a tale proposito, la Hulth, «tutti i bambini dovrebbero essere in grado di indossare ciò che vogliono. I vestitini non sono solo per le ragazze. Il rosa è un bel colore che dovrebbe essere a disposizione di tutti».
L'indottrinamento di genere delle giovani generazioni viene attuato in tutti i campi, da quello scolastico a quello ludico. Tricia Lowther, membro di Let Toys Be Toys (Lasciate i giocattoli essere giocattoli), una iniziativa lanciata nel dicembre 2012, per combattere la tradizionale distinzione tra giocattoli "maschili" e "femminili", attraverso la promozione di reparti di genere neutri all'interno degli spazi commerciali, nota soddisfatta come: «Ben quattordici tra i principali rivenditori hanno apportato modifiche da quando abbiamo iniziato la nostra campagna quasi due anni fa. (…) Hanno rimosso le insegne dedicate ai ragazzi e alle ragazze. I reparti blu e rosa ancora resistono, ma le cose stanno cambiando».
Tra le imprese "gender-friendly" vi sono marchi importanti come: Tesco, Sainsbury, Morrisons, Boots ed altri. Marks & Spencer si è spinto anche oltre, cambiando direttamente le etichette dei propri giocattoli in perfetto stile "gender neutral", mentre i creatori della popolare pistola Nerf hanno lanciato un modello speciale in versione rosa dedicata alle ragazze. Diverse agenzie governative utilizzano ordinariamente il termine «hen», tanto che, quest'anno, il vocabolo è stata aggiunto al dizionario ufficiale svedese. Studi specifici hanno, inoltre, riscontrato, che, in un giorno medio, la parola «hen» si trova pubblicata sulle pagine di almeno 15 giornali.
Non tutti sono, tuttavia, d'accordo con la promozione di tali politiche di genere. Tra questi, il dottor David Eberhard, uno dei più autorevoli psichiatri svedesi, mette in evidenza l'importanza dell'incontestabile dato biologico, affermando che l'introduzione di un nuovo pronome non cambierà il fatto che la stragrande maggioranza delle persone si identifica come uomini o donne: «Qualunque sia il modo con cui si sceglie di chiamare le persone, le differenze biologiche tra uomini e donne restano. (…) Dovremmo trattare gli altri con rispetto reciproco, ma ignorare le differenze di genere biologiche è da pazzi. Renderci identici non creerà più uguaglianza. (…) chiamare i bambini con il termine neutro "hen", invece di lui o di lei? Questa è crudeltà infantile»
La politica di genere svedese nei confronti dell'infanzia è considerata la punta di lancia e il modello esemplare a cui, al più presto, anche tutti gli altri paesi europei si dovranno adeguare per il superamento dei vecchi stereotipi di genere e la promozione di qualsivoglia tendenza sessuale. Il gender diktat, come tutte le dittature, si propone di rieducare le incolpevoli future generazioni individuando nelle strutture dedicate all'infanzia il luogo privilegiato per imporre il proprio folle programma contro natura. Un progetto distruttivo contro la ragione e contro la realtà destinato a fallire inesorabilmente. (Lupo Glori)
    Articoli correlati: http://www.corrispondenzaromana.it/la-svezia-in-prima-fila-nella-promozione-del-gender-diktat/
    conchita-wrust-gender Conchita Wurst, la "donna barbuta" proclamata "voce europea"
    (di Lupo Glori) La drag queen Conchita Wurst, meglio conosciuta come la "donna barbuta" vincitrice dell'ultimo Eurovisione Song Contest, il prossimo 8 ottobre canterà davanti al Parlamento Europeo in occasione della sessione plenaria. La, a dir poco, bizzarra decisione è …
    arcigay-bambina Il governo Renzi promuove l'ideologia gender nella scuola
    (di Lupo Glori) Il governo Renzi si piega ai dettami degli ideologi del gender e mette a punto un deciso programma anti-omofobia 2014/2015 di concerto con le principali associazioni LGBT italiane. Venerdì 11 luglio il Ministro dell'Istruzione Stefania Giannini si …
    Facebook New Gender Options Dalla scala di Kinsey ai 70 generi di Facebook
    (di Lupo Glori) Dopo gli utenti "Facebook" degli Stati Uniti anche quelli del Regno Unito possono ora scegliere tra una delle 70 opzioni di genere possibili, al momento della registrazione del proprio profilo. Via quindi le inadatte e superate categorie …
    Ellinor-Grimmark_Svezia_obiezione-di-coscienza Chi difende la vita è un malato mentale
    (di Tommaso Scandroglio) Difendere la vita è cosa da pazzi. Questo devono aver pensato i dirigenti dell'ospedale cittadino di Eksjö, in Svezia, che di recente hanno reintegrato nel suo posto di lavoro la 37enne Ellinor Grimmark, ostetrica che si rifiuta …
    UNISEX. La creazione dell'uomo senza identità UNISEX. La creazione dell'uomo senza identità
    (di Fabrizio Cannone) Il saggio del duo Marletta-Perucchietti (cf. G. Marletta – E. Perucchietti, UNISEX. La creazione dell'uomo senza identità, Arianna Editrice, Bologna 2014, pp. 120, € 9,80) dal titolo emblematico, mostra al meglio un aspetto generalmente sottaciuto della problematica …
    convegno cremona La gendercrazia come tentativo d'abolizione dell'uomo
    (di Mauro Faverzani) Un'occasione per ribadire con forza ed argomenti concreti, di fronte ad un pubblico di oltre 350 persone, le contraddizioni ed i guasti intrinseci di un'ideologia, quella del gender, non solo eticamente e spiritualmente immorale, bensì anche contro …
    bruce-brenda-e-david-il-ragazzo-che-fu-cresciuto-come-una-ragazza Il ragazzo che fu cresciuto come una ragazza
    (di Fabrizio Cannone) Il giornalista canadese John Colapinto ci descrive, nel modo più documentato e nello stile più vivace e spigliato, la storia di una tragedia (Bruce, Brenda e David. Il ragazzo che fu cresciuto come una ragazza, San Paolo, …
    moral-issues GENDER: un sondaggio del "Pew Research Center" mostra la doppia morale mondiale
    (di Lupo Glori) Il 15 aprile 2014, il "Pew Research Center" di Washington, uno dei più autorevoli e stimati istituti americani d'indagine demoscopica, ha pubblicato i risultati di un sondaggio, intitolato Global Views on Morality, nel quale sono state intervistate …
    Della Wolf Wiley Richards Kangro Dal Canada la tragica storia di Della, bambina con tre genitori
    (di Lupo Glori) Da Vancouver, in Canada, arriva la storia di Della Wolf Wiley Richards Kangro la prima bambina, della provincia canadese della Columbia Britannica, registrata con tre genitori sul proprio certificato di nascita. Il lungo cognome della bambina è …
    ideologia-gender-roma-ferraironi Continua l'imposizione dell'ideologia del gender nelle scuole romane
    (di Lupo Glori) Continua l'imposizione ideologica delle perverse teorie del gender all'interno delle scuole romane. Lo scorso venerdi 21 marzo si è tenuto infatti, presso l'"Istituto Comprensivo Ferraironi", nel plesso della scuola primaria "Iqbal Masih", il primo di un ciclo …
=======================
09 ottobre 2014 Francia: sul fine vita il governo interpella la massoneria. Leonetti(su Nocristianofobia.org) L'appuntamento era per mercoledì 8 ottobre presso l'Assemblea Nazionale, a Parigi: qui i deputati Alain Clayes e Jean Leonetti hanno ricevuto in veste ufficiale ovvero su incarico del primo ministro francese, Manuel Valls, niente meno che Daniel Keller, Gran Maestro del Grand'Oriente di Francia, Dominique Mantion in rappresentanza della Grande Loggia di Francia e Catherine Jea Nnin-Naltet, presidente della Gran Loggia Femminile di Francia.
Tre vertici della massoneria d'Oltralpe, in poche parole. Per parlare di cosa? Di «accompagnamento delle persone in fin di vita». Argomento evidentemente strategico, poiché, nell'antilingua dominante, sinonimo di eutanasia.
In prima istanza ciò prova ancora una volta – caso mai ve ne fosse bisogno – la notevole considerazione goduta ed anche l'estrema influenza esercitata dai "grembiulini" sulle politiche del governo, ciò che già s'era ampiamente capito dopo la nomina di uno di loro, Patrick Kanner, a capo del ministero per le Città, la Gioventù e gli Sport, e dopo la partecipazione del ministro Taubira alla convention della Gran Loggia di Francia. Ma non si tratta solo di questo.
Uno dei due delegati di Valls, in particolare, ovvero Leonetti, cardiologo, ha un "pedigree" politico tutto particolare, che val la pena analizzare: è membro del Partito Radicale francese, la cui strategia politica è stata da sempre – e fortemente – influenzata dalla massoneria. Non a caso, tra i capisaldi del programma, trovan da sempre posto anche umanismo, laicismo ed il rispetto giacobino dei diritti umani.
In Francia, il Partito Radicale ha aderito, come persona morale, all'Ump: ciò gli ha permesso di conservare una propria fisionomia giuridica distinta, il legame diretto con i propri iscritti, l'accesso al potere, condizionando però al contempo la linea politica dell'Ump, di cui non a caso Leonetti è Vicepresidente dal febbraio dell'anno scorso.
Leonetti, di temi bioetici – e di fine vita in modo specifico –, si è sempre occupato: porta il suo nome la legge emanata in proposito il 22 aprile 2005. Il 20 agosto 2012 ha depositato, con altre personalità del gotha d'Oltralpe, anche la dichiarazione dei principii del movimento «Francia moderna ed umanista», di fatto una corrente interna all'Ump. Ma quel termine, umanismo, non è posto lì a caso, né rappresenta una corrente filosofica tra tante: ha anzi precisi connotati ideologici, anche in tema di fine vita, come viene ben chiarito sul sito ufficiale dell'European Humanist Federation, che individua proprio su tali questioni bioetiche le più evidenti differenze rispetto ad un approccio confessionale, approccio ch'essa vorrebbe rinchiuso nelle sagrestie, bollando come "interferenza" qualsiasi escursione religiosa in merito.
L'umanismo invoca l'eutanasia, fatta rientrare nei "diritti" individuali: ciascuno sarebbe cioè libero di decidere per conto proprio ed in modo totalmente indipendente, senza pressioni, né da familiari, né dalla Chiesa; lasciandolo fare, qualora si risolvesse per il gesto estremo, per una questione di… rispetto. Zitti ed inermi a guardare un proprio caro togliersi la vita.
Ma non è l'unico aspetto critico dell'umanismo: esso invoca anche una netta separazione tra Chiesa e Stato, si scaglia contro i crocifissi esposti nelle aule scolastiche, contro la manifestazione pubblica della propria fede, contro la tutela del diritto alla vita dei bambini non nati, contro qualsiasi sostegno economico a scuole ed ospedali, se cattolici. Ecco, Leonetti si forma e cresce politicamente in questo brodo di coltura. Non stupisce più di tanto, quindi, il fatto che, per parlare di fine vita, si sia incontrato con le principali logge massoniche francesi. Il fatto che non stupisca, non rende però tutto questo meno inquietante e sinistro… http://www.corrispondenzaromana.it/notizie-dalla-rete/francia-sul-fine-vita-il-governo-interpella-la-massoneria/
=====================
08 ottobre 2014. La Madonna del Rosario e la battaglia di Lepanto. battaglia di Lepanto(di Cristina Siccardi) Nel 1212 san Domenico di Guzman, durante la sua permanenza a Tolosa, vide la Vergine Maria che gli consegnò il Rosario, come risposta ad una sua preghiera, a Lei rivolta, per sapere come combattere l'eresia albigese. Fu così che il Santo Rosario divenne l'orazione più diffusa per contrastare le eresie e fu l'arma determinante per vincere i musulmani a Lepanto. Come già per Poitiers (ottobre 732) e poi sarà per Vienna (settembre 1683), la battaglia di Lepanto fu fondamentale per arrestare l'avanzata dei musulmani in Europa. E tutte e tre le vittorie vennero imputate, oltre al valore dei combattenti, anche e soprattutto all'intervento divino.
La battaglia navale di Lepanto si svolse nel corso della guerra di Cipro. Era il 7 ottobre 1571 quando le flotte musulmane dell'Impero ottomano si scontrarono con quelle cristiane della Lega Santa, che riuniva le forze navali della Repubblica di Venezia, dell'Impero spagnolo (con il Regno di Napoli e di Sicilia), dello Stato Pontificio, della Repubblica di Genova, dei Cavalieri di Malta, del Ducato di Savoia, del Granducato di Toscana e del Ducato di Urbino, federate sotto le insegne pontificie. Dell'alleanza cristiana faceva parte anche la Repubblica di Lucca, che pur non avendo navi coinvolte nello scontro, concorse con denaro e materiali all'armamento della flotta genovese.
Prima della partenza della Lega Santa per gli scenari di guerra, san Pio V benedisse lo stendardo raffigurante, su fondo rosso, il Crocifisso posto fra gli apostoli Pietro e Paolo e sormontato dal motto costantiniano In hoc signo vinces. Tale simbolo, insieme con l'immagine della Madonna e la scritta S. Maria succurre miseris, issato sulla nave ammiraglia Real, sarà l'unico a sventolare in tutto lo schieramento cristiano quando, alle grida di guerra e ai primi attacchi turchi, i militi si uniranno in una preghiera accorata. Mentre si moriva per Cristo, per la Chiesa e per la Patria, si recitava il Santo Rosario: e i prigionieri remavano ritmando il tempo con le decine dei misteri. L'annuncio della vittoria giungerà a Roma 23 giorni dopo, portato da messaggeri del Principe Colonna. Il trionfo fu attribuito all'intercessione della Vergine Maria, tanto che san Pio V, nel 1572, istituì la festa di Santa Maria della Vittoria, trasformata da Gregorio XIII in «Madonna del Rosario».
Comandante generale della flotta cristiana era Don Giovanni d'Austria di 24 anni, figlio illegittimo del defunto Imperatore Carlo V e fratellastro del regnante Filippo II. Al fianco della sua nave Real erano schierate: la Capitana di Sebastiano Venier, capitano generale veneziano; la Capitana di Sua Santità di Marcantonio Colonna, ammiraglio pontificio; la Capitana di Ettore Spinola, capitano generale genovese; la Capitana di Andrea Provana di Leinì, capitano generale piemontese; l'ammiraglia Vittoria del priore Piero Giustiniani, capitano generale dei Cavalieri di Malta. In totale, la Lega schierò una flotta di 6 galeazze e circa 204 galere. A bordo erano imbarcati non meno di 36.000 combattenti, tra soldati, venturieri e marinai.
A questi si aggiungevano circa 30.000 galeotti rematori. Comandante supremo dello schieramento ottomano era Müezzinzade Alì Pascià. La flotta turca, munita di minore artiglieria rispetto a quella cristiana, possedeva 170-180 galere e 20 o 30 galeotte, cui si aggiungeva un imprecisato numero di fuste e brigantini corsari. La forza combattente, comprensiva di giannizzeri, ammontava a circa 20-25.000 uomini. L'ammiraglio, considerato il migliore comandante ottomano, Uluč Alì, era un apostata di origini calabresi, convertitosi all'Islam. Alì Pascià si trovava a bordo dell'ammiraglia Sultana, sulla quale sventolava un vessillo verde, dove era stato scritto, a caratteri d'oro, 28.900 volte il nome di Allah.
I musulmani di allora tagliavano le teste così come le tagliano oggi quelli dell'Isis: essi non hanno mutato i loro sistemi, mentre i cristiani hanno declinato i loro doveri davanti a Dio e alle loro nazioni, asservendosi non più al Re del Cielo e della terra, ma al padrone degli Inferi. Spiegava san Louis-Marie Grignon de Montfort: «Nel Cielo, Maria comanda agli angeli e ai beati. Come ricompensa della sua profonda umiltà, Dio le ha dato il potere e l'incarico di riempire di santi i troni lasciati vuoti dalla superbia degli angeli ribelli». Tutte le grazie passano per Maria, come ci insegnano i grande teologi mariani ed ecco perché san Pio V, Papa mariano e domenicano, affidò a Maria Santissima le armate ed i destini dell'Occidente e della Cristianità, minacciati dai musulmani.
Da allora in poi si utilizzò ufficialmente il titolo di Auxilium Christianorum, titolo che non sembra doversi attribuire direttamente al Pontefice, ma ai reduci vittoriosi, che ritornando dalla guerra passarono per Loreto a ringraziare la Madonna.
I forzati che erano stati messi ai banchi dei remi furono liberati: sbarcarono a Porto Recanati e salirono in processione alla Santa Casa, dove offrirono le loro catene alla Madonna; con esse furono costruite le cancellate poi poste agli altari delle cappelle. Lo stendardo della flotta fu donato alla chiesa di Maria Vergine a Gaeta, dove è tuttora conservato e che attende di essere ancora issato nei cuori di coloro che si professano cristiani e vogliono difendere le proprie radici di fronte al proselitismo sanguinario dell'Isis. (Cristina Siccardi) http://www.corrispondenzaromana.it/la-madonna-del-rosario-e-la-battaglia-di-lepanto/
======================
«Manif fantastica. Ma che choc assistere all'arresto di due miei amici a Parigi per una maglietta»
manif-pour-tous (su Tempi) «La manifestazione è stata pacifica, piena di gioia e di felicità da parte della gente: c'erano tantissimi giovani e famiglie con bambini. Purtroppo il governo continua a reprimere con ogni mezzo il dissenso, come ho visto con i miei occhi sabato sera e davvero non pensavo di assistere a certe cose in un paese che dice di abbracciare i diritti umani». Luca Volontè, presidente del gruppo PPE dell'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa, ieri ha partecipato a Parigi alla manifestazione della Manif Pour Tous contro la legge su matrimonio e adozione gay e a tempi.it rivela di essere rimasto scioccato sabato quando nel centro di Parigi due suoi amici sono stati arrestati solo perché «hanno fotografato dei ragazzi che sventolavano bandiere della Manif accerchiati dalla polizia in assetto anti-sommossa».
Partiamo dalla manifestazione. Per gli organizzatori c'erano un milione di persone sulla spianata degli Invalides.
Sì, siamo partiti intorno alle 13 da tre punti diversi della capitale, abbiamo attraversato la città in una atmosfera pacifica e festosa, con tante famiglie che alle finestre delle loro case esponevano le bandiere della Manif e salutavano la folla.
Ormai la legge Taubira è stata promulgata. Mercoledì ci sarà il primo matrimonio gay in Francia. Molti si chiedono: che senso ha manifestare ancora?
Innanzitutto la Manif ha il compito di far sapere ai cittadini francesi quello che è accaduto, perché tanti non sanno quali implicazioni avrà questa legge. Soprattutto nel settore educativo.
Cioè?
È proprio di stamattina una circolare a tutte le scuole del ministero della Cultura francese che invita fortemente, per non dire obbliga, gli insegnanti a lottare contro l'omofobia e utilizzare nuovi testi in cui si presentano ai bambini modelli di famiglia alternativi a quello eterosessuale. Il primo compito della Manif, dunque, è far sapere tutte queste cose.
E gli altri?
Il secondo, annunciato anche ieri dal palco, è continuare a fare pressione su Hollande perché indica un referendum. Infine, fare resistenza civile verso un modello del gender che è già diventato la vera dottrina di Stato. Ma chi ritiene che lo Stato debba essere laico e fondarsi sulla natura umana e la famiglia ha il dovere di opporsi.
Oggi in Francia sui giornali si affronta un nuovo problema: è possibile in futuro cambiare di nuovo la legge?
Perché no? Si può abrogare questa legge: chi pensa il contrario o è convinto della bontà della nuova norma o vive in una sudditanza psicologica verso la cultura di sinistra e del gender. Per approvare i matrimoni gay è stato modificato il codice civile. Se l'hanno già fatto una volta, vuol dire che si può fare. Ricordo tra l'altro che la maggior parte degli omosessuali francesi non vuole il matrimonio. Chi pensa, come me e come gli amici della Manif Pour Tous, che l'introduzione del matrimonio gay sia un passo indietro e non in avanti della società, deve provare a cambiare le cose. Questa legge porta a una democrazia in cui la cellula fondamentale della società, invece che valorizzata, sarà distrutta.
Ieri sul palco non si è vista il leader del movimento: Frigide Barjot.
È molto preoccupante. Lei ha ricevuto diverse minacce di morte e ha deciso di non partecipare. È impressionante la situazione di insicurezza, anche psicologica, che vivono i leader della Manif. Inoltre, nei confronti dei giovani manifestanti c'è un clima che chiamare intimidatorio è eufemistico. Io stesso ne sono stato testimone.
Che cosa è successo?
Sabato sera mi trovavo con due amici sugli Champs-Élysées, dovevano accompagnarmi alla veglia dei Veilleurs. Bene, i miei amici sono stati arrestati davanti ai miei occhi perché, come centinaia di altre persone, hanno fotografato alcuni giovani teenager o universitari che sventolavano le bandiere della Manif Pour Tous, con su il logo della famiglia tradizionale, circondati da centinaia di poliziotti in tenuta antisommossa. I miei due amici sono stati rilasciati solo alla mezzanotte di ieri. Sono rimasti al commissariato 24 ore e non mi risulta che questi fermi siano completamente legali.
Qual è la motivazione ufficiale del loro arresto?
Nessuna, la prefettura all'una di notte mi ha chiamato e mi ha chiesto se li conoscevo, io ho spiegato che li conoscevo e che cosa era accaduto. A quel punto mi hanno detto buonanotte e hanno riattaccato. C'è una presenza di polizia antisommossa molto invasiva nei confronti dei giovani che indossano le magliette della Manif. Non pensavo davvero di vedere niente del genere in un paese che dice di abbracciare i diritti umani come la Francia.
Come si sta comportando il governo socialista nei confronti di queste proteste pacifiche?
Il presidente Hollande in questo momento dovrebbe rappresentare l'unità della nazione, ma sembra quasi che voglia fomentare la frattura della società. Il governo è determinato a reprimere con le buone e le cattive il dissenso, ormai girano in rete filmati e foto dell'uso della violenza nei confronti dei manifestanti, tali da costituire un archivio memorabile. Hollande non vuole che si esprima il dissenso davanti alla legge che ha approvato. Questo, sotto il piano della democrazia è grave. Una maggioranza di governo non può immaginare di introdurre modifiche radicali dell'idea di società e nazione, pensando di rappresentare tutti mentre gode solo del 51 per cento. Questo è la tirannia della maggioranza ben descritta da Tocqueville, addirittura ministri del governo chiamano i giovani della Manif pubblicamente gruppuscoli estremisti e pericolosi di destra. La situazione è davvero drammatica.
Un movimento importante e numeroso come la Manif Pour Tous che riverbero può avere in Europa?
La Manif è la più bella sorpresa che c'è in Europa in questo momento, perché sono riusciti spontaneamente a mantenere e rafforzare la loro unità partendo da posizioni in apparenza completamente diverse: ci sono infatti musulmani, cattolici, ortodossi, mamme, giovani, vecchi e anche tanti omosessuali, personaggi della cultura e semplici operai. Non si può racchiudere queste movimenti in una sola categoria perché abbraccia davvero tutta la società ed è grave che il governo li veda come un pericolo invece che come una possibilità di confronto. Io poi spero che questo movimento, questa reazione della società francese, possa essere esportato anche in altri paesi, compresa l'Italia.
http://www.corrispondenzaromana.it/manif-fantastica-ma-che-choc-assistere-allarresto-di-due-miei-amici-a-parigi-per-una-maglietta/
=====================